Concorso della Guardia di Finanza: bando di reclutamento per 10 tenenti

E' stato pubblicato un nuovo bando di concorso pubblico in gazzetta ufficiale per la selezione di 10 tenenti della Guardia di Finanza a tempo indeterminato.

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +

E’ stato pubblicato sulla gazzetta ufficiale  il nuovo concorso della Guardia di Finanza 2018. Il concorso prevede il reclutamento di 10 Tenenti in servizio permanente effettivo. I 10 posti messi a disposizione della Guardia di Finanza saranno suddivisi nei diversi ruoli: tecnico, logistico e amministrativo.

Vediamo nel dettaglio quali sono i requisiti per poter partecipare al concorso e come presentare la domanda di partecipazione alla selezione.

Concorso della Guardia di Finanza 2018: I requisiti

I bando di concorso per titoli ed esami, per il reclutamento di 10 tenenti in servizio permanente, prevede il possesso di alcuni requisti particolarmente rilevanti per poter partecipare al nuovo concorso Guardia di Finanza.

Possono presentare la domanda di partecipazione al concorso:

  • gli ufficiali in ferma prefissata in congedo con almeno 18 mesi di servizio;
  • i militari del Corpo appartenenti ai ruoli ispettori, sovrintendenti, appuntati e finanzieri;
  • i cittadini italiani;

Inoltre, il bando di concorso prevede altri requisti per poter partecipare al concorso indetto dalla Guardia di Finanza. Infatti, tutti i candidati dovranno essere in possesso di tali requisiti:

  • i civili e gli ufficiali in congedo non dovranno superare il 35° anno di età, mentre i militari del corpo non  aver compiuto il 45° anno di età;
  • non essere stati imputati o condannati;
  • diploma di laurea triennale, specialistica o magistrale.

I requisiti elencati, dovranno essere posseduti da ogni singolo candidato alla data di scadenza del termine previsto per la presentazione della domanda di partecipazione al concorso.

Prove del concorso della Guardia di Finanza

Lo svolgimento del concorso della Guardia di Finanza comprende diverse tipologie di prove da superare per poi essere reclutati come Tenenti della Guardia di Finanza.

La prima prova da svolgere, sarà una prova preliminare, che consiste in un test a risposta multipla su domande logico-matematici e culturali. Successivamente i candidati vincitori della prova preliminare, dovranno svolgere una prova scritta.

La prova scritta del concorso guardia di Finanza 2018, consiste nello svolgimento di un elaborato di cultura
tecnico-professionale. Terminata la prova scritta, la commissione esaminatrice sottoporrà ogni singolo candidato vincitore della prova scritta ad una visita medica per accertare l’idoneità psico-fisica e l’idoneità attitudinale al servizio. Successivamente i candidati che saranno considerati idonei al servizio svolgeranno una prova orale.

La prova orale consiste in un colloquio con la commissione esaminatrice, che valuterà il candidato sulle seguenti materie:

  • Contabilità di Stato;
  • Diritto amministrativo;
  • Diritto Privato;
  • Sistemi informatici;
  • Clinica medica;
  • Medicina legale;
  • Igiene;

Le materie elencate variano a seconda del tipo di ruolo scelto durante la presentazione della domanda di partecipazione.

Come presentare domanda di partecipazione al concorso della Guardia di Finanzia

La domanda di partecipazione al concorso della Guardia di Finanza, può essere presentata esclusivamente in via telematica. Di seguito il link di accesso alla domanda.

Compila la domanda di Partecipazione

E’ possibile compilare la domanda di partecipazione entro e non oltre il 18 gennaio 2018.

Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Altri articoli interessanti

I commenti sono chiusi.