Pensioni settembre 2022: le date da ricordare per i pagamenti

La data di accredito delle pensioni di settembre 2022 è il primo giorno bancabile del mese. Chi ritira in Posta deve aspettare un po' di più.


Con l’avvicinarsi del mese di settembre, in molti potrebbero domandarsi quando saranno accreditate le pensioni, ovvero quali date sul calendario rappresenteranno il consueto appuntamento con il trattamento previdenziale. Ebbene, nessuna novità di rilievo per il mese che conclude la stagione estiva: permane il calendario ad hoc e lo scaglionamento alle Poste, con suddivisione del ritiro per lettera del cognome.

Pertanto se non vi sarà alcun anticipo come invece fu nei mesi delle restrizioni e del forte contrasto alla diffusione del coronavirus, tuttavia alcune misure di cautela permangono. Focalizziamoci allora sulle date di versamento pensioni settembre 2022, in modo da non farsi trovare impreparati su questo punto. I dettagli.

Leggi anche: aumento bollette gas, nuove tutele per i clienti vulnerabili. Ecco cosa sapere

Ritiro in Posta delle pensioni settembre 2022: quali sono le date di riferimento?

Come appena accennato, nonostante la fine dello stato di emergenza legato alla pandemia, continua anche per il mese prossimo la nota suddivisione del pagamento delle pensioni per tutti i beneficiari che la ritirano presso gli uffici delle Poste. La finalità è sempre la stessa, ovvero impedire assembramenti e rischi di contagio, pur in un periodo in cui il coronavirus non pare più è una minaccia come in passato.

Ebbene i pensionati che ricevono l’assegno in Posta (o i delegati al ritiro della pensione) dovranno fare riferimento al consueto calendario, stilato in base alla lettera iniziale del cognome. I pagamenti iniziano dal primo settembre e saranno articolati nei termini seguenti:

  • giovedì primo settembre: dalla A alla B;
  • venerdì 2 settembre: dalla C alla D;
  • sabato 3 settembre (solo mattina): dalla E alla K;
  • lunedì 5 settembre: dalla L alla O;
  • martedì 6 settembre: dalla P alla R;
  • mercoledì 7 settembre: dalla S alla Z.

Accredito sul proprio conto delle pensioni settembre 2022

Insomma, non vi sono particolari dubbi a riguardo: nonostante lo stato di emergenza legato alla pandemia da Covid-19 sia fortunatamente ormai parte del passato, resta in via precauzionale necessario rispettare la turnazione alfabetica.

Mentre per quanto riguarda i pensionati che ricevono l’accredito della pensione nel proprio conto corrente bancario o postale, il versamento sarà compiuto da Inps il primo giorno bancabile del mese, ovvero il primo settembre. Ciò vale per chi riceve il trattamento pensionistico sul conto corrente bancario e per i titolari di un Libretto di Risparmio, di un Conto BancoPosta o di una Postepay Evolution. Questi titolari potranno effettuare subito il prelievo contanti dagli 8.000 Atm Postamat distribuiti sul territorio nazionale – senza necessità di andare allo sportello per compiere l’operazione.

Come detto invece, chi ritira i soldi in denaro contante presso uno sportello delle Poste dovrà attendere qualche giorno causa turnazione – a meno che il l’iniziale del proprio cognome non sia tra le prime lettere dell’alfabeto.

Attenzione infine al fatto che il cedolino di settembre potrebbe includere delle ‘sorprese’ non gradite. Sono infatti previste trattenute per beneficiari degli assegni previdenziali, già fatte valere nei mesi anteriori. Ed ad esse si sommano anche i conguagli Irpef a debito. Insomma, in conseguenza di ciò le pensioni settembre potrebbero essere un po’ più basse.

Come controllare l’accredito pensioni settembre 2022?

Ricordiamo inoltre che per controllare il cedolino pensioni settembre 2022 una volta che sarà su internet – e in particolare per verificare l’importo del trattamento – i pensionati potranno procedere in modo del tutto autonomo. Infatti i beneficiari, che riceveranno il pagamento della pensione di settembre, seguiranno questi semplici passaggi:

  • accesso alla propria area riservata Inps con Spid, Carta nazionale dei servizi, Carta d’identità elettronica;
  • inserimento nell’area ‘cerca’ della dicitura ‘cedolino pensione’;
  • clic su ‘verifica pagamenti;’
  • selezione del mese di settembre 2022 nel menù, onde visualizzare il cedolino desiderato.

Leggi anche: incentivi auto elettriche e colonnine di ricarica, novità con il decreto Aiuti bis

Aumenti pensioni in arrivo in autunno

In queste settimane prosegue il dibattito sulla riforma pensionistica con cui evitare il ritorno alla legge Fornero, ma non c’è soltanto questo argomento ‘caldo’ a tener banco. Infatti per le pensioni sono previste novità di rilievo: nel decreto Aiuti bis disposto l’aumento, ovvero una rivalutazione delle pensioni pari al 2,2%. L’incremento atterrà anche alla tredicesima mensilità di dicembre.

Attenzione però: l’auspicato aumento delle pensioni ottobre non sarà identico per tutti, ma sarà legato alle fasce di reddito corrispondenti. Il decreto Aiuti bis indica infatti che l’incremento del 2% sarà applicato entro il tetto dei 35mila euro all’anno.

Argomenti

⭐️ Segui Lavoro e Diritti su Google News, Facebook, Twitter o via email