Indennità di disoccupazione “mini-ASpI 2012” ex requisiti ridotti

Con messaggio 20774 l'INPS chiarisce i dubbi in merito alla mini-aspi introducendo l'indennità di disoccupazione requisiti ridotti “mini-ASpI 2012”

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +

Tanto tuonò che piovve! Quando ormai mancano pochissimi giorni al 1 gennaio 2013 e quindi all’entrata in vigore delle nuovissime ASpI e mini-ASpI sul sito dell’INPS è stato finalmente pubblicato il tanto atteso messaggio chiarificatore in merito ai dubbi inerenti la mini-ASpI per tutti coloro che invece attendevano di fare domanda di disoccupazione con i requisiti ridotti per aver maturato i requisiti nel corso del 2012.

Con messaggio numero 20774 del 17/12/2012 l’INPS chiarisce numerosi dubbi in merito introducendo in via del tutto eccezionale la cosiddetta Indennità di disoccupazione “mini-ASpI 2012”.

A seguito dell’abrogazione dell’indennità di disoccupazione con requisiti ridotti per mezzo dell’articolo 2, comma 24, della legge 28 giugno 2012, n. 92 che ha introdotto la mini-ASpI tutti coloro che pur avendo maturato i requisiti per la vecchia indennità non avrebbero comunque accedervi per diverse motivazioni, saranno coperti del tutto eccezionalmente da questa indennità transitoria, che avrà ha come riferimento i requisiti assicurativi e contributivi dell’indennità di disoccupazione ordinaria con requisiti ridotti, mentre la durata e la misura saranno calcolate in base alle nuove disposizioni normative relative alla indennità di disoccupazione denominata mini-ASpI.

Leggi anche: Assicurazione sociale per l’impiego, tutto su ASpI e mini ASpI

Per distinguerla dalla mini-ASpI, sui canali telematici a disposizione del cittadino e degli Enti di patronato e presso il contact-center 803164 sarà individuata quindi come “mini-ASpI 2012”. La domanda dovrà essere presentata entro e non oltre il 2 aprile 2013 (31 marzo e 1 aprile 2013 sono festivi).

L’indennità sarà riconosciuta al cittadino che ne faccia richiesta qualora abbia maturato i vecchi requisiti richiesta per la disoccupazione ordinaria con requisiti ridotti, cioè anzianità assicurativa di due anni (quindi almeno un contributo utile versato prima del 1 gennaio 2011), almeno 78 giornate di lavoro e indipendentemente dallo stato di inoccupazione del lavoratore richiedente.

L’indennità invece sarà pari a quella della mini-ASpI, 75% della retribuzione di riferimento, calcolata in base alla nuova normativa, ma per evitare sovrapposizioni di liquidazioni di prestazioni di uguale natura ma differente disciplina, la liquidazione della prestazione avverrà in un’unica soluzione e non mensilmente.

Inoltre il messaggio precisa che nel caso di presentazioni di mini-ASpI nel corso del 2013 si terrà conto anche dei periodi di contribuzione utilizzati per il calcolo della “mini-ASpI 2012”.

E’ importante sapere che nel caso in cui venga presentata nel periodo previsto una domanda “mini-ASpI 2012” successiva ad una domanda mini-ASpI, la Sede dovrà provvedere a:

  1. interrompere la liquidazione e/o il pagamento della mini-ASpI;
  2. liquidare in via prioritaria la “mini-ASpI 2012”;
  3. riliquidare la mini-ASpI da cui saranno detratti i periodi contributivi utilizzati per la “mini-ASpI 2012” ;
  4. provvedere al recupero di eventuali somme pagate in eccedenza su una delle prestazioni.

Si ricorda infine che:

  1. gli operai agricoli a tempo determinato e indeterminato sono esclusi dall’intera disciplina delle nuove indennità ASpI e mini-ASpI;
  2. per i periodi di fruizione dell’indennità di disoccupazione “mini-ASpI 2012” sono riconosciuti d’ufficio i contributi figurativi;
  3. resta confermato il diritto all’assegno per il nucleo familiare;
  4. l’inoltro delle domande in via telematica tramite tutti i canali previsti (patronati, portale web INPS – servizi on line per il cittadino, contact center multicanale) e le procedure per le Sedi per l’acquisizione, l’istruttoria e il calcolo saranno a disposizione dal 1 gennaio 2013.

Messaggio INPS - Indennità di disoccupazione “mini-ASpI 2012”
» 61,9 KiB - 5.068 hits - 18 dicembre 2012

Domande e approfondimenti sul forum: Prestazioni INPS a sostegno del reddito

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo.

Altri articoli interessanti