Forfettari 2022, obbligo e-fattura e stop al regime premiale: ultime notizie

Forfettari 2022, obbligo e-fattura e stop al regime premiale: il premio per partita iva forfettaria dovrebbe andare in pensione. I dettagli


Con molta probabilità, l’estensione dell’obbligo di fattura elettronica anche alle partite IVA in regime forfettario, farà venire meno il regime premiale riservato proprio a tali contribuenti che fino ad oggi hanno optato per la e-fattura, pur in assenza di uno specifico obbligo.

Infatti, il “premio” non troverebbe più giustificazione alcuna nei confronti degli altri contribuenti dato che la fatturazione elettronica non sarebbe più un opzione, ma un obbligo.

Di seguito le novità in arrivo, ma prima ricordiamo in breve cos’è e come funziona il regime premiale per i forfettari.

Regime premiale forfettari: cos’è e come funziona

Ad oggi, la partita IVA forfettaria non è obbligata all’invio della fattura elettronica, ma può usare ancora la vecchia fattura cartacea. Proprio per questo, da qualche anno, il legislatore ha introdotto un’agevolazione in favore dei forfettari che decidono di adeguarsi volontariamente all’uso della e-fattura b2b, pur in assenza di uno specifico obbligo. La norma non riguarda invece gli obblighi di fattura tramite il sistema di interscambio (SDI) verso la Pubblica Amministrazione.

Nello specifico, tali soggetti hanno diritto a un regime premiale, che consiste in una riduzione dei termine di decadenza per la notifica degli avvisi di accertamento.

In particolare, il termine di accertamento, ex art.43 del DPR 600/73, è ridotto di un anno: quindi quattro anni anziché gli ordinari cinque.

La disposizione normativa che ha previsto il regime premiale in parola è la Legge n°160/2019, Legge di bilancio 2020.

Fattura elettronica forfettari obbligatoria

E’ notizia recente che l’UE ha autorizzato l’Italia ad estendere l’obbligo di fatturazione elettronica sia ai contribuenti in regime forfettario sia a quelli in regime di vantaggio (minimi).

Nello specifico, l’Italia ha ottenuto:

  • in primis, il placet alla proroga dell’obbligo di fatturazione elettronica fino al 31 dicembre 2024 e
  • poi anche la possibilità di estendere l’obbligo anche ai contribuenti in regime forfettario e a quelli in regime di vantaggio.

Attenzione, la novità non è subito in vigore. Infatti, l’Italia dovrà adottare una norma ad hoc per estendere l’obbligo anche in capo a coloro che fino ad oggi sono esonerati dalla fattura tramite SDI.

E’ improbabile che ci siano novità già nella Legge di bilancio 2022, con effetti dal 1° gennaio 2022: ciò è vietato espressamente anche dallo statuto del contribuente. Nuovi adempimenti comportano infatti un certo preavviso in favore dei soggetti tenuti ad assolverli.

Forfettari 2022, obbligo e-fattura: che fine farà il regime premiale?

Detto ciò, con l’introduzione dell’obbligo di fatturazione elettronica anche in capo ai forfettari, che fine farà il regime premiale? Ebbene, è plausibile che il regime premiale non rimarrà in vigore e probabilmente verrà abrogato dalla nuova normativa.

Infatti, tale regime non potrebbe trovare giustificazione alcuna nei confronti degli altri contribuenti già in obbligo di e-fattura. Non avrebbe neanche senso farne applicazione generalizzata per tutti i contribuenti. In tale caso, sarebbe più ragionevole intervenire direttamente sui termini di accertamento.

In sostanza, il regime premiale, ad oggi riservato ai contribuenti forfettari che optano per la fatturazione elettronica, dovrebbe andare in pensione; la novità dovrebbe entrare in vigore non appena sarà adottata la norma che estende l’obbligo di fattura digitale ai forfettari.

E’ difficile pensare che il legislatore possa ammettere un passaggio graduale nell’introduzione dell’obbligo che consentirebbe ancora di mantenere in essere il regime premiale. Ad ogni modo, non rimane che attendere news soprattutto da parte del Governo.

Di certo, con l’estensione dell’obbligo di fatturazione elettronica in capo ai forfettari, il Fisco ha un’arma in più nella lotta all’evasione fiscale. Considerata l’amplia platea dei contribuenti che operano in regime forfettario.

⭐️ Segui Lavoro e Diritti su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti.