Microcredito PMI 2015, nuovo Bando del MiSE

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


Nuovo bando del MISE per il Microcredito alle PMI 2015. I consulenti del Lavoro partner ufficiali dell'iniziativa.

Il MiSE, Ministero dello Sviluppo Economico ha rilasciato un nuovo bando per il Microcredito destinato a persone singole, società di persone, Srl semplificate, associazioni, cooperative per l’avvio o l’esercizio di attività di lavoro autonomo o di Microimpresa, società tra professionisti che vogliono aprire una nuova attività o desiderano ampliare una attività esistente. Non possono accedere titolari di partita IVA da più di cinque anni, o con un numero di dipendenti o collaboratori superiore a cinque.

Il fondo è pari a 40 milioni di euro, di cui 30 messi a disposizione dal Ministero e 10 inseriti grazie al Movimento 5 Stelle, attraverso il Fondo di Garanzia per le PMI riempito dagli stipendi restituiti dai parlamentari 5 stelle.

Questo fondo quindi servirà a fare da garanzia ai soggetti indicati in precedenza che potranno richiedere, senza avere garanzie reali fino a 25.000 € presso gli Istituti di Credito aderenti al Microcredito. In un secondo momento potranno essere richiesti anche altri 10.000 € ma solo se il richiedente è in regola con la restituzione del prestito e se l’attività finanziata ha dei risultati positivi. Il finanziamento dovrà essere restituito con un piano di rate trimestrali, di durata pari a sette anni, oppure dieci se il finanziamento riguarda anche progetti formativi.

Al fondo si potrà accedere all’inizio di aprile attraverso il “Click day” predisposto dal Ministero dello Sviluppo Economico. I partner ufficiali dell’iniziativa, che sono gli unici a poter inviare le domande come intermediari sono i Consulenti del Lavoro.

  Microcredito: istruzioni per l’uso (217,6 KiB, 1.667 download)
Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo. Specializzando in Sicurezza sul Lavoro. Esperto Web.

Altri articoli interessanti

  • danilo

    Salve, vorrei sapere la durata del periodo di accesso al bando, e cioè se vi è la possibilità anche a chi come me intenzionato ad aprire un’ attività nei prossimi mesi, di poter fare richiesta successivamente al mese di aprile, preposto al click-day. Grazie. Danilo

    • La domanda potrà essere presentata anche in seguito, ma le pratiche saranno accettate fino al raggiungimento dei 40 milioni di euro messi a disposizione nel bando

  • Valentino Zullo

    Ho provato a contattare una decina di consulenti della provincia di Milano …sembra che stia parlando di un progetto per Marziani…non vi dico cosa mi hanno risposto in banca…non sanno da che parte cominciare..come al solito in questo paese le cose si scrivono ma non si fanno,poi chiediamoci perche le,start up vengono realizzate fuori dall’italia

    • Salve signor Zullo, a breve sul sito http://www.consulentidellavoro.it , ma faremo anche noi la segnalazione su Lavoro e Diritti, troverà l’elenco dei Consulenti del Lavoro che hanno aderito all’iniziativa. Per il momento non sono ancora attive le procedure, ma una volta attivate tramite un Consulente del Lavoro si potrà partecipare al bando, parliamo di aprile quindi fra pochi giorni. Tutti coloro che parteciperanno al bando e vedranno approvate le loro richieste dovranno a questo punto rivolgersi ad un istituto di credito abilitato al Microcredito. Quindi nulla verrà lasciato al caso, si tratta solo di attendere qualche giorno ancora per capire meglio come orientarsi.