Tassa sui Rifiuti: Come richiedere il rimborso dell’Iva

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


La Corte di Cassazione ha deciso che i cittadini possono richiedere il rimborso dell'Iva della Tassa sui Rifiuti. Ecco le procedure da fare...

La Corte di Cassazione ha deciso che i cittadini possono richiedere il rimborso dell’Iva della Tassa sui Rifiuti. Il rimborso dell’Iva sui rifiuti è stato per molto tempo dibattuto dalla Corte di Cassazione e l’Agenzia delle Entrate, ma finalmente sarà possibile richiedere il rimborso presso il vostro comune. Vediamo ora nel dettaglio come richiedere il rimborso dell’Iva e quali sono le procedure da effettuare.

Tassa sui Rifiuti: Chi può richiedere il rimborso dell’Iva

Tutti i cittadini che hanno effettuato il pagamento del 10% di Iva della Tassa sui Rifiuti, ossia la TIA (Tariffa Igiene ambientale), possono richiedere il rimborso dell’Iva al proprio comune di appartenenza.

Con la sentenza n. 5078/2016, l’Agenzia delle Entrate aveva stabilito che i cittadini erano obbligati a pagare l’IVA sulla Tassa sui Rifiuti, poichè essa non era considerata una tassa ma un servizio che veniva offerto ai cittadini da parte del comune, quindi in questo caso era possibile applicare l’Iva.

Come abbiamo anticipato, da oggi sarà possibile richiedere il risarcimento dell’Iva, poichè la Corte di Cassazione ha stabilito che la TIA è una vera e propria tassa, e quindi automaticamente non è possibile applicare l’IVA.

Prima di presentare domanda di risarcimento dell’Iva, bisogna verificare alcuni requisiti. La prima cosa da fare prima di procedere con la presentazione della domanda, è quella di controllare se sull’ importo pagato sia stata addebitata l’Iva. In caso contrario non sarà possibile presentare richiesta di risarcimento.

Come richiedere il rimborso dell’Iva sulla Tassa sui Rifiuti

Secondo il comunicato pubblicato dalla Federconsumatori, il rimborso dell’Iva potrà essere richiesto solo per la TIA e non per le altre tasse sui rifiuti come ad esempio la TASI. Bisogna ricordare inoltre, che sarà possibile richiedere il rimborso solo per l’IVA pagata negli ultimi due anni.

Per presentare domanda sul rimborso Iva sulla Tassa sui rifiuti, bisognerà presentare:

  • Fatture;
  • Comunicazioni;
  • Ricevute.

Queste documentazioni dovranno dimostrare il pagamento dell’IVA sulla TIA. La documentazione per la domanda di rimborso IVA, dovrà essere presentata:

  • Ufficio Tributi del proprio comune;
  • Associazioni dei consumatori.

Il rimborso dell’IVA sulla Tassa sui Rifiuti non avviene automaticamente alla presentazione della domanda di richiesta, ma è necessario vincere una causa collettiva. Quindi il consiglio è quello di valutare bene le spese da sostenere e l’importo del rimborso, quindi è consigliabile rivolgersi ad un esperto del settore.

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Altri articoli interessanti