Calendario pensioni di luglio 2020: pagamenti anticipati

L’INPS ha confermato, anche per luglio, l’anticipo del pagamento delle pensioni per via del Covid-19. Ecco quando ritirare la pensione

Calendario pensioni di luglio 2020: buone nuove per i pensionati che ritirano l’assegno pensionistico presso gli uffici di Poste italiane. Infatti, anche per il mese di luglio, così come accaduto per i mesi scorsi di aprile, maggio e giugno 2020, milioni di pensionati riceveranno la pensione in via anticipata.

La riscossione della rata pensionistica, in particolare, avviene in maniera scaglionata, ossia in base alle iniziali del cognome del titolare della prestazione. Ciò consentirà a tutti i beneficiari dei pagamenti di recarsi presso gli uffici postali in sicurezza e nel rispetto delle misure di contenimento della diffusione del virus COVID-19.

Ne dà notizia l’INPS con il Comunicato stampa del 22 giugno 2020, attuando l’Ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione Civile (OCDPC n. 680 dell’11 giugno 2020). Ciascun ufficio postale, rammenta l’Istituto Previdenziale, esporrà il calendario dei pagamenti.

Pagamenti anticipato della pensione per il mese di luglio

A causa del diffondersi del COVID-19, il calendario del pagamento delle pensioni ha subito una pesante riorganizzazione. Infatti, i trattamenti previdenziali, ossia rate di pensione, assegni pensionistici, nonché indennità di accompagnamento erogate agli invalidi civili, saranno pagate in anticipo.

L’anticipo, si ricorda, è avvenuto anche per gli scorsi mesi di aprile, maggio e giugno. Quindi, trattasi di una proroga della misura a tutti gli effetti che riguarda unicamente i pensionati che riscuotono la pensione negli uffici postali.

Non sono invece interessati tutti quei pensionati che fanno riferimento al sistema bancario, per i quali l’accredito sul proprio conto corrente verrà comunque effettuato al primo giorno bancabile del mese.

Calendario pensioni di luglio 2020

Attuando l’Ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione Civile (OCDPC n. 680 dell’11 giugno 2020) è stato deliberato che la riscossione presso le Poste Italiane dei trattamenti pensionistici avverrà secondo i seguenti scaglioni, suddivisi in base alle iniziali del cognome del titolare della prestazione:

  • A-B mercoledì 24 giugno;
  • C-D giovedì 25 giugno;
  • E-K venerdì 26 giugno;
  • L-O sabato 27 giugno;
  • P-R lunedì 29 giugno;
  • S-Z martedì 30 giugno.

Da notare che ciascun ufficio postale esporrà il calendario dei pagamenti che può presentare variazioni rispetto a quello appena esposto. È, pertanto, opportuno consultare il calendario dell’ufficio postale presso cui si riscuote la prestazione.

Inoltre, nel caso in cui a riscuotere il pagamento non sia il titolare della prestazione, ma un suo delegato, regolarmente autorizzato, per individuare il giorno di pagamento si dovrà comunque fare riferimento al cognome del titolare.

Pensione di luglio 2020: cedolino scaricabile online

Il pensionato che intendesse sapere in anticipo l’importo esatto della propria pensione, può scaricare il cedolino direttamente dal sito INPS. In particolare, occorre loggarsi sulla piattaforma dell’Istituto Previdenziale e andare nella sezione denominata “cedolino pensione”. Dopodiché occorre cliccare su “cedolino pensione servizio”, poi su “verifica pagamenti” ed infine su “visualizzare il cedolino”.

Tale operazione è possibile farla circa 10 giorni prima che avvenga il pagamento.

Calendario Pensioni luglio 2020: accredito su conto corrente

Poste Italiane ha fatto sapere che i pagamenti delle pensioni saranno effettuati in via preferenziale su conti correnti, libretti e carta prepagata. Dunque, al fine di ridurre il rischio derivante dall’emergenza Coronavirus, i pensionati dovranno recarsi presso lo sportello solo in casi di emergenza.

Laddove il pensionato non possa evitare di ritirare con urgenza la pensione in contanti nell’ufficio Postale, dovrà presentarsi agli sportelli rispettando i predetti turni in ordine alfabetico.

Si rammenta che il pagamento in contanti o su libretto di risparmio postale resterà a disposizione per la riscossione per 60 giorni. La rata di luglio sarà quindi incassabile fino al 29 agosto 2020.

Pensione luglio 2020: consegna a casa per over 75

Per i pensionati over 75, che non sono dotati di conto correnti sul quale far accreditare la pensione, è possibile ricevere gratuitamente il trattamento previdenziale direttamente al proprio domicilio. A tal fine, occorre delegare al ritiro i Carabinieri.

Il servizio, però, non potrà essere reso a coloro che:

  • abbiano già delegato altri soggetti alla riscossione;
  • abbiano un libretto o un conto postale;
  • vivano con familiari o comunque questi siano dimoranti nelle vicinanze della loro abitazione.

L’iniziativa permette anche di tutelare i soggetti da eventuali scippi, truffe e rapine.

Condividi

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679