Pensione di anzianità, vecchiaia e anticipata adeguate a speranza di vita

L'INPS ha rilasciato la Circolare numero 62 del 4 aprile con la quale recepisce le novità su pensione di anzianità, vecchiaia e anticipata introdotte dal Decreto 5 dicembre 2017 adeguando i requisiti di accesso al pensionamento agli incrementi della speranza di vita.

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +

L’INPS ha rilasciato la Circolare numero 62 del 4 aprile con la quale recepisce le novità su pensione di anzianità, vecchiaia e anticipata introdotte dal Decreto 5 dicembre 2017. Con questa circolare in particolare l’Istituto previdenziale adegua i requisiti di accesso al pensionamento agli incrementi della speranza di vita.

Dal 1° gennaio 2019 si applicano i nuovi requisiti adeguati agli incrementi della speranza di vita per le pensioni di anziantità, di vecchiaia e anticipata così come stabilito dal decreto 5 dicembre 2017 del MEF e del Ministero del Lavoro. Nell’ultima legge di bilancio è stata introdotta invece la revisione del meccanismo di calcolo relativo, a partire dal 2021, all’adeguamento dei requisiti di accesso alla pensione rispetto alla speranza di vita.

Pensione di anzianità, vecchiaia e anticipata, requisiti di accesso adeguati alle nuova speranza di vita

Il predetto decreto direttoriale del 05/12/2017 ha stabilito che:

dal 1° gennaio 2019, i requisiti di accesso ai suddetti trattamenti pensionistici sono ulteriormente incrementati di cinque mesi e i valori di somma di età anagrafica e di anzianità contributiva sono ulteriormente incrementati di 0,4 unità.

Resta fermo per l’INPS l’ultimo adeguamento alla speranza di vita (1° gennaio 2016) che ha previsto l’incremento di 4 mesi e di 0,3 unità dei valori di somma di età anagrafica e di anzianità contributiva.

Detto questo a decorrere dal 1° gennaio 2019, in attuazione di quanto disposto dal succitato decreto,:

  • i requisiti anagrafici di accesso alle suddette pensioni aumentano di ulteriori 5 mesi;
  • aumentano inoltre di 0,4 unità i valori di somma di età anagrafica e di anzianità contributiva (Pensione di anzianità a quote).

Requisiti di accesso ai trattamenti pensionistici adeguati agli incrementi della speranza di vita

Riportiamo qui di seguito le tabelle riepilogative così come rilasciate dall’INPS con le sintesi dei requisiti di accesso alla pensione di vecchiaia, alla pensione anticipata e alla pensione di anzianità con il sistema delle c.d. quote, adeguati agli incrementi della speranza di vita.

Pensione di vecchiaia, requisito anagrafico

Anno Età pensionabile
Dal 1° gennaio 2019 al 31 dicembre 2020 67 anni
Dal 1° gennaio 2021 67 anni*

Pensione anticipata, requisito contributivo

Anno Uomini Donne
Dal 1° gennaio 2019 al 31 dicembre 2020 43 anni e tre mesi (2249 settimane) 42 anni e tre mesi (2197 settimane)
Dal 1° gennaio 2021 43 anni e tre mesi* (2249 settimane) 42 anni e tre mesi* (2197 settimane)

Pensione anticipata per i lavoratori precoci

Anno Requisito contributivo
Dal 1° gennaio 2019 al 31 dicembre 2020 41 anni e cinque mesi (2154 settimane)
Dal 1° gennaio 2021 41 anni e cinque mesi* (2154 settimane)

*Requisito da adeguare alla speranza di vita (art. 12 del Dl 78/2010, convertito con modificazioni dalla L. 122/2010.

Pensione di anzianità con il sistema delle c.d. quote

Per il biennio 2019-2020, i soggetti per i quali continuano a trovare applicazione le disposizioni in materia di requisiti per il diritto alla pensione con il sistema delle c.d. quote possono conseguire tale diritto:

  • se dipendenti pubblici o privati anzianità contributiva di almeno 35 anni, età anagrafica minima di 62 anni e raggiungimento di quota 98;
  • se autonomi iscritti all’INPS 63 anni di età, 35 anni di anzianità contributiva e raggiungimento di quota 99.

Pensioni addetti al comparto difesa, sicurezza e vigili del fuoco

La circolare prosegue adesso con i dati di adeguamento relativi al personale appartenente al comparto difesa, sicurezza e vigili del fuoco.

Pensione in totalizzazione (decreto legislativo n. 42 del 2006)

Pensione di vecchiaia 

Anno Età pensionabile
Dal 1° gennaio 2019 al 31 dicembre 2020 66 anni
Dal 1° gennaio 2021 66 anni*

Pensione di anzianità 

Anno Requisito contributivo
Dal 1° gennaio 2019 al 31 dicembre 2020 41 anni
Dal 1° gennaio 2021 41 anni*

*I requisiti su elencati contrassegnati dall’asterisco sono da adeguare alla speranza di vita Legge 30 luglio 2010, n. 122.

Criteri da usare per la determinazione delle variazioni della speranza di vita

La circolare si conclude quindi con il rilascio dei criteri da usare per la determinazione della variazioni della speranza di vita. Senza scendere troppo nei dettagli vi lasciamo alla lettura della circolare per una sua completa lettura e analisi.

Circolare numero 62 del 04-04-2018
» 1,6 MiB - 2.067 hits - 5 aprile 2018

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo.

Altri articoli interessanti

I commenti sono chiusi.