Bonus bici e monopattini fino a 500 euro: cos’è e come ottenerlo

Cos'è e come funziona il nuovo bonus bici e monopattini fino a 500 euro inserito nel decreto rilancio? Ecco cosa sapere.

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto Rilancio entra in vigore anche l’attesa misura denominata bonus mobilità, ovvero i bonus bici e monopattini fino a 500 euro. Il contributo per la mobilità sostenibile vale per gli acquisti dal 4 maggio al 31 dicembre 2020 e serve anche ad alleggerire il trasporto pubblico locale.

Nel Dl rilancio si precisa però che non tutti potranno beneficiare di tale bonus; pertanto vediamo qui di seguito cos’è e come funziona il contributo, quali sono i requisiti richiesti e come procedere con la domanda di rimborso anche alla luce delle recenti FAQ del Ministero dell’ambiente.

Bonus bici e monopattini fino a 500 euro: cos’è e come funziona

Il bonus bicicletta e monopattini inserito nel Decreto Rilancio, ha come scopo quello di sostenere la mobilità ecologica così da ridurre l’utilizzo dei mezzi pubblici salvaguardando l’ambiente e riducendo gli assembramenti. Quindi anche per evitare ulteriori contagi da Covid-19 nelle successive fasi di questa emergenza sanitaria.

Requisiti bonus bici e monopattini

Per poter usufruire del bonus bisogna essere in possesso dei seguenti requisiti: essere maggiorenni e essere residenti:

  • nei capoluoghi di Regione e di Provincia anche sotto i 50.000 abitanti;
  • comuni con più 50.000 abitanti;
  • comuni anche con meno di 50.000 abitanti che fanno parte delle Città metropolitane:
    • Bari;
    • Bologna;
    • Cagliari;
    • Catania;
    • Firenze;
    • Genova;
    • Messina;
    • Milano;
    • Napoli;
    • Palermo;
    • Reggio Calabria;
    • Roma Capitale;
    • Torino;
    • Venezia.

Non possono usufruire del buono sconto quindi i pendolari e studenti e lavoratori fuori sede che non hanno la residenza in una delle città indicate.

Un aspetto positivo del bonus, è l’assenza di limitazioni di reddito, infatti non è richiesta la presentazione del modello ISEE per poter richiedere il contributo.

Il bonus ha inoltre una valenza retroattiva, infatti il periodo di validità del bonus va dal 4 maggio 2020 fino al 31 dicembre 2020 e sarà possibile richiederlo una sola volta a persona.

Bonus bici o buono mobilità: quanto spetta

Il bonus coprirà il 60% della spesa sostenuta per l’acquisto di biciclette muscolari o a pedalata assistita, monopattini elettrici e monoruote elettrici oppure per l’utilizzo di servizi di bike e scooter sharing fino ad un massimo di 500 euro.

Bonus bicicletta e monopattini: come fare domanda

Le modalità di utilizzo del bonus saranno specificate in un apposito provvedimento ministeriale. Molto probabilmente sarà possibile richiederlo attraverso una delle due seguenti modalità:

  • la prima è quella di effettuare l’acquisto a prezzo intero e successivamente caricare sulla piattaforma dedicata lo scontrino oppure fattura dell’acquisto. Successivamente si procederà al rimborso della percentuale di sconto attraverso l’erogazione di un bonifico sul conto del beneficiario;
  • la seconda modalità prevede l’applicazione del bonus direttamente da parte del negoziante, il quale successivamente riceverà la somma dello sconto applicato direttamente dallo Stato dopo aver presentato i documenti di vendita.

Buono mobilità 2020: cosa si può acquistare

Il bonus mobilità permette di poter ricevere uno sconto in fattura o un buono fino al 60% sul prezzo di acquisto fino ad un massimo di 500 euro per acquistare:

  • la classica bici (o bici muscolare);
  • biciclette con pedalata assistita o eBike;
  • monopattini elettrici;
  • segway;
  • hoverboard;
  • monowheel;
  • infine, sarà possibile utilizzare il bonus anche per l’utilizzo e per gli abbonamenti annuali ai servizi di bike e scooter sharing.

I veicoli che danno accesso al buono possono essere nuovi o usati; non si possono invece includere le spese per caschi, batterie aggiuntive o altro materiale simile.

L’acquisto può essere fatto in negozi fisici o tramite eCommerce, ma sarà necessario in entrambi i casi farsi fare la fattura; non sono validi quindi gli scontrini fiscali.

Bonus bici, come funziona? Chiarimenti dal Ministero dell’Ambiente

Il buono mobilità, noto come bonus bici e monopattino rientra fra le agevolazioni già previste dal DL Clima.

Il Ministero dell’Ambiente ha chiarito attraverso un elenco di FAQ pubblicate il 21 maggio 2020, che entro 60 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale vi sarà un apposito decreto attuativo interministeriale che servirà a regolamentare il buono mobilità e renderà disponibile una apposita piattaforma dedicata alla richiesta.

Il contributo però riguarda gli acquisti già a partire dal 4 maggio (ovvero dall’inizio della FASE 2).

E’ quindi previsto un doppio binario di accesso al buono mobilità:

  1. dal 4 maggio 2020 e fino al lancio del sito web: si paga il veicolo a prezzo pieno e poi il rimborso viene riconosciuto al beneficiario, previa domanda a cui allegare la fattura di acquisto;
  2. dal giorno di lancio del sito web e fino al 31 dicembre 2020: gli interessati indicano sull’applicazione web il veicolo o il servizio da acquistare e ottengono un buono spesa da consegnare entro 30 giorni ai fornitori autorizzati. In questo modo si otterrà direttamente uno sconto sul prezzo di acquisto.
Condividi

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679