Modello 730 2013 le istruzioni dell’Agenzia delle Entrate

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


Circolare Agenzia Entrate sul Modello 730 2013 su assistenza fiscale dei sostituti di imposta, CAF e dai professionisti abilitati.

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato una circolare avente ad oggetto il Modello 730 2013 – Redditi 2012 – Assistenza fiscale prestata dai sostituti di imposta, dai Centri di assistenza fiscale per lavoratori dipendenti e dai professionisti abilitati.

La circolare elaborata in un pratico PDF, stile ebook, è rivolta agli operatori del settore e va a definire l’iter da seguire nelle varie fasi di assistenza fiscale prestata dai sostituti d’imposta, dai Centri di assistenza fiscale per lavoratori dipendenti e dai professionisti abilitati (iscritti nell’albo dei consulenti del lavoro e in quello dei dottori commercialisti ed esperti contabili).

Al fine di agevolare la lettura e più semplice il reperimento dei chiarimenti, la circolare è predisposta seguendo gli step cronologici dell’assistenza fiscale delineando separatamente le istruzioni rivolte ai sostituti d’imposta da quelle rivolte ai CAF e ai professionisti abilitati.

La circolare contiene le istruzioni relative alla trasmissione telematica del risultato contabile contenuto nel modello 730-4 che tutti i sostituti d’imposta, pubblici e privati, devono ricevere in via telematica.

SOMMARIO

1 DICHIARAZIONE DEI REDDITI CON IL MODELLO 730/2013

2 SOGGETTI CHE POSSONO PRESTARE ASSISTENZA FISCALE
2.1 I sostituti d’imposta
2.1.1 Comunicazione dei sostituti per la ricezione in via telematica dei dati relativi ai mod. 730-4
2.2 CAF-dipendenti e professionisti abilitati
2.2.1 Professionisti abilitati

3 COMPENSI
3.1 Sostituti d’imposta
3.2 CAF e professionisti abilitati

4 PRESENTAZIONE DELLA DICHIARAZIONE MODELLO 730
4.1 Presentazione ai sostituti d’imposta
4.2 Presentazione al CAF o al professionista abilitato

5 PARTICOLARI TIPOLOGIE DI MODELLO 730
5.1 Dichiarazione congiunta
5.2 Dichiarazione “730-integrativo”
5.2.1 Dichiarazione integrativa a favore – codice 1
5.2.2 Dati del sostituto d’imposta errati – codice 2
5.2.3 Dati del sostituto errati con integrativa a favore – codice 3

6 ELABORAZIONE DEL MODELLO 730
6.1 Adempimenti del sostituto
6.2 Adempimenti del CAF e del professionista abilitato
6.2.1 Visto di conformità

7 ESITI E TRASMISSIONE DELLA DICHIARAZIONE 730
7.1 Sostituti d’imposta
7.2 CAF e professionisti abilitati
7.3 Dichiarazioni a rettifica
7.4 Elaborazione, esiti e trasmissione del 730 integrativo

8 RISULTATO CONTABILE MODELLO 730-4
8.1 Flusso telematico dei modelli 730-4
8.2 Modelli 730-4 da inviare all’INPS e al Ministero dell’economia e delle finanze

9 CONGUAGLI
9.1 Modalità e termini
9.1.1 Conguagli a credito
9.1.2 Conguagli a debito

10 SITUAZIONI PARTICOLARI
10.1 Cessazione del rapporto di lavoro e assenza di retribuzione
10.2 Decesso del contribuente
10.3 Eventi eccezionali

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo. Specializzando in Sicurezza sul Lavoro. Esperto Web.

Altri articoli interessanti

  • Michele M.

    Grazie per l’intervento sull’argomento Antonio i tuoi post sono sempre molto utili… ciao

    • Grazie Michele, cerchiamo di fare sempre del nostro meglio 😉