Reddito e Pensione di cittadinanza: esito domande online

A breve sarà già possibile consultare sul sito INPS l'esito delle prime domande presentate a marzo. Ecco i passaggi da seguire.

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +

Stanno entrando sempre più nel vivo, Reddito e Pensione di cittadinanza, le nuove misure previste per combattere l’esclusione sociale e favorire le fasce di cittadini che vivono in povertà, con guadagno mensile inferiore alla soglia di povertà. Infatti, a seguito del via libera delle domande a decorrere dal 6 marzo 2019, è ora possibile verificare sul sito INPS se le istanze presentate sia via web, che in modalità cartacea siano state accolte o meno.

A tal fine, l’Istituto di Previdenza ha messo a disposizione dei cittadini un’applicazione che consente la consultazione delle domande di Reddito di cittadinanza e Pensione di cittadinanza presentate presso gli sportelli di Poste Italiane, CAF o tramite SPID sul sito www.redditodicittadinanza.gov.it. I primi esiti delle domande presentate a marzo saranno disponibili dal 15 aprile 2019. Vediamo i dettagli.

Reddito di cittadinanza: come fare domanda

Il Reddito di cittadinanza può essere presentato a decorrere dal 6 marzo 2019. A tal fine, il governo ha messo a disposizione dei richiedenti i seguenti canali:

  • servizio online, attraverso il portale dedicato;
  • uffici postali;
  • Centri di Assistenza Fiscale (CAF);
  • e patronati (quest’ultima opzione è stata inserita in fase di conversione di legge del D.L. n. 4/2019).

Chiaramente, le ultime tre modalità presuppongono la presentazione del modello cartaceo, mentre in caso di accesso diretto al servizio online è possibile compilare il modello sul sito in via telematica. In quest’ultimo caso, l’utente deve essere in possesso delle credenziali utili all’acceso ai servizi online Inps (Pin e codice fiscale).

Leggi anche: Domanda di Reddito di cittadinanza online: guida alla richiesta di RdC

Moduli online Reddito e Pensione di cittadinanza

Per facilitare la presentazione della domanda presso un CAF o un ufficio postale è stato rilasciati il modulo cartaceo (“Domanda di Reddito di cittadinanza / Pensione di cittadinanza (.pdf)”), che è possibile scaricare e compilare.

Nel caso in cui uno o più componenti del nucleo familiare svolgano attività lavorativa, avviata durante il periodo di riferimento dell’ISEE o successivamente ad esso è possibile scaricare e compilare i seguenti modelli:

  • Modello RdC/PdC Ridotto – Comunicazione ad integrazione della domanda di reddito e pensione di Cittadinanza – attività di lavoro e redditi non interamente rilevati in ISEE
  • Modello RdC/PdC Esteso – Comunicazione dei beneficiari di reddito e pensione di cittadinanza – attività di lavoro e altre variazioni

Dopo la presentazione della domanda, tutte le informazioni indicate nei moduli sono comunicate all’INPS entro 10 giorni lavorativi dalla richiesta. Successivamente, entro 5 giorni, l’INPS verifica il possesso dei requisiti sulla base delle informazioni disponibili nei propri archivi e in quelle delle amministrazioni collegate.

In caos di esito positivo, il beneficiario avrà diritto a una Carta di pagamento elettronico (denominata Rdc Card), che viene emessa da Poste Italiane.

Richiesta ISEE per Reddito e Pensione di cittadinanza

Si ricorda che per poter richiedere il Reddito o Pensione di cittadinanza è necessario essere in possesso dell’ISEE, che attesta i valori reddituali, patrimoniali e familiari. Tali dati devono essere confrontati con quanti previsto dalla normativa, al fine di stabilire se il richiedente abbia diritto o meno alla misura di sostegno.

La Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) può essere presentata:

  • all’ente che eroga la prestazione sociale agevolata;
  • al Comune;
  • a un Centro di Assistenza Fiscale;
  • online, tramite PIN, sul sito dell’INPS, nella sezione “Servizi online”, cliccando sui “Servizi per il Cittadino”.

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679

Condividi.