Legge di bilancio 2018: Nuove regole sul pagamento in contanti

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


La nuova legge di bilancio 2018 introdurrà nuove regole sul pagamento in contante e della voluntary disclosure. Quali saranno le novità 2018

La nuova legge di bilancio 2018 introdurrà nuove regole sul pagamento in contanti e della voluntary disclosure.

Uno degli obbiettivi della nuova legge di bilancio, è quello di recuperare, o meglio far emergere entro il 2019 la somma stimata di 200 miliardi di euro, che attualmente risultano essere fuori dal controllo fiscale. Quindi vediamo quali sono le misure previste dalla nuova legge in materia di contante.

Legge di bilancio 2018: Le nuove direttive

La Legge di bilancio 2018, introduce moltissime novità fiscali incentrate principalmente sull’utilizzo dei pagamenti elettronici. Grazie a questa procedura il Fisco può effettuare una maggiore tracciabilità dei pagamenti e ridurre drasticamente l’evasione fiscale. 

Come detto sopra, l’obiettivo principale sarebbe quello di riuscire a recuperare i 200 miliardi di euro ancora non dichiarati al fisco italiano.

Attualmente il limite  all’uso dei contanti è di 2.999,00 €, salvo per il money transfer, dove il tetto massimo è di 1.000 euro. Con la nuova legge 2018, questi limiti saranno sicuramente ridotti.

Una nuova possibile novità della legge di bilancio 2018, è la fatturazione elettronica obbligatoria per aziende e anche privati.  Anche grazie a questa novità, sarà possibile avere il pieno controllo sulla tracciabilità del denaro e ridurre drasticamente le transazioni in contanti.

Con la fatturazione elettronica, i vantaggi non saranno solo per il Fisco, ma permetterebbe di eliminare lo spesometro e la comunicazione della liquidazioni Iva.

La nuova voluntary disclosure nella legge di bilancio 2018

La precedente voluntary disclosure, ha consentito il recupero di una somma pari a 20 miliardi di euro. Nella prossima legge di stabilità sarà introdotta una nuova sanatoria all’emersione dei contanti che non sono stati dichiarati e sono presenti nelle case.

I tecnici stanno lavorando su una nuova voluntary disclosure, dove l’idea è quella di creare un forfait sulla somma da recuperare e successivamente una quota di quella, farla investire in titoli di Stato.

Attualmente però è ancora presto stabilire il contenuto ufficiale della nuova legge di Bilancio 2018. Infatti, il documento dell’Economia e delle Finanze, sarà pubblicato dopo il 22 settembre 2017 in contemporanea con l’annuncio ISTAT.

Quindi la Legge di Bilancio 2018 dovrebbe essere approvata da Palazzo Chigi entro il 20 ottobre 2017 e poi successivamente approvata dalle Camere.

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Altri articoli interessanti