Bando di concorso INPS in Gazzetta, scadenza domanda il 27 dicembre

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il bando di concorso INPS per 365 funzionari. Scadenza della domanda al 27 dicembre, ecco tutti i dettagli della selezione

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il bando di concorso INPS per titoli ed esami, a 365 posti di analista di processo-consulente professionale nei ruoli del personale dell’INPS, area C, posizione economica C1.

La domanda, debitamente compilata, potrà essere presentata esclusivamente in via telematica entro e non oltre le 16 del trentunesimo giorno decorrente quello successivo la pubblicazione del bando in Gazzetta Ufficiale.

Bando di concorso INPS, domanda entro il 27 dicembre

Come detto sopra la domanda di partecipazione potrà essere presentata solo in via telematica. Si potrà accedere alla compilazione della domanda online solo tramite PIN INPS personale, SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) o CNS (Carta Nazionale dei Servizi).

L’applicazione appositamente creata per il Concorso è denominata ConcorsINPS e si può raggiungere qui: https://www.inps.it/nuovoportaleinps/default.aspx?iiDServizio=2913

L’invio della domanda online compilata in ogni sua parte deve essere effettuato entro e non oltre le ore 16.00 del 27 dicembre 2017. Dal minuto successivo il sistema sarà bloccato e non permetterà più l’invio del modulo elettronico.

Bando di concorso INPS, requisiti necessari

Il Bando di Concorso INPS presenta certamente dei requisiti molto stringenti per poter accedere alla selezione pubblica. Requisiti che dunque devono essere necessariamente posseduti dal candidato alla data di scadenza di presentazione delle domande di partecipazione. Ad esempio, il requisito della certificazione linguistica B2 può essere acquisito dal candidato entro e non oltre il 27 dicembre 2017.

I requisiti obbligatori sono i seguenti:

Laurea magistrale/specialistica (LM/LS) in una delle seguenti discipline

  • LAUREE MAGISTRALI
  • LMG/01 Giurisprudenza
  • LM
    • 16 Finanza
    • 31 Ingegneria Gestionale
    • 52 Relazioni internazionali
    • 56 Scienze dell’economia
    • 62 Scienza della politica
    • 63 Scienze delle pubbliche amministrazioni
    • 76 Scienze economiche per l’ambiente e la cultura
    • 77 Scienze economico-aziendali
    • 81 Scienza per la cooperazione allo sviluppo
    • 82 Scienze statistiche
    • 83 Scienze statistiche, attuariali e finanziarie
    • 87 Servizi sociali e politiche sociali
    • 88 Sociologia e ricerca sociale
    • 90 Studi europei
  • LAUREE SPECIALISTICHE
    • 19/S Finanza
    • 22/S Giurisprudenza;
    • 102/S Teorie e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica
    • 34/S Ingegneria gestionale
    • 48/S Metodi per l’analisi valutativa dei sistemi complessi
    • 49/S Metodi per la ricerca empirica nelle scienze sociali
    • 57/S Programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali
    • 60/S Relazioni internazionali
    • 64/S Scienze dell’economia
    • 70/S Scienza della politica
    • 71/S Scienze delle pubbliche amministrazioni
    • 83/S Scienze economiche per l’ambiente e la cultura
    • 84/S Scienze economico-aziendali
    • 88/S Scienza per la cooperazione allo sviluppo
    • 89/S Sociologia
    • 90/S Statistica demografica e sociale
    • 91/S Statistica economica, finanziaria ed attuariale
    • 92/S Statistica per la ricerca sperimentale
    • 99/S Studi europei
  • DIPLOMA DI LAUREA “VECCHIO ORDINAMENTO”
    • Giurisprudenza
    • Ingegneria gestionale
    • Scienze politiche
    • Discipline economiche e sociali
    • Economia ambientale
    • ” del commercio internazionale e dei mercati valutari
    • ” del turismo
    • ” delle amministrazioni pubbliche e delle istituzioni internazionali
    • ” delle istituzioni e dei mercati finanziari
    • ” e commercio
    • ” industriale
    • ” politica
    • Scienze economiche, statistiche e sociali
    • Scienze dell’amministrazione
    • Economia assicurativa e previdenziale
    • ” aziendale
    • ” bancaria
    • ” bancaria, finanziaria e assicurativa
    • Economia e finanza
    • ” gestione dei servizi
    • ” legislazione per l’impresa
    • ” marittima e dei trasporti
    • ” per le arti, la cultura e la comunicazione
    • Marketing
    • Scienze della programmazione sanitaria
    • Ingegneria delle tecnologie industriali (ind. economico-organizzativo)
    • Commercio internazionale e mercati valutari
    • Scienze bancarie e assicurative
    • ” economiche
    • ” ” e bancarie
    • ” ” e sociali
    • ” economico-marittime
    • Scienze statistiche e attuariali
    • ” ” e demografiche
    • ” ” ed economiche
    • Sociologia
    • Scienze internazionali e diplomatiche
    • Scienze e tecniche dell’interculturalità
    • Servizio sociale
    • Statistica
    • Statistica e informatica per l’azienda
    • Relazioni pubbliche
    • Scienze della comunicazione.

Certificazione linguistica B2 o superiore

Altro requisito molto selettivo previsto dal bando di concorso INPS è il possesso della Certificazione linguistica B2 o superiore per attestare la conoscenza della lingua inglese.

Ad ogni modo l’INPS ha preparato l’elenco degli enti certificatori delle competenze linguistico–comunicative della lingua inglese aggiornato con Decreto MIUR 118/2017:

  • Cambridge ESOL
  • City and Guilds (Pitman)
  • Edexcel /Pearson Ltd
  • Educational Testing Service (ETS)
  • English Speaking Board (ESB)
  • International English Language Testing System (IELTS)
  • Pearson – LCCI
  • Pearson – EDI
  • Trinity College London (TCL)
  • Department of English, Faculty of Arts – University of Malta
  • National Qualifications Authority of Ireland – Accreditation and Coordination of English Language Services (NQAI – ACELS)
  • Ascentis
  • AIM Awards
  • Learning Resource Network (LRN)
  • British Institutes
  • Gatehouse Awards Ltd

Altri requisiti richiesti dal bando di concorso INPS

Infine gli altri requisiti richiesti dal bando di concorso INPS sono di tipo soggettivo e sono quelli comuni a tutti i concorsi pubblici. Riguardano pertanto: la cittadinanza, il casellario giudiziale, gli obblighi militari (solo per i concorrenti di sesso maschile), il godimento dei diritti politici e l’idoneità fisica all’impiego. Per la lettura completa di questi requisiti generici vi rimandiamo alla lettura del bando.

Libri consigliati

Prove selettive previste dal bando di concorso

La procedura di concorso prevede due prove scritte e una prova orale le cui date di svolgimento verranno comunicate in seguito dall’INPS sul sito www.inps.it

Saranno esclusi i candidati che non si presenteranno nel giorno, luogo ed ora stabiliti o si ritireranno dalle prove scritte, per qualunque causa.

Prima prova scritta oggettivo-attitudinale

Passiamo quindi a vedere come si svolgeranno le prove del concorso. La prima prova scritta oggettivo-attitudinale consiste in una serie di 30 quesiti a risposta multipla di carattere psico-attitudinale, logica, competenze linguistiche ed informatiche e cultura generale.

Supereranno questa prova e potranno quindi accedere alla successiva i candidati che riportano il punteggio di almeno 21/30.

Seconda prova scritta tecnico-professionale

Successivamente la seconda prova scritta consiste in una serie di 30 quesiti a risposta multipla. La prova sarà superata dai candidati che riporteranno un punteggio minimo di 21/30. Le materie della seconda prova scritta tecnico-professionale sono:

  1. bilancio, pianificazione, programmazione e controllo;
  2. contabilità pubblica, organizzazione e gestione aziendale;
  3. diritto amministrativo e costituzionale;
  4. ” civile;
  5. ” del lavoro e legislazione sociale;
  6. ” penale;
  7. elementi di analisi economica;
  8. elementi di statistica e matematica attuariale;
  9. scienza delle finanze e economia del lavoro.

Valutazione dei titoli

Dopo superate le prime due prove scritte la commissione passerà alla valutazione dei titoli posseduti dal candidato seguendo questi criteri di valutazione (max 12 punti):

  • 4 punti per laurea magistrale/specialistica/vecchio ordinamento con voto finale da 101 a 105;
  • 8 punti per laurea magistrale/specialistica/vecchio ordinamento con voto finale da 106 a 110;
  • 12 punti per laurea magistrale/specialistica/vecchio ordinamento con voto finale pari a 110 e lode;

Alla laurea si sommeranno i seguenti titoli (max 8 punti):

  • 4 punti per uno o più master di II livello inerenti alle materie del bando di concorso;
  • 8 punti per uno o più dottorati di ricerca (DR) inerenti alle materie bando;

Saranno poi sommati i seguenti punteggi (max 10 punti):

  • 4 punti per ulteriore/i laurea/e magistrale/specialistica/vecchio ordinamento (o ulteriori lauree
    magistrali/specialistiche/vecchio ordinamento) indicate nel bando a prescindere dal punteggio riportato;
  • 1 punto per possesso di certificazione di conoscenza informatica almeno a livello base ;
  • 5 punti per livello C1 inglese o livello superiore.

In ogni caso la valutazione complessiva dei suddetti titoli non supererà il punteggio massimo di 30 punti.

Prova orale

Superate quindi le due prove scritte con punteggio di almeno 21/30 e conteggiati i titoli in possesso dei candidati si passerà alla prova orale. La prova orale verterà sulle materie oggetto delle prove scritte e anche in questo caso la prova orale sarà superata con una votazione minima di 21/30.

Graduatoria finale

Per tutti i candidati che avranno superato con esito positivo, ovvero con un punteggio di 21/30 le prove del concorso, la commissione esaminatrice formerà una graduatoria di merito sulla base: del punteggio complessivo, costituito dalla somma tra la media dei voti riportati nelle due prove scritte, il punteggio dei titoli e il voto riportato nella prova orale fino ad un totale massimo di 90.

In caso di parità di punteggio si applicano le disposizioni di cui all’art. 5 DPR 487/1994 e s.m.i..  In caso di ulteriore parità è preferito il candidato più giovane di età.

Assunzione in servizio, Stipula del contratto individuale di lavoro e Periodo di prova

Finalmente a seguito della pubblicazione della graduatoria finale vi sarà l’immissione in servizio dei vincitori con riserva di accertamento del possesso dei requisiti. I vincitori dovranno quindi stipulare il contratto individuale di lavoro a tempo pieno e indeterminato. In seguito alla stipula del contratto si inizierà un periodo di prova di quattro mesi, così come previsto dal CCNL del comparto enti pubblici non economici.

Bando INPS Concorso 365 funzionari pubblicato in Gazzetta Ufficiale

Per concludere alleghiamo il testo del bando di Concorso pubblico, per titoli ed esami, a 365 posti di analista di processo-consulente professionale nei ruoli del personale dell’INPS, area C, posizione economica C1 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 4^ Serie Speciale – Concorsi ed Esami n. 90 del 24 novembre 2017.

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo. Specializzando in Sicurezza sul Lavoro. Esperto Web.

Altri articoli interessanti