Bonus occhiali 2021: cos’è, come funziona e chi sono i destinatari

Il bonus occhiali è stato incluso nella manovra di quest'anno, e comporta dei vantaggi per chi vuole cambiare o rifare gli occhiali da vista.


L’articolato quadro di bonus ed agevolazioni che ci ha accompagnato in questi mesi, si arricchisce di un nuovo interessante contributo. Ci riferiamo al cd. bonus occhiali 2021 – detto anche ‘bonus vista’ – che rappresenta certamente un’ottima opportunità per risparmiare qualcosa, in vista di spese per cambiare o rifare gli occhiali da vista.

La manovra di bilancio varata dal Governo (clicca qui per il testo completo in Gazzetta Ufficiale) ha previsto anche un contributo una tantum per l’acquisto di occhiali da vista oppure di lenti a contatto correttive. Si tratta di un vero e proprio Fondo per la tutela della vista, con il conseguente stanziamento di una cifra corrispondente a circa 15 milioni di euro, per il prossimo triennio. Ciò allo scopo di aiutare chi deve acquistare gli occhiali. Attenzione però ad avere un ISEE al di sotto di una certa soglia.

Bonus occhiali 2021: di che si tratta?

Certamente il bonus occhiali 2021 rappresenta una sostanziale novità, un’agevolazione che intende aiutare le famiglie che hanno ISEE piuttosto bassi e proteggere, in questo periodo di emergenza sanitaria, anche la vista. Secondo dati OMS, ben più di un miliardo di persone nel mondo ha bisogno di occhiali e la miopia è in forte incremento in tutto il globo.

D’altronde, le abitudini odierne dell’uomo e i tantissimi lavori che si svolgono davanti ad uno schermo non possono che essere causa dell’aumento di problemi del senso, attraverso cui l’uomo può percepire gli stimoli luminosi e, quindi, la figura, il colore, le misure e la posizione degli oggetti.

Il bonus occhiali – secondo quanto indicato in proposito nel testo della manovra finanziaria – è di fatto un voucher da corrispondere una tantum, del valore pari a 50 euro, per comprare occhiali e di lenti a contatto correttive. L’agevolazione statale consente dunque il rimborso di una parte della spesa sostenuta presso il negozio di ottica.

Leggi anche: Bonus idrico doccia e rubinetti 2021, cos’è e come fare domanda

Bonus occhiali 2021 ISEE: attenzione al requisito

Il bonus occhiali da vista attiene gli acquisti compiuti nell’anno 2021 o entro i due anni successivi. I destinatari dell’agevolazione in questione sono i nuclei familiari con più difficoltà economica e reddito basso. Infatti, il bonus occhiali 2021 è assegnato  a coloro che fanno parte di un nucleo familiare, caratterizzato da un reddito ISEE non al di sopra dei 10mila euro. L’ISEE si intende riferito all’anno in corso; perciò non è più valido l’ISEE 2020 e va presentata una nuova Dsu, la Dichiarazione sostitutiva unica.

Lo ribadiamo: ogni contribuente in possesso dei requisiti potrà usufruirne una tantum, ossia una volta sola nel corso dell’anno. Il contributo è previsto per chi compra occhiali per la vista o lenti correttive. Mentre sono esclusi gli altri tipi di occhiali, come quelli da sole, e le lenti colorate.

Bonus occhiali 2021, come funziona

Se è vero che il voucher è in arrivo, tuttavia le modalità di dettaglio, circa il funzionamento del bonus occhiali 2021, non sono ancora state pubblicate. Infatti, la citata manovra assegna al Ministero della Salute – in concerto con il MEF – il compito di definire criteri; modalità e termini per l’assegnazione del contributo in oggetto. Per fare ciò sarà utilizzato lo strumento del decreto.

D’altronde, si tratta anche e soprattutto di far quadrare i conti, al fine di non sforare e rispettare i limiti di spesa, fissati in manovra.

Per il momento, sulla scorta delle previsioni della legge già in vigore, sappiamo che l’agevolazione sarà valida per gli acquisti compiuti nel triennio 2021-2023. Perciò non soltanto per l’anno in corso. Inoltre, la domanda dovrà essere fatta in via telematica per il tramite del sito del Governo, con le modalità che appunto saranno definite con prossimo decreto. Sarà altresì necessaria l’emissione del cd. scontrino fiscale “parlante”, che indica il nome del cliente che ha domandato il beneficio e la dichiarazione che il prodotto acquistato è marcato Ce.

Lo abbiamo appena accennato: manca ancora il decreto attuativo che specificherà come come usufruirne. Ma l’interessato, nell’attesa,  può comunque sfruttare l’agevolazione fiscale che permette la detrazione del 19% della spesa dall’Irpef da pagare, ma con una franchigia di 129 euro che però attiene a tutte le spese mediche e non soltanto gli occhiali o le lenti. Il nuovo bonus, infatti, sarà cumulabile con la consueta detrazione annuale che permette di scaricare la spesa dalle tasse. Ma in questo caso bisogna fare presto, perché la scadenza è ravvicinata. Infatti – così come indicato sul sito dell’Agenzia delle Entrate – se si intende portare la spesa in detrazione dalla dichiarazione dei redditi, il privato cittadino ha tempo fino al 30 settembre 2021, vale a dire il termine finale per la presentazione.

Concludendo, essendo il bonus occhiali 2021 finanziato dallo Stato, sarà valido fino ad esaurimento dei fondi, salvo possibili e futuri rifinanziamenti.

⭐️ Segui Lavoro e Diritti su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti.