Fondo scuola Espero: cos’è, come funziona e come iscriversi

Cos'è e come funziona il Fondo Espero della Scuola? Ecco una nostra guida al fondo pensione per i dipendenti della Scuola pubblica.

Il Fondo scuola Espero è un fondo pensione complementare a cui possono aderire tutti i dipendenti della scuola Statale come ad esempio: Docenti, personale ATA, ecc. Attraverso l’adesione a tale fondo sarà possibile ricevere una pensione integrata a quella di base obbligatoria.

Come altri fondi pensionistici complementari anche il Fondo Espero non ha scopo di lucro e di conseguenza tutti i contributi versati dagli aderenti saranno reinvestiti in strumenti finanziari così da garantire il massimo ritorno economico al momento della pensione.

Ma vediamo qui di seguito quali sono i requisiti necessari per aderire al fondo e come aderirne.

Come funziona il Fondo Scuola Espero

Il Fondo pensione complementare Espero è un fondo a capitalizzazione senza scopo di lucro; tutti i proventi realizzati vengono quindi reinvestiti costantemente nel patrimonio del fondo. Il fondo ha come scopo quello di erogare trattamenti pensionistici complementari del sistema previdenziale obbligatorio ai lavoratori dipendenti della scuola pubblica.

Tutti i contributi versati dagli aderenti al fondo, vengono investiti in strumenti finanziari direttamente da gestori specializzati scelti tramite gara pubblica. Tale procedura viene effettuata proprio per garantire la massima professionalità del gestore e quindi di conseguenza il massimo ritorno economico.

La modalità del versamento dei contributi è così effettuata:

  • il dipendente di una scuola statale versa una quota a proprio carico che viene trattenuta mensilmente sulla busta paga;
  • il datore di lavoro versa a proprio carico una quota all’interno del fondo entro il 15° giorno del mese successivo;
  • viene versata all’interno del fondo una parte del TFR. Solo in questo caso però le quote del TFR non sono versate al Fondo, ma accantonate figurativamente presso l’INPS Gestione ex INDAP.

Le quote da versare vengono calcolate attraverso alcuni elementi retributivi, ossia: indennità integrativa speciale, retribuzione tabellare, tredicesima, assegni assoggettati al TFR e la retribuzione professionale. Proprio per questo le prestazione finale dipenderanno  dall’ammontare dei versamenti effettuati dal contribuente e dai rendimenti ottenuti dalle risorse finanziarie del Fondo.

La particolarità di questo fondo è quella di poter scegliere nel momento dell’adesione due tipologie di comparti di investimento:

  • Comparto Garanzia: Esso ha come obiettivo quello di replicare la rivalutazione del TFR. Tale comprato è ideale per coloro che  sono prossimi al pensionamento e vogliono un rischio finanziario molto basso.
  • Comparto Crescita: Ha come obiettivo quello di realizzare una rivalutazione del proprio capitale investito all’interno del fondo nella misura del 2%.

Esempio

Facciamo un piccolo esempio su un dipendente della scuola statale che percepisce uno stipendio di 20.000 euro:

Quota versata dal lavoratore ogni anno 200€
Quota versata dal Datore di lavoro ogni anno 200€
Altri rendimenti Rendimenti derivanti dalla gestione finanziaria

Quali sono i requisiti per aderire al Fondo Scuola Espero

Aderire al Fondo Scuola Espero non è obbligatorio, ma per poter aderire il fondo richiede il possesso di alcuni requisiti. Infatti, possono aderire al fondo:

  • tutti i dipendenti della scuola statale: docenti, personale amministrativo ATA, personale AFAM, Alta formazione artistica, musicale e coreutica;
  • i dipendenti delle organizzazioni sindacali firmatarie dell’accordo istitutivo del fondo e delle organizzazioni sindacali;
  • i lavoratori di scuole private, parificate e legalmente riconosciute e paritarie;
  • familiari a carico dei lavoratori aderenti a Espero.

Oltre tali requisiti, bisogna essere assunti con:

  • contratto a tempo indeterminato a tempo pieno oppure part-time.
  • contratto a tempo determinato. Solo in questo caso il soggetto potrà aderire al fondo solo se la sottoscrizione avvenga almeno 3 mesi prima della scadenza del contratto.

Come aderire al Fondo Espero

Aderire al fondo è molto semplice, infatti, l’intera procedura di adesione avviene direttamente online. Ogni dipendete che intende iscriversi la Fondo scuola Espero  dovrà compilare un questionario di autovalutazione online. Successivamente dovrà accedere al portale stipendi NoiPa e inserire le credenziali di accesso.

Effettuato l’accesso alla piattaforma bisogna scegliere la Previdenza Complementare tra i servizi Self Service e selezionare la gestione adesione ed indicare: recapito, email, contributo aggiuntivo, scelta del comparto di investimento ecc.

Infine, bisognerà scaricare l’informativa contenente la sintesi dei contributi, degli investimenti, dei costi e l’indicatore sintetico dei costi, accettare le condizioni ed inserire il PIN dispositivo.

Terminate queste procedure, il Fondo Espero verifica il possesso dei requisiti e in caso di esito positivo convalida l’adesione al fondo. In caso di lavoratore presso scuole private, paritarie oppure di familiare fiscalmente a carico bisogna:

  • effettuare l’accesso al portale stipendi NoiPa;
  • scegliere la Previdenza Complementare tra i servizi Self Service;
  • selezionare la gestione adesione;
  • indicare le ulteriori informazioni necessarie per l’adesione al fondo;
  • accettare le condizioni;
  • scaricare e compilare il modulo di adesione e successivamente inviarlo tramite raccomandata al Fondo Espero;
Condividi

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679