Decreto Irpef, in Gazzetta la legge di conversione

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


Pubblicata in Gazzetta Ufficiale, la Legge 23 giugno 2014 n. 89, di conversione del Decreto Legge n. 66 del 24 aprile 2014, cosiddetto Decreto Irpef

E’ stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale numero 143 del 23 giugno la Legge n. 89/2014 di conversione con modificazione del Decreto Irpef, Decreto Legge n. 66/2014. La legge è conosciuta soprattutto per il Bonus Irpef di cui abbiamo ampiamente parlato su Lavoro e Diritti, ma contiene altresì numerose norme di semplificazione e di rilancio dell’Economia.

Leggi anche: Bonus Irpef di 80 euro: come si applica

La legge è stata approvata con fiducia alla Camera lo scorso 18 giugno, mentre in prima lettura al Senato era stato approvato, oltre alla conversione del testo originario, anche un maxi-emendamento contenente altre numerose norme. Sulla stessa Gazzetta Ufficiale viene quindi riportato anche il Testo del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66 (in Gazzetta Ufficiale – serie generale – n. 95 del 24 aprile 2014), coordinato con la legge di conversione 23 giugno 2014, n. 89 redatto dal Ministero della giustizia ai sensi della normativa vigente. A fine articolo pubblichiamo il testo integrale del provvedimento.

Le misure contenute nel testo

Anche se è conosciuto soprattutto per il Bonus Irpef, il Decreto contiene come detto sopra numerose norme, vediamone alcune fra le più importanti:

  • Bonus irpef da 80 euro in busta paga per i redditi fino a 24/26 mila euro e comunque sopra la soglia di capienza;
  • Riduzione dell’Irap del 10% dal 2015, con una fase progressiva nel 2014;
  • Proroga al 16/10/2014 del pagamento della Tasi nei comuni che non hanno deliberato le aliquote IUC entro il termine del 23 maggio 2004;
  • Innalzamento dal 20 al 26% della tassazione sulle rendite finanziarie;
  • Aumento della tassazione sui Fondi Pensione che passa dall’11 all’11,50%;
  • Tagli da 150 milioni di euro alla RAI, anche se si salvano le sedi regionali;
  • Rateizzazione dei debiti Equitalia: sono riaperti i termini di ripresentazione della domanda di rateizzo. Entro il 31/07/2014 i contribuenti morosi e decaduti da un altro rateizzo potranno accedere ad un nuovo rateizzo;
  • Via il bollo annuale sui passaporti, ma aumenta la tassa sul rilascio, che passa dagli attuali 40,29 a 73,50 € oltre al costo del libretto di 42,50 €;
  • Proroga al 15/09/2014 dei canoni di concessione demaniale marittima;
  • Tetto di 240 mila euro agli stipendi dei manager pubblici;
  • Dal 1 giugno eliminate le agevolazione postali per le elezioni;
  • Dal 31 marzo 2015 scatta l’obbligo di fatturazione elettronica per i pagamenti dovuti da tutte le pubbliche amministrazioni, inclusi gli enti locali.

LEGGE 23 giugno 2014, n. 89

  LEGGE 23 giugno 2014, n. 89 (376,3 KiB, 2.706 download)

Link alla Gazzetta Ufficiale: http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2014/06/23/14G00102/sg

TESTO COORDINATO DEL DECRETO-LEGGE 24 aprile 2014, n. 66

Link alla Gazzetta Ufficiale: http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2014/06/23/14A04717/sg

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo. Specializzando in Sicurezza sul Lavoro. Esperto Web.

Altri articoli interessanti