Contributi figurativi dei Lavoratori Socialmente Utili (LSU) ai fini della pensione

L'INPS ha rilasciato la nuova domanda online di accreditamento dei contributi figurativi dei Lavoratori Socialmente Utili (LSU) ai fini della pensione

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +

È disponibile sul sito dell’INPS il nuovo servizio per la domanda online di accreditamento dei contributi figurativi dei Lavoratori Socialmente Utili (LSU) ai fini della pensione. L’istanza deve essere presentata telematicamente, previo possesso delle credenziali INPS (Pin, Spid o Cns), tramite il servizio denominato Accredito contribuzione figurativa LSU autofinanziati.

A darne notizia è l’INPS con il Messaggio n. 3012 del 27 luglio 2018, illustrando le modalità attraverso le quali bisogna presentare le domande. Ecco quali sono i passaggi fondamentali da seguire per vedersi accreditata la contribuzione figurativa per i periodi nei quali si ha svolto attività socialmente utile.

Lavoratori socialmente utili (LSU), chi sono

Con il termine Lavori Socialmente Utili (in breve LSU) si fa riferimento a all’insieme di attività che hanno lo scopo principale di realizzare opere e fornire servizi grazie al lavoro di soggetti titolari di sostegni al reddito (come ad esempio la NASpI e la DIS-COLL).

Si tratta, dunque, di soggetti deboli e in forte svantaggio nel mercato del lavoro che non potrebbero trovare facilmente impiego nell’immediato. In questo modo, quindi, si impegnano tali soggetti a beneficio di tutta la collettività.

Gli LSU si dividono principalmente in tre categorie ben distinte:

  • la prima riguarda quelli finanziati con l’aiuto dello stato, ossia a carico del c.d. Fondo per l’Occupazione;
  • poi ci sono la categoria degli “autofinanziati”. Questi ultimi sono finanziati dagli enti dove svolgono la propria attività, ad esempio comuni o regioni;
  • infine abbiamo i lavoratori titolari di sostegno al reddito che vengono impiegati in P.A. per tutta la durata delle prestazioni.

Contributi figurativi per i Lavoratori Socialmente Utili

I Lavoratori Socialmente Utili che siano stati avviati in progetti autofinanziati da parte degli Enti utilizzatori, come ad esempio regioni e comuni, possono fruire della contribuzione figurativa per l’intero periodo in cui sono impiegati in tali attività. Si ricorda che la contribuzione figurativa, in questi casi, servirà solamente ai fini del diritto a pensione.

Affinché sia riconosciuta la contribuzione figurativa è necessario che le attività siano svolte da ciascun lavoratore in maniera ininterrotta, ossia senza soluzione di continuità.

Richiesta online per i contributi figurativi dei Lavoratori Socialmente Utili

La procedura di accreditamento dei contributi figurativi è raggiungibile sul sito dell’INPS, ed in particolare nel servizio Accredito contribuzione figurativa LSU autofinanziati. L’accesso è garantito tramite le credenziali INPS, ossia PIN, SPID o CNS.

La procedura online si compone di quattro macro sezioni:

  1. Introduzione;
  2. Download;
  3. Gestione e Invio domande;
  4. e Visualizza esito.

La sezione Introduzione è l’home page della procedura, dove è possibile trovare i riferimenti normativi e le news sulla specifica materia.

Nella sezione Download è possibile trovare il manuale utente, e quindi le specifiche tecniche per utilizzare il servizio, nonché i fogli excel da compilare per l’acquisizione della procedura.

La sezione Gestione e Invio domande prevede, a sua volta, altre cinque funzionalità:

  • Delibere C.R.I., per l’inserimento dei dati relativi alla delibera di approvazione del Progetto;
  • Delibere ENTE, per l’inserimento dei dati della delibera di istituzione del progetto e delle eventuali delibere di proroga delle attività socialmente utili;
  • acquisizione file, per la selezione del file contenente una o più domande;
  • Inserimento allegati lavoratori, per l’acquisizione della documentazione obbligatoria per ogni domanda e necessaria per la relativa istruttoria;
  • Trasmissione file, per l’invio del file contenente le domande.

Quarta e ultima sezione Visualizza esito, permette di verificare l’avvenuta trasmissione del file e lo stato delle singole domande.

Le domande possono presentare due stati:

  • in istruttoria;
  • oppure in accoglimento, accoglimento parziale o reiezione.

Messaggio INPS numero 3012 del 27-07-2018

Qui di seguito trovate allegato il messaggio INPS in oggetto.

Messaggio INPS numero 3012 del 27-07-2018
» 4,9 MiB - 1.188 hits - 31 luglio 2018

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679
Condividi.