INPS: gestione della CIG con ticket obbligatoria dal 23 maggio

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


Dal 23 maggio diventa obbligatorio il sistema di gestione delle CIG con ticket. Vediamo quindi cosa comporterà nella presentazione della domanda di CIGO.

Dal 23 maggio 2016 diventa obbligatorio il sistema di gestione delle CIG con ticket. Vediamo quindi cosa comporterà nella presentazione della domanda di CIGO.

L’INPS, attraverso il messaggio n. 1759 del 20.04.2016, ha recentemente illustrato le nuove modalità di comunicazione e gestione dei dati relativi ai periodi di sospensione o riduzione dell’attività lavorativa che possono comportare un’integrazione salariale ordinaria. In altre parole stiamo parlando di Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria , detta anche CIGO.

A partire dal 23.05.2016 diventerà obbligatoria la gestione della CIGO con ticket, vediamo quindi quali sono le novità che comporterà nella presentazione della domanda all’INPS.

I nuovi obblighi

Il nuovo sistema di gestione della Cassa Integrazione Guadagni con ticket diventerà obbligatorio dal 23.05.2016 per tutte le domande di CIGO Industria presentate attraverso il portale on-line. A partire dal 06.09.2016 l’obbligo verrà esteso anche alle domande trasmesse off-line con il file in formato xml. Le modalità specifiche saranno prossimamente descritte da un apposito messaggio INPS.

A breve sarà poi disponibile anche per le domande di CIGO Edilizia la possibilità di richiederle con le modalità di presentazione con ticket di cui sopra. Queste modalità, per l’acquisizione della domanda sia on-line che off-line, diventeranno comunque obbligatorie a partire dal 06.09.2016.

Il ruolo dell’Uniemens

L’Uniemens diventa quindi lo strumento a cui ricondurre ogni informazione resa dalle aziende all’INPS anche per la gestione delle integrazioni salariali ordinarie a conguaglio. L’obiettivo è rendere più agevole la comunicazione e l’elaborazione di tutte le informazioni necessarie per la concessione della CIGO, compreso il controllo dei limiti e dei requisiti previsti dal Decreto Legislativo 148 del 2015 (disposizioni per il riordino della normativa in materia di ammortizzatori sociali in costanza di rapporto di lavoro, in attuazione della Legge 183 del 2014).

Per le domande di CIGO a pagamento diretto le richieste di pagamento successive alla domanda potranno essere trasmesse con le stesse modalità attualmente esistenti. Un prossimo messaggio INPS illustrerà i servizi per l’invio delle richieste attraverso Uniemens in alternativa all’invio del modulo SR41, cioè il prospetto per il pagamento diretto.

Leggi anche: Jobs Act e integrazioni salariali in costanza di rapporto di lavoro

La presentazione della domanda di CIG con ticket

Il messaggio n. 1759 richiama poi il messaggio n. 17014 del 19.10.2012 che riguardava la semplificazione della domanda di autorizzazione della CIGO Industria. Nello specifico si ricorda che:

  • per inviare le domande di CIGO con ticket Uniemens è disponibile l’applicazione UNICIGO, richiamabile all’interno delle funzioni di “CIG Ordinaria” dalla voce “Flusso web” sul link “Domanda semplificata (UNICIGO)”;
  • per l’invio di una domanda telematica di CIGO è necessario associare a questa uno specifico codice (“ticket”) prelevato dalla stessa applicazione UNICIGO oppure dalla procedura UNIEMENS dove è identificato da <IdentEventoCIG>. Il codice ticket dovrà essere utilizzato anche su UNIEMENS in fase di esposizione degli eventi di CIG richiesta.

Lo stesso messaggio n. 1759 fa inoltre riferimento alla circolare INPS n. 197 del 02.12.2015 emanata a seguito del D.Lgs 148/2015, il decreto relativo alle disposizioni per il riordino della normativa in materia di ammortizzatori sociali in costanza di rapporto di lavoro. Riguardo alla compilazione della domanda telematica di CIGO si precisa che:

  • va obbligatoriamente indicata l’unità produttiva interessata alla richiesta di prestazione, selezionandola tra quelle censite su UNIEMENS;
  • tra le unità produttive UNIEMENS selezionabili risulterà sempre presente quella corrispondente alla sede principale dell’azienda.
  • qualora l’unità produttiva interessata non fosse tra quelle selezionabili, è necessario effettuarne la definizione sulla procedura UNIEMENS.

Si richiama infine l’attenzione sul fatto che potranno essere censite su UNIEMENS solo le unità produttive conformi alla circolare INPS di cui sopra.

Leggi anche: Integrazioni salariali ordinarie, la CIGO

Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria (CIGS)

In materia di integrazioni salariali straordinarie, quindi di CIGS, verrà prossimamente pubblicato un messaggio dell’INPS che fornirà le istruzioni per la gestione del ticket e del relativo flusso Uniemens.

  Messaggio INPS numero 1759 del 20-04-2016 (86,7 KiB, 1.250 download)
Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Laureato in Strategia e Comunicazione d'Impresa, ho diverse esperienze in ambito HR (Selezione e Formazione, Gestione e Amministrazione, Paghe e Contributi). Relatore volontario al Centro per I'Impiego di Verbania, scrivo di Risorse Umane e Lavoro per "Eco Risveglio" e "Lavoro e Diritti".

Altri articoli interessanti