3P risorse umane: come valutare al meglio i dipendenti

Posizione, Prestazione e Potenziale sono le 3P risorse umane; questa metodologia è considerata una delle più importanti e diffuse in ambito HR.

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +

Posizione, Prestazione e Potenziale sono le 3P risorse umane; questa metodologia è considerata una delle più importanti e diffuse in ambito HR. Infatti, consente di effettuare un’analisi completa sulla struttura aziendale permettendo di migliorare l’interazione tra la società e il proprio personale.

Con il cambiamento radicale del mercato, i responsabili delle risorse umane sono passati da una valutazione performance appraisal ad una valutazione potential evaluation. Vediamo nel dettaglio come viene utilizzata la metodologia delle 3P nell’ambito delle risorse umane e perchè è cosi importante utilizzarla.

Metodologia 3P risorse umane: il sistema di valutazione del personale

Tutte le aziende devono saper valutare correttamente il proprio organico. Infatti, valutare il personale serve a capire meglio quali sono gli strumenti e le forze lavoro a disposizione per raggiungere qualsiasi obiettivo prefissato.

La valutazione dell risorse umane si svolge in due fasi principali. La prima fase consiste nell’incontro con i vertici dell’azienda e i responsabili delle risorse umane. Durante questo incontro, le due figure cercano di prefissare degli obiettivi aziendali da raggiungere ed individuare quali sono gli strumenti necessari e le competenze da possedere per raggiungere questi obiettivi.

La seconda fase sarà quella cruciale, infatti, durante la seconda fase della valutazione, bisognerà effettuare la stesura del progetto finale con relative indicazioni e tempistiche necessarie per la realizzazione del progetto.

Per poter svolgere correttamente la valutazione del personale, i responsabili HR utilizzano la metodologia delle 3P:

  • Posizioni;
  • Prestazioni;
  • Potenziale.

Quindi, per poter  realizzare una buona valutazione del proprio organico, è fondamentale descrivere le aree di valutazione, il processo di misurazione e gli strumenti da utilizzare.

Posizioni

La valutazione delle posizioni oppure meglio conosciuto come Job evaluation, si concentra principalmente sulle posizioni organizzative presenti all’interno dell’azienda. Infatti, i responsabili delle risorse umane tramite una scheda di valutazione procedono ad individuare quali sono le caratteristiche da possedere per ricoprire quella posizione, ecc.

In base al risultato, si procederà ad individuare il candidato migliore presente in azienda per ricoprire quella determinata posizione.

Molto spesso però capita che all’interno dell’azienda non è presente nessun candidato con le soft skills per ricoprire una determinata mansione, quindi si procede con reclutamento di nuovo personale. Questa valutazione però molto spesso viene effettuata  in fase di riorganizzazione aziendale oppure al momento dell’assegnazione del ruolo.

Prestazioni

Le prestazioni è la seconda P della metodologia 3P risorse umane. Durante questa valutazione, i responsabili HR, concentrano la loro attenzione sulle prestazioni dei dipendenti, valutando ciò che hanno fatto, quali obiettivi hanno raggiunto, come hanno utilizzato al meglio le proprie competenze, ecc.

La valutazione delle prestazione si divide in due aspetti:

  1. I risultati ottenuti;
  2. Comportamenti del lavoratore.

Potenziale

Il potenziale è l’ultima P di questa metodologia per valutare le risorse umane. In questa fase i responsabili HR concentrano la loro attenzione sul potenziale futuro del lavoratore. Molto spesso i lavoratori possiedono delle competenze inespresse ma non vengono utilizzate. Questo accade per diversi motivi, come ad esempio la posizione ricoperta da esso non richiede quelle specifiche competenze oppure richiede l’utilizzo in misura inferiore.

Per scoprire queste potenzialità, i responsabili delle risorse umane utilizzano test cognitivi, psicometrici e della personalità. La finalità di questi strumenti è quella di far emergere le possibilità di impiegare la persona con successo in altre posizioni.

Per effettuare correttamente la mappatura delle potenzialità, bisogna far riferimento a due metodologie:

  1. metodi indiretti: Interviste con il responsabile del settore;
  2. metodi diretti: Intervista al soggetto interessato.

Conclusioni

Gli addetti delle risorse umane grazie all’utilizzo della metodologia delle 3p, possono migliorare le performance dei dipendenti aziendali e nello stesso tempo guidare l’azienda a raggiungere i proprio obiettivi prefissati e perdurare nel tempo senza subire delle perdite importanti.

Questa metodologia può essere attuata direttamente da dipendenti interni all’azienda oppure assumendo un consulente eterno dove svolgerà in modo autonomo tutte le fasi della valutazione del personale. 

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679
Condividi.

Sull'Autore

Staff di Lavoro e Diritti

Altri articoli interessanti