Pagamento pensioni luglio 2021: il calendario con le date per riscuotere

Anche per luglio i pagamenti delle pensioni (+ le quattordicesime) sono stati anticipati di qualche giorno. Ecco il calendario aggiornato.


Pagamento pensioni luglio 2021: al via i pagamenti anticipati anche per gli assegni pensionistici di luglio e della quattordicesima ove spetti. Ebbene sì, anche per il mese di luglio la pensione verrà erogata in anticipo come avviene da oltre un anno ormai. Ricordiamo che l’anticipo è stato indetto a causa della pandemia da covid-19 e per evitare assembramenti davanti agli uffici postali. Chiaramente l’anticipo riguarda esclusivamente coloro che ritirano l’assegno pensionistico direttamente presso gli sportelli postali. Infatti, i pensionati che si fanno accreditare la pensione su mezzi elettronici, quali conto corrente bancario postale, riceveranno la pensione sempre al primo giorno bancabile del mese.

Per questo mese, poi, alcuni pensionati potranno fruire anche della cd. “quattordicesima”. Si tratta, come molti sanno, di un importo aggiuntivo oltre alla pensione ordinaria. Chi ne ha diritto? Come verrà pagata?

Andiamo in ordine e vediamo tutto quello che c’è da sapere sul calendario pensioni luglio 2021.

Calendario pagamento pensioni luglio 2021: prorogato l’anticipo dei pagamenti

Anche per il mese di luglio 2021, ci sarà il pagamento anticipato delle prestazioni previdenziali (quali pensioni, assegni e indennità di accompagnamento erogate agli invalidi civili) per i pensionati che riscuotono la pensione in posta.

Il pagamento anticipato avverrà secondo i seguenti scaglioni, suddivisi in base alle iniziali del cognome del titolare della prestazione:

  • A – B ritiro pensione il giorno venerdì 25 giugno;
  • C – D ritiro pensione il giorno sabato 26 giugno;
  • E – K ritiro pensione il giorno lunedì 28 giugno;
  • L – O ritiro pensione il giorno martedì 29 giugno;
  • P – R ritiro pensione il giorno mercoledì 30 giugno;
  • S – Z ritiro pensione il giorno giovedì 1° luglio.

Pagamento pensioni luglio 2021: cedolino scaricabile online

Chi intendesse sapere in anticipo l’importo esatto della propria pensione, può scaricare il cedolino direttamente dal sito INPS. In particolare, occorre loggarsi sulla piattaforma dell’Istituto Previdenziale e andare nella sezione denominata “cedolino pensione”. Dopodiché occorre cliccare su “cedolino pensione servizio”, poi su “verifica pagamenti” ed infine su “visualizzare il cedolino”.

Date pensioni luglio 2021: chi riceve la quattordicesima e quanto spetta

Per il mese di luglio 2021 spetta anche la quattordicesima spetta ai pensionati con almeno 64 anni di età.

Leggi anche: Quattordicesima INPS pensionati 2021

Ma quanto spetta?

Laddove il pensionato percepisce un reddito complessivo individuale non superiore a 1,5 volte il richiamato trattamento minimo annuo (773,97 euro), spetta una somma di:

  • 437 euro annui per i pensionati ex lavoratori dipendenti con anzianità contributiva fino a 15 anni e per gli ex autonomi che abbiano versato i contributi fino a 18 anni;
  • 546 euro annui per i pensionati ex lavoratori dipendenti con anzianità contributiva tra i 15 e i 25 anni e per gli ex lavoratori autonomi dai 18 ai 28 anni di contributi versati;
  • 655 euro annui per i pensionati ex lavoratori dipendenti con più di 25 anni di contributi ed i pensionati ex lavoratori autonomi con più di 28 anni di contributi versati.

Mentre se il pensionato percepisce un reddito complessivo compreso tra 1,5 volte e 2 volte il trattamento minimo annuo (da 773,97 euro a 1.031,96 euro), spetta una somma di:

  • 336 euro annui per i pensionati ex lavoratori dipendenti con anzianità contributiva fino a 15 anni e per gli ex autonomi che abbiano versato i contributi fino a 18 anni;
  • 420 euro annui per i pensionati ex lavoratori dipendenti con anzianità contributiva tra i 15 e i 25 anni e per gli ex lavoratori autonomi dai 18 ai 28 anni di contributi versati;
  • 504 euro annui per i pensionati ex lavoratori dipendenti con più di 25 anni di contributi ed i pensionati ex lavoratori autonomi con più di 28 anni di contributi versati.