Concorso Magistratura: 320 nuove assunzioni annunciate

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


Il nuovo bando del concorso Magistratura è stato pubblicato sulla gazzetta ufficiale n 67. Il concorso prevede l'assunzione di 320 magistrati ordinari.

Il nuovo bando di concorso Magistratura è stato pubblicato sulla gazzetta ufficiale n 67. Il concorso prevede l’assunzione di 320 magistrati ordinari. Per partecipare a tale concorso il bando ha stabilito alcuni requisiti essenziali.

Vediamo ora nel dettaglio come presentare domanda di partecipazione e come si svolgerà il concorso.

Concorso Magistratura: I requisiti per presentare domanda

Come qualsiasi concorso pubblico, anche tale concorso prevede dei requisiti essenziali per poter presentare domanda di partecipazione. Ma vediamo quali sono i requisiti.

I requisiti stabiliti dal bando di concorso sono:

  • Cittadinanza Italiana;
  • possesso dei diritti civili e politici;
  • incensurato;
  • non sia stato dichiarato per tre volte non idoneo nel concorso;

Oltre tali requisiti, il partecipante al concorso dovrà rientrare in queste categorie:

  • magistrati amministrativi e contabili;
  • laureati in giurisprudenza;
  • stagisti presso gli uffici giudiziari;
  • professori universitari;
  • Dirigenti statali;
  • abilitati all’esercizio della professione forense.

I requisiti elencati, dovranno essere posseduti entro un massimo di 30 giorni dalla pubblicazione del decreto sulla Gazzetta Ufficiale.

Prove concorsuali del concorso magistratura 2018

Il concorso Magistratura 2018 prevede diverse prove d’esame per poter essere assunti come magistrato ordinario. Le prove annunciate dal bando sono due, una prova scritta e una prova orale.

La prova scritta del concorso consiste nell’elaborazione teorica sul diritto civile, diritto penale e diritto amministrativo. Essa avrà una durata massima di 8 ore.

La prova orale del concorso, essa consisterà in un colloquio con la commissione esaminatrice. dove il candidato dovrà discutere su diverse materie come: Procedura penale, diritto civile e diritto romano, procedura civile, diritto penale, diritto amministrativo, diritto commerciale e fallimentare, diritto comunitario, diritto internazionale pubblico e privato. Il colloquio terminerà con la discussione di un argomento in lingua straniera scelta dal candidato tra: Inglese, francese, spagnolo e tedesco.

La commissione esaminatrice del concorso, sarà nominata direttamente con decreto del Ministro della Giustizia.

Come presentare domanda di partecipazione al concorso magistratura

La domanda di partecipazione al concorso, potrà essere presentata esclusivamente online tramite il sito del Ministero della Giustizia nella sezione concorsi, inoltre i candidati dovranno registrarsi sul portale indicando il codice fiscale, posta elettronica e la password.

Terminata la compilazione della domanda di partecipazione, i candidati dovranno stamparla, firmarla e infine scansionarla in formato pdf e inserirla sul portale del concorso.

Di conseguenza il candidato riceverà un codice identificativo che dovrà essere esibito per la partecipazione alle prove scritte.

Infine bisogna ricordare che la domanda di partecipazione, dovrà essere presentate entro e non oltre i 30 giorni decorrenti dalla data di pubblicazione del bando di concorso.

In aggiunta è possibile visionare direttamente il Bando di concorso magistratura 2018.

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Altri articoli interessanti