Rinnovo Patente di guida nel 2021: come si fa, quando scade e quanto costa. Aggiornato alle norme covid

Regole, costi e scadenze per il rinnovo della patente di guida con distinzione fra regole normali e regole emergenziali da covid-19.


La patente di guida ha dei tempi di scadenza molto lunghi e che variano a seconda dell’età dell’automobilista. Per questo motivo non è sempre semplice ricordare la data di rinnovo della propria patente, nonostante quest’ultima è indicata sul documento.

Non rinnovare la patente vuol dire incorrere in sanzioni amministrative e nelle peggiori delle ipotesi anche il ritiro della stessa e il risarcimento totale in caso d’incidente. Da ricordare comunque che in questo periodo emergenziale da covid il Governo ha predisposto alcune nuove scadenze e proroghe per patenti, esami di guida e revisione dei veicoli.

Quindi vediamo entro quando e come rinnovare la propria patente, quali sono i costi e i documenti necessari per  rinnovarla.

Quando si rinnova la patente di guida?

Come ogni documento d’identità, anche la patente di guida ha una data di scadenza che varia in base alle diverse fasce di età del guidatore e il tipo di patente posseduta.

Per conoscere la data esatta di scadenza della propria patente di guida, è possibile controllare il punto “4B” presente sul fronte della patente. Tale punto indica il giorno, il mese e l’anno di scadenza della patente.

Per il rinnovo della patente bisogna far riferimento alle regole generali e alle regole emergenziali da covid-19.

Regole rinnovo patente covid-19

Prima di vedere le regole generali ecco un riepilogo delle scadenze in periodo di covid-19, così come predisposte dal Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, distinguendo fra: patenti ancora da conseguire e patenti da rinnovare.

Patenti ancora da conseguire

Per le patenti ancora da conseguire sono in vigore le seguenti proroghe:

  • esame teoria: chi ha fatto domanda di conseguimento patente entro il 31 dicembre 2020 può svolgere la teoria entro il 31 dicembre 2021; chi ha fatto domanda dal 1° gennaio 2021 fino alla data di cessazione dello stato di emergenza può svolgere la prova entro 1 anno (e non entro sei mesi) dalla data della domanda.
  • fogli rosa: i documenti in scadenza tra il 31 gennaio 2020 e il 31 luglio 2021 sono prorogati fino 29 ottobre 2021; quindi fino a 90 giorni dopo la cessazione dello stato di emergenza sanitaria che, lo ricordiamo, è attualmente fissata al 31 luglio 2021.

Patenti scadute e da rinnovare

Per quanto riguarda le patenti scadute e da rinnovare queste le nuove scadenze:

  1. per circolare in Italia, le patenti di guida italiane:
    • in scadenza tra 31 gennaio 2020 e 29 dicembre 2020 sono valide fino al 29 ottobre 2021 (90 giorni dopo la cessazione dello stato di emergenza sanitaria);
    • patente in scadenza tra 30 dicembre 2020 e 30 giugno 2021 sono valide fino a 10 mesi dopo la scadenza normale;
    • scadenza tra il primo e il 31 luglio 2021 sono valide fino al 29 ottobre 2021 (90° giorno successivo alla dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza sanitaria che attualmente è fissata al 31 luglio 2021).
  2. Per circolare negli altri Paesi UE le patenti di guida rilasciate in Italia, con scadenza
    • tra 1° febbraio 2020 e 31 maggio 2020 valgono fino a 13 mesi dopo la scadenza normale;
    • scadenza nel periodo 01/06/2020 – 31/08/2020 sono valide fino al 1° luglio 2021;
    • in scadenza tra 1° settembre 2020 e 30 giugno 2021 sono valide fino 10 mesi dopo la scadenza normale.

Infine, in caso di utilizzo come documenti di riconoscimento, le patenti italiane con scadenza dal 31 gennaio 2020 sono valide:

  • in Italia fino al 30 settembre 2021,
  • all’estero fino alla data di scadenza indicata nel documento.

Per dettagli e per conoscere le proroghe per gli altri documenti di guida fare riferimento alla Circolare 3 maggio 2021 prot. 14832 del MIT.

Leggi anche: Proroga revisione auto per il 2021

Regole generali rinnovo patente

Di seguito invece passiamo alle regole generali, ovvero fuori dal periodo emergenziale da covid-19.

Rinnovo Patente A

  • 10 anni per gli automobilisti con età fino 50 anni;
  • 5 anni con età tra 50 e 70 anni;
  • 3 anni per gli automobilisti con età tra 70 e 80 anni;
  • 2 anni per gli automobilisti con età superiore ad 80 anni;

Rinnovo Patente B

  • ogni 10 anni per gli automobilisti con età fino a 50 anni;
  • per gli automobilisti con età tra i 50 e i 70 anni il rinnovo avviene ogni 5 anni;
  • dai 70 anni in poi il rinnovo della patente di guida B avviene ogni 3 anni;

Rinnovo Patente C

  • ogni 5 anni per gli automobilisti con età fino ai 65 anni;
  • ogni 2 anni dopo i 65 anni di età.

Rinnovo Patente D

  • Il rinnovo deve avvenire obbligatoriamente ogni 5 anni per i guidatori fino ai 60 anni di età;
  • ogni anno dopo i 60 anni.

In caso di patente scaduta da più di un anno dalla data di scadenza, l’automobilista può incorrere in sanzione da parte delle autorità. Infatti, la sanzione prevista consiste nel ritiro della patente di guida e una multa che varia da 148 € fino ad un massimo di 594 €. Inoltre, in caso di patente scaduta da più di 3 anni, l’automobilista sarà obbligato a sostenere di nuovo l’esame teorico e pratico per conseguire nuovamente la patente.

Quanto costa rinnovare la patente?

Il rinnovo della patente di guida ha due costi, ossia i costi fissi e i costi variabili che cambiano a seconda della struttura scelta e della regione di appartenenza.

I costi fissi sono:

  • 16,00€ versamento Motorizzazione civile;
  • 10,20 € per il dipartimento dei trasporti terrestri (DTT);
  • 6,80 € spese di spedizione;

Mentre i costi variabili che variano a seconda della Regione di appartenenza e la struttura scelta per il rinnovo sono i seguenti:

  • dai 4 ai 10 € per le fototessere da applicare sulla nuova patente;
  • dai 30 ai 70 € per la visita medica;
  • costo della gestione pratiche dai 20 € ai 50 €.

In sintesi:

Struttura Costo
ACI 60-100 €
ASL 60-90 €
Scuola Guida 100-170 €
Direzione sanità di RFI 80 €

Come si rinnova la patente di guida?

Rinnovare la propria patente di guida è davvero molto semplice. Infatti, l’automobilista può effettuare il rinnovo già 4 mesi prima della scadenza stabilita oppure pochi giorni prima presso una delle seguenti strutture autorizzate:

  • motorizzazione civile;
  • scuola guida;
  • delegazione ACI;
  • ufficio ASL;
  • direzione sanità di RFI.

Qualsiasi sia la struttura scelta per il rinnovo della patente, l’automobilista è obbligato ad effettuare una visita medica presso tali strutture. La visita medica consiste in un’esame della vista, verifica della sensibilità al contrasto, visione crepuscolare, sensibilità e tempo di recupero dopo l’abbigliamento, controllo dei riflessi.

In caso di esito positivo, la struttura rilascerà un documento sostitutivo della patente e successivamente la Motorizzazione Civile inviare direttamente a casa la nuova patente rinnovata entro 15 giorni dalla visita medica effettua.

Documenti necessari per il rinnovo della patente

I documenti da portare alla visita medica per il rinnovo della patente sono, il codice fiscale, un documento d’identità in corso di validità, la patente di guida scaduta oppure con scadenza a breve, la ricevuta di pagamento dell’imposta di bollo di 16 euro e ricevuta di pagamento di 10,20 €, due fototessere e certificazioni per eventuali patologie e occhiali da vista.

I moduli per il pagamento dell’imposta di bollo possono essere reperiti facilmente presso qualsiasi ufficio postale oppure presso una scuola guida.