Cessione quinto pensioni, approvati i nuovi tassi del primo trimestre 2018

L'INPS comunica i nuovi tassi per la cessione del quinto della pensione. I nuovi tassi approvati con Decreto MEF 21 dicembre 2017 sono validi dal primo gennaio 2018 e fino al 31 marzo 2018, vediamo come funzionano.

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +

Con il messaggio numero 100 dell’11 gennaio 2018 l’Inps comunica importanti aggiornamenti sulla cessione del quinto delle pensioni. Aggiornati, i tassi di interesse del primo trimestre 2018 su usura e TAEG applicati su queste tipologie di prestito.

L’aggiornamento dei tassi di interesse per il primo trimestre 2018 è una procedura obbligatoria e importante per stabilire le principali condizioni economiche di un finanziamento.

La cessione del quinto con la pensione, infatti, è tra le principali ad essere utilizzate in tale direzione e con addebito diretto sulla stessa.

Cessione quinto pensioni, decreto MEF

Con il Decreto dell’Economia e delle Finanze del 21 dicembre 2017, erano già stati resi noti i tassi effettivi globali medi, ovvero il TEGM. Si tratta dei tassi usurari da applicare nei principali finanziamenti come la cessione del quinto con la pensione.

Tali tassi, sono validi dal primo gennaio 2018 al 31 gennaio 2018 e prevedono delle differenti classi di importo fino a 15000 e oltre i 15000 euro.

Cessione del quinto con la pensione, i nuovi tassi di usura

Nel messaggio numero 100 dell’11 gennaio 2018 dell’Inps, è possibile trovare le tabelle valide per il primo trimestre 2018 sui finanziamenti con la cessione del quinto della pensione. E che ad oggi, prevedono due classi di importo:

  • Per finanziamenti fino a 15000 euro, potranno essere applicati dei tassi medi di 11,6752. Per tassi usurari, invece, il valore è di 18,5952.
  • Finanziamenti oltre i 15000 euro, i tassi medi che potranno essere applicati sono di 8,9739. Tassi usurari, i valori sono di 15,2174.

Il tasso soglia usura, è una percentuale massima da poter applicare sul finanziamento e che, con riferimento al primo trimestre 2018, non deve superare le quota ora evidenziate e comunicate ufficialmente dall’Inps anche per la cessione del quinto della pensione.

Per quanto attiene l’applicazione del TAEG, invece, i tassi soglia approvati per il primo trimestre del 2018 possono variare in base alla classe di età e all’importo richiesto.

In merito, si prevede una prima fascia da 59 anni e una ultima fascia fino a 79 anni. Le classi di importo da poter richiedere con la cessione del quinto, sono sempre in riferimento ad importi fino a 15000 euro o oltre i 15000 euro.

TAEG primo trimestre 2018 sui prestiti con la cessione del quinto della pensione

Il TAEG è il Tasso annuo effettivo globale, ovvero il parametro che misura il costo di un finanziamento. Approvati per il primo trimestre 2018, prevedono dei tassi soglia da utilizzare in relazione ai prestiti da poter estinguere con la cessione del quinto dello stipendio stipulati con convenzioni apposite presso gli istituti finanziari:

  • Per classi di età fino a 59 anni, il TAEG applicato per importi a prestito sotto i 15000 euro è di 8,66. Per importi sopra i 15000 euro, invece, lo stesso passa a 7,40.
  • Le classi di età tra i 60 ed i 64 anni, potranno beneficiare di un TAEG del 9,46 con importi sotto i 15000 euro. TAEG dell’ 8,20 per prestiti sopra i 15000 euro.
  • Classi di età tra i 65 e 69 anni, prevedono l’applicazione di un TAEG sui prestiti sotto i 15000 euro di 10,26. Su importi sopra i 15000 euro, invece, il TAEG passa a 9,00.
  • Per le classi di età tra i 70 ed i 74 anni, il TAEG per prestiti con cessione del quinto della pensione applicato dal primo gennaio 2018, è di 10,96. Con prestiti oltre i 15000 euro, passa a 9,70.
  • Per classi di età tra i 74 anni ed i 79 anni, il TAEG è di 11,76 per prestiti sotto i 15000 euro e di 10,50 per prestiti sopra i 15000 euro.

Tutti i tassi citati, sono già in vigore dal primo gennaio 2018 e saranno validi per tutto il primo trimestre 2018. Potranno essere consultati online sul sito dell’Inps e in seguito aggiornati dopo il primo trimestre 2018.

Messaggio INPS n. 100 del 11.01.2018
» 87,1 KiB - 236 hits - 12 gennaio 2018

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679
Condividi.

Sull'Autore

Laureata in economia e commercio con una tesi in Organizzazione e Gestione delle Risorse Umane, si occupa della redazione di contenuti economici da oltre 4 anni.

Altri articoli interessanti