Diventare Giudice di Pace: quali sono i requisiti dopo la riforma

Con il nuovo decreto 116/2017, le modalità e i requisiti per diventare Giudice di Pace sono cambiate. La carica di Giudice di Pace che è una figura di magistrato onorario ha una durata di 4 anni e potrà essere rinnovata dopo la sua scadenza massimo una volta.

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +

Con il nuovo decreto 116/2017, le modalità e i requisiti per diventare Giudice di Pace sono cambiate. La carica di Giudice di Pace che è una figura di magistrato onorario ha una durata di 4 anni e potrà essere rinnovata dopo la sua scadenza massimo una volta. Per poter acquisire tale carica, bisognerà superare un concorso pubblico, il cui bando verrà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.

In questa guida andremo a vedere quali sono i requisiti rilevanti e quali sono le cause ostative per cui un soggetto non potrà rivestire la carica di Giudice di Pace.

Diventare Giudice di Pace: I requisiti

Come anticipato in premessa, il nuovo decreto del 2017 non solo ha modificato le modalità per diventare Giudice di Pace, ma anche i requisiti. Per poter ottenere la nomina a giudice di pace è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • Cittadinanza Italiana;
  • godere dei diritti civili e politici;
  • Condotta incensurabile;
  • Un’età compresa tra i 27 e i 70 anni;
  • idoneità fisica e psichica all’incarico;
  • Solo per coloro che presenteranno la propria candidatura presso la Provincia autonoma di Bolzano e nella Regione Valle d’Aosta, dovranno conoscere la lingua tedesca e della lingua francese.
  • Laurea Magistrale in Giurisprudenza.

Oltre i requisti elencati, il nuovo decreto prevede alcuni titoli preferenziali:

  • stage presso gli uffici giudiziari;
  • Aver svolto almeno un biennio presso i servizi delle cancellerie e segreterie giudiziarie con qualifica non inferiore a quella di direttore amministrativo;
  • dottorato di ricerca in materie giuridiche;
  • Insegnamento di materie giuridiche negli istituti superiori statali oppure Università per almeno un biennio;
  • Svolto almeno per due anni la professione di notaio;
  • l’esercizio pregresso delle funzioni giudiziarie.

Tirocinio per diventare Giudice di Pace

Prima della nomina di Giudice di Pace, gli aspiranti Giudici dovranno svolgere un tirocinio presso il tribunale scelto nel momento della propria candidatura. Il tirocinio avrà una durata di 6 mesi.

Inoltre, durante lo svolgimento, il magistrato onorario dovrà svolgere obbligatoriamente dei corsi teorico-pratici della durata complessiva di almeno 30 ore. Il tirocinio non prevede nessun compenso.

Il magistrato onorario vincitore del concorso pubblico deve infine prendere possesso dell’ufficio entro 30 giorni dalla comunicazione del decreto ministeriale di nomina.

Chi non può diventare Giudice di Pace

Il nuovo decreto inerente alla carica di Giudice di Pace, introduce nuove incompatibilità a tale nomina. Infatti, non possono diventare Giudice di Pace:

  • Membri del Parlamento Italiano o Europeo;
  • Deputati;
  • Membri delle giunte degli enti territoriali;
  • Consiglieri regionali, comunali e provinciali;
  • ministri di qualunque confessione religiosa;

In conclusione, per poter diventare Giudice di Pace, la legge la partecipazione ad un concorso pubblico pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale. Senza la partecipazione a tale concorso non sarà possibile ricoprire la carica di Giudice di Pace.

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679
Condividi.

Sull'Autore

Staff di Lavoro e Diritti

Altri articoli interessanti

I commenti sono chiusi.