Visure online: i vantaggi dei servizi digitali

Il processo di digitalizzazione che ha investito molti aspetti della quotidianità ha trasformato radicalmente anche la burocrazia


Il processo di digitalizzazione che ha investito molti aspetti della quotidianità ha trasformato radicalmente anche la burocrazia e la gestione delle formalità da parte di quasi tutte le pubbliche amministrazioni. Espletare ogni genere di pratiche online è divenuta ormai prassi molto comune, con enormi benefici in termini di praticità ed efficienza gestionale.

Tra le formalità che possono essere richieste ed ottenute per via telematica, in alternativa a modalità più tradizionali (rivolgersi agli appositi sportelli degli uffici competenti a livello territoriale), ci sono le visure: ne esistono di vari tipi, a secondo del contesto e della destinazione di utilizzo.

Cos’è una visura

Con il termine visura si indica, in generale, una ricerca di informazioni all’interno di un archivio. Per estensione, anche il documento tecnico di riepilogo dei riscontri ottenuti dalla ricerca viene comunemente indicato come ‘visura’. La maggior parte delle visure può essere effettuato in modalità digitale per via telematica, dal momento che i dati stessi vengono immagazzinati ed organizzati all’interno di archivi elettronici.

In alcuni casi, però, se le informazioni non risultano ‘meccanizzate’, ossia archiviate in modalità digitale, può rendersi necessaria una visura d’archivio manuale da parte di un tecnico specializzato. Ciò accade quando la ricerca riguarda, ad esempio, un’autovettura immatricolata più di trent’anni fa o un immobile accatastato prima della digitalizzazione degli archivi del Catasto.

Quali visure si possono richiedere online

Come già accennato, esistono diversi tipi di visure, a seconda dell’archivio pubblico di riferimento; le principali sono:

  • visura catastale, se la ricerca fa riferimento ad un immobile (terreno o fabbricato) presente nell’archivio del Catasto;
  • visura camerale, se la ricerca viene effettuata all’interno del Registro delle Imprese tenuto dalla Camera di Commercio; in tal caso, la visura riguarda un’impresa operante sul territorio italiano;
  • visura al PRA, se la ricerca riguarda un veicolo immatricolato nel Pubblico Registro Automobilistico.

I vantaggi delle visure online

La digitalizzazione delle procedure necessarie alla richiesta ed all’ottenimento di una visura comporta diversi vantaggi, tanto per gli utenti quanto per le amministrazioni competenti. Dal punto di vista del cittadino, infatti, espletare le formalità previste tramite uno strumento informatico o un tool online rappresenta anzitutto una sostanziale semplificazione dell’intero procedimento; in altre parole, è più facile ottenere una visura online tramite siti specializzati quali Ivisura.it o i portali istituzionali degli enti di riferimento.

In aggiunta, va sottolineato un altro aspetto positivo, quello economico: rispetto a quanto accadeva in precedenza, non è più necessario produrre la documentazione necessaria in formato cartaceo ma, ad esempio, si possono inviare i documenti in formato PDF anziché realizzare una fotocopia dell’originale.

Naturalmente, il principale vantaggio offerto dalla possibilità di richiedere una visura online è quello della praticità: viene meno il bisogno di recarsi fisicamente presso l’ufficio competente, poiché la richiesta può essere inoltrata comodamente da casa in qualsiasi momento. In altre parole, non si è più subordinati agli orari di apertura degli sportelli dedicati a specifiche pratiche, in quanto i portali ufficiali o i siti specializzati sono attivi (nella maggior parte dei casi) 24 ore su 24.

La digitalizzazione delle procedure, però, porta in dote diversi vantaggi anche alle pubbliche amministrazioni. Dal punto di vista gestionale, infatti, gestire le richieste di visura in modalità telematica consente di alleggerire notevolmente il lavoro d’ufficio, senza oberare gli archivi con i faldoni cartacei delle richieste inoltrate dagli utenti.

Ciò rende molto più semplice la gestione amministrativa delle singole pratiche, in quanto non vi è pericolo che un documento allegato in formato digitale possa andare perduto o rovinarsi, come invece può accadere per le copie cartacee. Inoltre, la fornitura di visure online consente anche all’ente che eroga il servizio di risparmiare, sia sui costi materiali (la copia del documento di visura) sia sulle spese di spedizione, dal momento che l’invio dei riscontri d’archivio viene effettuato tramite posta elettronica.

⭐️ Segui Lavoro e Diritti su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti.