Disegno di legge di stabilità 2012: il testo integrale

Il testo definitivo del disegno di legge di stabilità 2012 trasmesso alle Camere

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +

Scuola: diverse sono le norme contenute nel disegno di legge relative alla scuola si va dal

  • trasferimento all’Inps delle funzioni di valutazione della diagnosi propedeutica all’assegnazione del docente di sostegno all’alunno disabile, alla modifica dei requisiti necessari ai fini del riconoscimento della parità alle scuole non statali che ne facciano richiesta, introducendo il limite minimo di 8 alunni per classe e vietando espressamente la costituzione di classi terminali collaterali.
  • disposizioni relative agli esami di idoneità,  prevedendo che debbano essere sostenuti presso istituzioni scolastiche ubicate nei comuni di residenza;
  • variazioni alla disciplina dell’orario di lavoro del personale docente della scuola secondaria di primo e di secondo grado, compreso quello dei docenti di sostegno, elevandolo da 18 a 24 ore settimanali, a decorrere dal  1° settembre 2013. Conseguentemente, si prevede l’utilizzazione del personale docente della scuola secondaria, nelle sei ore eccedenti l’orario di cattedra, per la copertura di spezzoni di orario disponibili nell’istituzione scolastica di titolarità e per l’attribuzione di supplenze temporanee per tutte le classi di concorso per cui il docente abbia titolo nonché per posti di sostegno, qualora sia in possesso del relativo diploma di specializzazione. Per il personale di sostegno, invece, le 24 ore devono essere dedicate prioritariamente ad attività di sostegno e, in subordine, alla copertura di spezzoni di orari di insegnamenti curriculari per i quali il docente abbia titolo nell’istituzione scolastica di titolarità

Esodati: vengono stanziati 100 milioni per il 2013 in favore dei lavoratori ‘esodati’ che vengono messi sotto tutela. Le modalità di utilizzo del fondo saranno stabilite successivamente con un decreto di natura non regolamentare del Presidente del Consiglio di concerto con i ministero del Lavoro e dell’Economi.

Cieli bui. Per il contenimento della spesa e il risparmio energetico ci saranno piani per diminuire l’illuminazione notturna.

Disegno di legge di stabilità
» 5,5 MiB - 2.035 hits - 16 ottobre 2012

1 2
Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679
Condividi.

Sull'Autore

Avvocato non praticante ed ex formatrice, attualmente redattrice di Lavoro e Diritti e impiegata nella PA.

Altri articoli interessanti