Pagamento delle prestazioni INPS, come comunicare l’IBAN

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


L'INPS ha rilasciato il nuovo modulo SR163 per comunicare l'IBAN e i relativi dati bancari per i pagamenti delle prestazioni a sostegno del reddito

Con il messaggio 1652 del 14 aprile 2016 l’INPS ha fornito le istruzioni operative in merito alle nuove modalità di  comunicazione del codice IBAN in caso di accredito su c/c bancari o postali, libretti postali e carte prepagate dei pagamenti delle prestazioni a sostegno del reddito.

Il nuovo modulo si è reso necessario in quanto la vecchia procedura permetteva di indicare il semplice IBAN, ma non era possibile effettuare, a detta dell’INPS, tutte le verifiche del caso per avere conferma che il C/C fosse intestato realmente al beneficiario della prestazione. La modulistica quindi, con particolare riferimento alle informazioni inerenti le modalità di pagamento, è stata resa conforme a quella già in uso per le prestazioni
pensionistiche.

L’INPS ha quindi rilasciato dal 15 aprile un nuovo modulo, denominato SR163,  da utilizzare per comunicare l’IBAN e i relativi dati nelle seguenti situazioni:

  • nel caso di una nuova domanda di prestazione a sostegno del reddito;
  • nel caso di prestazione già in corso di pagamento, al fine di segnalare eventuali variazioni delle modalità di pagamento (da sportello dell’Ufficio postale ad accredito) o del codice IBAN.

Come comunicare l’IBAN per le nuove domande di prestazioni a sostegno del reddito

In fase di compilazione della domanda di prestazione a sostegno del reddito, se il cittadino opta per il pagamento con accredito su c/c, libretti postali, carte prepagate, dovrà compilare l’apposito campo previsto nelle procedure di presentazione delle domande per indicare il codice IBAN e, contestualmente, inviare all’Inps anche il modulo SR163 debitamente validato come segue:

  • Nel caso di accredito dovrà inserire anche i dati di riferimento dell’Agenzia o Filiale dell’Istituto di credito (Banca/Posta) che effettua il pagamento, nonché il codice IBAN, riferito al rapporto di conto del richiedente la prestazione, con data, timbro e firma del funzionario del competente Ufficio postale o della Banca.
  • Nel caso di conti correnti o carte prepagate aperti presso Istituti di credito virtuali è sufficiente inviare il documento rilasciato on line dalla procedura di collegamento al conto nel quale appare l’intestazione, considerato che il modulo SR163 non potrebbe essere materialmente sottoscritto da un funzionario della banca.

Il modello andrà trasmesso all’Inps attraverso la specifica funzionalità dei servizi online del sito www.inps.it riferiti alla prestazione di interesse. In caso di impedimenti tecnici il richiedente dovrà scannerizzare e inviare il citato modulo alla casella PEC (o email nel caso di mancanza della PEC) della sede Inps competente con allegata la copia del documento di identità in corso di validità. Altrimenti può essere consegnato a mano in originale all’INPS in forma cartacea.

Modulo SR163 per comunicare la variazione della modalità di pagamento o del codice IBAN

Se la prestazione a sostegno del reddito INPS è già liquidata ed è in corso di pagamento, per chiedere l’eventuale variazione della modalità di pagamento o del codice IBAN, il richiedente dovrà utilizzare esclusivamente il modello SR163 da inviare all’Inps tramite le caselle di posta e con le modalità sopra citate (PEC o posta elettronica ordinaria).

Nel caso di impedimento all’invio on line, il modello può essere consegnato in originale presso la Struttura Inps territorialmente competente, con allegata copia del documento di identità del richiedente in corso di validità.

  Messaggio INPS numero 1652 del 14-04-2016 (104,6 KiB, 9.638 download)
  Modulo SR163 INPS (80,1 KiB, 30.585 download)

Fonte: INPS

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo. Specializzando in Sicurezza sul Lavoro. Esperto Web.

Altri articoli interessanti

  • spartacus

    Peccato che a 4 giorni dall’uscita delle nuove modalità di comunicazione iban, la procedura online è ancora inesistente anzi adesso non funziona anche la procedura per chiedere gli anf contestualmente alle domande di indennità. Ma cosa aspettano a correggere tutto? Se vai alla sede locale non accettano cartacei. Insomma il solito casino per mettere in difficolta i contribuenti.

    • Jonny

      Ciao spartacus io ho fatto la domanda al caf normale ho dato iban tutto normale .voglio chiederti per favore ma obbligatorio mandare sr 163 .grazie

  • Razvan

    Ho mandato SR163 e volete sapere quanto tempo il cambiamento è stato approvato IBAN

    • Jonny

      Ciao razvan io ho compilato la domanda dal caf ho fatto tutto ho dato il mio iban normale come sempre voglio chiederti per favore obbligatorio mandare sr 163 o no grazie

  • khadim toure

    ciao volevo chedre uno domanda sono io toure khadim o fatto la domanda
    di desocupatto 11 08 1016 fino adesso nn riceuto nente ne anche lettra

    k

    • spartacus

      Tieni conto che ci vogliono 2 mesi per sapere una risposta. Ti consiglio di andare alla sede locale inps e chiedere informazioni.

      • khadim toure

        ok grazie ma io cello il permesso scadutto pero cello la ricevuto secondo te none per questo non mi hanno pagato

        • spartacus

          Non creddo proprio; io penso che sia presto ma segui il mio consiglio, vai all’inps di prsona.

          • khadim toure

            ok grazie lunedi vado

  • khadim toure

    ciao arrivato la letra mi ano detto la domanda di desocupazione

    stato respinto perch nona presentato documenti no losso cosa voldire

  • mimmo

    Per campiare iban dopo la presintazione di domanda. devo fare domanda discopazione di nuovo?

    • spartacus

      No, basta compilare sia il modello naspi-com comunicando le nuove coordinate, sia il modello sr163 e portarli entrambi alla sede locale inps.

  • Ugo Ugo

    Salve,
    io ho una banca online che non ha una sede fisica, leggo che l’Inps vuole il modulo sr 163 con il timbro della banca? Come devo fare !?
    Grazie