Pagamento pensioni ottobre 2021 poste e banca: ecco le date ufficiali

Anche per il mese di ottobre 2021, il pagamento pensioni alle Poste avverrà in anticipo, per ragioni di ordine sanitario legate al covid-19


Anche per il mese di ottobre 2021 il pagamento delle pensioni presso le Poste sarà anticipato come già nei mesi passati. Ebbene il pagamento diretto delle pensioni avverrà a partire da lunedì 27 settembre 2021, quindi in anticipo anche questa volta.

D’altronde, l’anticipazione del versamento delle pensioni presso gli uffici postali è cosa nota. Anzi, è ormai passato più di un anno e mezzo dalla prima iniziativa in tal senso. Se è vero che lo stato di emergenza è stato prorogato, non può che logicamente derivarne anche la prosecuzione del meccanismo dell’anticipazione del versamento pensioni.

Come già accaduto per le anteriori mensilità, sarà seguito un calendario alfabetico per iniziale del cognome, suddividendo così i cittadini nell’arco di 5 giorni. Il chiaro scopo è quello di evitare assembramenti all’entrata, all’uscita ed all’interno degli uffici delle poste; per assicurare così la tutela della salute degli impiegati e di coloro che si recano nei citati uffici.

Vediamo allora quali sono le ultime novità circa il pagamento pensioni ottobre 2021 e il calendario in ordine alfabetico.

Pagamento pensioni ottobre 2021 poste e banca

Come stabilito dall’ordinanza della protezione civile n. 787 del 23 agosto scorso – vale a dire un provvedimento correlato alla situazione epidemiologica legata agli sviluppi della pandemia – ricordiamo in particolare che lo stato di emergenza è stato protratto fino al 31 dicembre 2021. E al momento non sono escluse ulteriori proroghe anche nel nuovo anno. Molto ovviamente dipenderà dall’evoluzione della curva dei contagi con l’arrivo del freddo e dei mesi invernali.

Intanto, per ottobre è ormai certo che vi sarà, come accennato, il pagamento pensioni anticipato: insomma, il citato provvedimento è essenziale e determinante per capire come comportarsi in tema di pagamento pensioni nel prossimo mese. Infatti, in esso si trova inclusa la previsione del pagamento anticipato e contingentato dei trattamenti pensionistici per tutti i soggetti che di fatto le ritirano in denaro contante presso gli uffici postali.

In buona sostanza, l’accesso agli sportelli delle poste, da parte degli interessati, deve essere organizzato e programmato, nell’ambito dei giorni lavorativi anteriori al mese di competenza delle prestazioni.

Pensioni ottobre 2021: calendario del ritiro alle Poste

Se abbiamo detto che il meccanismo si conserva in pratica inalterato rispetto ai mesi scorsi, anche per quanto attiene al calendario dei giorni per il ritiro, non vi sono sostanziali novità.

Vediamo allora quello che con tutta probabilità sarà il calendario – per cognome e data – del pagamento pensioni ottobre 2021. L’INPS può comunque riservarsi di apporre delle lievi modifiche, per evidenti ragioni organizzative. Ribadiamo comunque che come nei mesi passati, il versamento del trattamento pensionistico sarà in modo scaglionato, suddividendo i vari utenti in ordine alfabetico, ossia per lettera del cognome. L’elenco è il seguente:

  • lunedì 27 settembre – Cognomi A-C;
  • martedì 28 settembre – Cognomi D-G;
  • mercoledì 29 settembre – Cognomi H-M;
  • giovedì 20 settembre – Cognomi N-R;
  • venerdì 1 ottobre – Cognomi S-Z.

Accredito pensioni ottobre su conto corrente

Per quanto riguarda invece il pagamento pensioni ottobre 2021 in banca, abbiamo che il versamento dei trattamenti in banca il mese prossimo, si svolgerà sempre il primo giorno bancabile, secondo la consueta regola. In breve, il giorno venerdì primo ottobre sarà la data di accredito della pensione del mese.

E’ del tutto chiaro insomma che le regole viste in questo articolo servono a tutelare da un lato, i clienti delle poste; e, dall’altro, gli impiegati degli  uffici, nell’ordinario esercizio delle attività di lavoro.

Pagamento pensioni ottobre tramite carabinieri

Concludendo vale la pena ricordare che, come già per i mesi scorsi,  la riscossione della pensione di ottobre 2021 da parte dei pensionati di età corrispondente o al di sopra dei 75 anni, abituati al ritiro in denaro contante, può anche svolgersi attraverso il meccanismo della delega ai Carabinieri.

Così le istituzioni hanno stabilito fino alla fine dello stato di emergenza. Pertanto, la pensione sarà recapitata direttamente presso l’indirizzo di residenza del pensionato. Da precisare tuttavia che detta regola si applica laddove non siano già state incaricate altre persone per il ritiro ‘fisico’ del trattamento pensionistico.

⭐️ Segui Lavoro e Diritti su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti.