Ministero del lavoro: "Welfare to work" per le politiche di reimpiego dei dirigenti

Azioni a supporto della ricollocazione di ex dirigenti over 50 in stato di disoccupazione, attraverso l'attivazione di contributi sotto forma di bonus assunzionali.

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha promosso e finanziato la realizzazione di azioni a supporto della ricollocazione di ex dirigenti over 50 in stato di disoccupazione, attraverso l’attivazione, mediante apposito avviso pubblico, di contributi destinati alle aziende sotto forma di bonus assunzionali.

Sono previste, nello specifico, le seguenti tipologie di contributi:

  • bonus assunzionale a fronte di una assunzione con contratto di lavoro a tempo indeterminato;
  • bonus assunzionale a fronte di una assunzione con contratto di lavoro a tempo determinato per almeno 24 mesi;
  • bonus assunzionale a fronte di una assunzione con contratto di lavoro  a tempo determinato o di  collaborazione a progetto per almeno 12 mesi.

Beneficiari

La concessione dei contributi è legata all’assunzione di soggetti in possesso dei seguenti requisiti:

  • ex Dirigenti, che al momento della assunzione abbiano compiuto i 50 anni di età e risultino disoccupati ai sensi della normativa vigente.

Possono presentare richiesta di contributo i datori di lavoro (imprese o soggetti  ad esse assimilabili) aventi una o più sedi operative nel territorio nazionale, esclusivamente in riferimento ad  assunzioni effettuate presso quest’ultime.
Ai fini della ammissibilità della richiesta di contributo, i datori di lavoro dovranno essere in regola con:
− l’applicazione del CCNL;
− il versamento degli obblighi contributivi ed assicurativi;
− la normativa in materia di sicurezza del lavoro;
− le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili;
− il Regolamento (CE) n. 800/2008 oppure, in caso di  assunzione di uno o più soggetti target (ex  dirigenti over 50 in stato di disoccupazione) della presente iniziativa con contratto di collaborazione  a progetto della durata di almeno 12 mesi, il Regolamento (CE) n. 1998/2006

Il contributo all’inserimento è fissato in:

  • € 10.000 per ogni ex dirigente over 50 in stato di disoccupazione assunto con contratto a tempo  indeterminato o determinato di almeno 24 mesi, che saranno erogati al netto delle eventuali  ritenute previste dalla legge (4% di trattenute alla fonte ex D.P.R. 600/73);
  • i almeno 1€ 5.000  per ogni ex dirigente over 50 in stato di disoccupazione assunto con  contratto a tempo  determinato di almeno 12 mesi, che saranno erogati al netto delle eventuali ritenute previste dalla  legge (4% di trattenute alla fonte ex D.P.R. 600/73);
  • € 5.000  per ogni ex dirigente over 50 in stato di disoccupazione assunto con  contratto di  collaborazione a progetto di almeno 12 mesi, che saranno erogati al netto delle eventuali ritenute  previste dalla legge. Il contributo in questione potrà essere concesso solo nel caso di un contratto di  collaborazione a progetto che preveda un compenso di importo minimo annuo lordo pari ad € 42.000,00 (Euro quarantaduemila/00).

I suddetti contributi sono cumulabili con gli eventuali sgravi contributivi previsti dalla normativa nazionale  e/o regionale.

Potranno essere ammesse a contributo esclusivamente le richieste riferibili ad assunzioni effettuate a partire  dal  21/12/2010 e non oltre il  30/11/2011.

Per tutte le informazione seguite il link: www.lavoro.gov.it

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679
Condividi.

Sull'Autore

Avvocato non praticante ed ex formatrice, attualmente redattrice di Lavoro e Diritti e impiegata nella PA.

Altri articoli interessanti

I commenti sono chiusi.