Fondo Sanarti: misure straordinarie emergenza Covid-19

Il Fondo di Assistenza Sanitaria Assicurativa per i Lavoratori dell’Artigianato San.Arti ha previsto misure straordinarie per Covi-19.

Il fondo Sanarti (Fondo di Assistenza Sanitaria Assicurativa per i Lavoratori dell’Artigianato ) per fronteggiare l’emergenza Coronavirus ha previsto due indennità straordinarie erogate direttamente da Unisalute e in autogestione a tutti coloro che sono iscritti regolarmente al fondo, che dal 24 febbraio al 30 giugno 2020 risultino positivi al COVID-19.

La richiesta di rimborso di tali indennità potranno essere effettuate dal 14 aprile 2020. Ma vediamo qui di seguito quali sono i requisiti richiesti e come procedere con la richiesta di rimborso in caso in cui si risulta positivi al virus.

Misure straordinarie Covid-19 Fondo Sanarti: cosa prevedono

San.Arti per far fronte all’emergenza sanitaria che sta attraversando la nostra nazione ed il resto del mondo, ha previsto l’erogazione di specifiche indennità per tutti coloro che sono iscritti regolarmente al fondo.

Leggi anche: SanArti: cosa c’è da sapere sul fondo lavoratori aziende artigiane

I beneficiari di queste misure straordinarie sono:

  • Lavoratori Dipendenti;
  • Volontari iscritti al fondo;
  • Titolari, soci e collaboratori;
  • Familiari iscritti al Fondo.

Quest’ultimi che dal 24 febbraio 2020 al 30 giugno 2020 risultino positivi al COVID-19, potranno richiedere:

  • Indennità per ricovero;
  • Indennità per isolamento domiciliare;
  • Rimborso delle franchigie versate per accertamenti diagnostici e visite specialistiche.

Indennità straordinaria agli iscritti in caso di positività al covid-19

In caso di lavoratori dipendenti e volontari, le prestazioni saranno erogate direttamente da Unisalute per conto del Fondo San.Arti e consistono in:

  • Diaria per isolamento domiciliare di 40,00 euro al giorno per un periodo non superiore a 14 giorni l’anno
  • Indennità giornaliera per ricovero di 40,00 euro per ogni notte di ricovero per un periodo non superiore a 50 giorni.

Indennità straordinaria per i titolari di aziende contagiati dal covid-19

In caso di titolari di aziende che nell’ultimo semestre del 2019 abbiano regolarmente versato la contribuzione al Fondo per i lavoratori dipendenti ancora in forza, le indennità saranno erogate in autogestione dal Fondo, e consistono in:

  • Indennità per isolamento domiciliare di 30,00 euro al giorno per un periodo massimo di 14 giorni l’anno;
  • Indennità per ricovero di 40,00 euro per ogni notte di ricovero, per un periodo non superiore a 50 giorni.

Infine, i lavoratori dipendenti, volontari e titolari d’azienda possono richiedere il rimborso delle franchigie che sono state versate per effettuare accertamenti diagnostici e visite specialistiche svolte dal 24 febbraio 2020 al 31 ottobre 2020 presso la rete di strutture convenzionate UniSalute. Inoltre, va precisato che i 3 benefici previsti dal fondo possono essere cumulabili tra loro.

Documentazione richiesta per il rimborso

Per poter richiedere il rimborso dell’indennità, il lavoratore dipendente, volontario iscritto al fondo oppure il titolare d’azienda, dovrà essere  in possesso dei seguenti documenti:

  • Referto del tampone che attesti la positività al COVID-19 per la diaria da isolamento domiciliare;
  • La lettera di dimissione ospedaliera dalla quale si risulta positivo al Coronavirus e il numero di notti
    di degenza ospedaliera.

Solo nel caso in cui sulla lettera di dimissione ospedaliera non fosse indicata la motivazione del ricovero, sarà necessario richiedere una copia della cartella clinica oppure un’altra documentazione che attesti la positività al virus.

In caso di richiesta di rimborso delle Franchigie versate, i documenti richiesti sono:

  • Fattura o ricevuta fiscale rilasciata dalla struttura sanitaria convenzionata.

Come richiedere l’indennità previste dal Fondo San.Arti

Sarà possibile richiedere il rimborso dell’indennità previste dal fondo attraverso diverse modalità. La prima è quella di inviare il modello di rimborso e i documenti che attestino la positività al virus attraverso una raccomanda al seguente indirizzo:

UniSalute S.p.A. Spese Sanitarie Clienti – c/o CMP BO – Via Zanardi 30 – 40131 Bologna BO

La seconda modalità è quella di inviare tutta la documentazione richiesta all’indirizzo email: rimborsocovid19@unisalute.it, tale modalità non è prevista per i titolari di aziende.

Infine, sarà possibile richiedere il rimborso direttamente online attraverso il sito web www.sanarti.it. Va precisato però, che quest’ultima modalità è prevista solo ed esclusivamente in caso di richiesta di rimborso per l’indennità per ricovero ospedaliero.

Come procedere con il rimborso online

Per la richiesta del rimborso online, bisognerà obbligatoriamente essere registrati al portale web del fondo. Successivamente alla registrazione e/o all’accesso, bisognerà recarsi nella sezione Prenotazioni/Rimborsi e successivamente entrare nell’area dedicata al Covid-19.

All’interno di essa bisognerà indicare compilare tutti i campi richiesti ed allegare la relativa documentazione medica e successivamente inviare la richiesta di rimborso.

Presentazione Sanarti Misure straordinarie Covid-19

Alleghiamo infine la presentazione in formato PDF delle misure straordinarie previste da San.Arti.

download   Presentazione Sanarti Misure straordinarie Covid-19
       » 1,4 MiB - 55 download
Condividi

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679