Lauree più richieste dal mercato, l’analisi dei Consulenti del Lavoro

Quale laurea dà maggiori opportunità occupazionali? L’analisi dei Consulenti del Lavoro sui laureati trentenni ci svela le lauree più richieste dal mercato

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +

L’Osservatorio Statistico dei Consulenti del Lavoro, ha effettuato un’analisi sulla disoccupazione dei laureati in Italia da cui emerge una interessante classifica delle lauree più richieste dal mercato del lavoro. Secondo l’analisi è emerso che l’Italia non è un paese adatto per i laureati che hanno raggiunto il loro trentesimo anno di età.

Infatti, il 19,5%  è privo di occupazione mentre il restante occupa posizioni lavorative sottopagate o comunque in cui non è richiesto il titolo di studi. Nonostante questi dati negativi, esistono ancora percorsi Universitari che permettono di trovare subito un lavoro dopo il conseguimento del titolo. Vediamo insieme qual è la Laurea che permette di trovare subito lavoro dopo aver terminato il proprio percorso di studio.

Lauree più richieste dal mercato del lavoro

L’analisi effettuate dall’Osservatorio Statistico dei Consulenti del Lavoro, hanno accesso i riflettori sulle condizioni dei giovani laureati compresi fra 30 e 39 anni. Infatti, questa categoria di laureati hanno difficoltà a trovare lavoro in Italia. Il motivo di questo problema è la sovra-istruzione, ovvero, ci sono più laureati in una determinata disciplina che posti di lavoro disponibili.

Le classi di laurea che registrano un incremento importante di laureati nel 2017 sono:

  • Medicina;
  • Scienze Economiche;
  • Psicologia.

Nonostante i dati negativi, il tasso di occupazione dei trentenni laureati nel 2017, ha registrato un aumento di quasi 8 punti rispetto al 2016 in queste discipline. Ma quali sono le lauree che garantiscono un lavoro dopo il conseguimento del titolo?

Per rispondere a questa semplice domanda ma nello stesso tempo molto complessa, bisogna fare riferimento al rapporto sulla condizione occupazionale dei laureati 2018 pubblicato da AlmaLaurea. 

Leggi anche: Sempre più laureati scappano dall’Italia: Ecco il perchè

Secondo tale indagini, i corsi di laurea che garantiscono un lavoro dopo il conseguimento del titolo di laurea specialistica oppure triennale sono i seguenti:

  • Ingegneria;
  • Medicina;
  • Scienze Infermieristiche;
  • Economia;
  • Statistica.

L’Osservatorio Statistico dei Consulenti del Lavoro ha evidenziato che, possedere un titolo di laurea significa ridurre drasticamente il rischio di trovarsi nell’area della disoccupazione. Ma vediamo quali sono i corsi di laurea che registrano un alto tasso di disoccupazione dopo il conseguimento del titolo di laurea.

Leggi anche: Lavori più richiesti in Italia e che nessuno vuole svolgere

Lauree con alto tasso di disoccupazione

Dopo aver visto quali sono i corsi di laurea che garantiscono un’elevata probabilità di trovare lavoro subito dopo il conseguimento del titolo universitario, qui di seguito andremo a vedere quali sono le lauree che registrano un tasso di disoccupazione molto elevato.

Il primo corso di laurea che registra un tasso di disoccupazione elevato è quello di Giurisprudenza. Infatti, secondo le ultime analisi effettuate risulta che il 23% dei laureati in questa disciplina non riesce a trovare un lavoro subito dopo la laurea.

Il secondo corso di laurea con un tasso maggiore è quello di Psicologia. Infatti, nel 2017 si è registrato un tasso di disoccupazione pari al 18%.

Altri corsi di laurea che non garantiscono un’elevata probabilità di trovare lavoro dopo il conseguimento del titolo sono i seguenti:

  • Facoltà di Lettere;
  • Scienze Sociali;
  • Facoltà di Scienze Politiche.
Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679
Condividi.