Bonus decoder TV over 70: cos’è, a chi spetta e come ottenerlo a domicilio

Il bonus decoder TV over 70 è una interessante iniziativa a costo zero per i beneficiari. Ecco come funziona per ottenerlo gratis a domicilio.


Bonus decoder TV over 70: nel quadro delle agevolazioni valevoli per gli anziani che hanno più di 70 anni di età, trova spazio anche il Bonus Decoder TV a Domicilio. Si tratta di una interessante iniziativa che tiene conto delle rilevanti modifiche e dei nuovi standard per quanto attiene il digitale terrestre. In sintesi, ricordiamo che la TV digitale terrestre, in sigla DTT, consiste in un’evoluzione tecnologica della modalità di trasmissione televisiva che da analogica passa nel formato digitale (ovvero quello dai pc,  internet e smartphone).

Ebbene, il citato bonus prevede l’assegnazione gratuita degli apparecchi che consentono di vedere il nuovo digitale terrestre, in base a specifici requisiti. Di seguito intendiamo fare il punto, onde sgomberare il campo da possibili dubbi e non correre il rischio di perdere questa interessante opportunità di risparmio.

Bonus decoder TV: il contesto di riferimento

Dallo scorso 8 marzo le emittenti televisive hanno cominciato a trasmettere esclusivamente in alta definizione. In termini pratici ciò comporta che molte TV comprate prima del 2010 potrebbero non essere più in grado di ricevere i nuovi canali HD. Per un tempo ristretto, tuttavia, sarà ancora possibile continuare a vedere sui canali dal 501 in poi anche con i televisori più vecchi – in attesa che si completi il percorso di transizione alla nuova TV digitale.

Infatti, è compito del telespettatore aggiornarsi e adeguare il proprio apparecchio, comprandone uno nuovo e conforme agli standard attuali o usando un decoder – anche grazie al bonus decoder over 70 in oggetto. Ma il vero passaggio al nuovo digitale terrestre (DVB-T2) sarà soltanto nel mese di gennaio 2023.

In considerazione di queste novità di rilievo, il Governo ha varato una serie di incentivi:

  • per sostenere la spesa del cambio televisore;
  • per acquistare un decoder che consenta di ricevere già in questa fase i canali HD (e da gennaio del prossimo anno, anche il nuovo standard tv digitale terrestre).

Il bonus decoder va proprio nella direzione di supportare economicamente le persone più anziane e con una situazione economica non particolarmente solida.

Leggi anche: bonus casalinghe 2022, cos’è, destinatari e requisiti. La guida rapida

Bonus decoder TV over 70: come funziona

Con la manovra 2022 il Governo ha disposto la possibilità di conseguire un decoder TV, secondo specifiche condizioni e requisiti. In particolare, il bonus in oggetto si caratterizza come segue:

  • assegnazione di un decoder DVB-T2 (del valore di 30 euro) a zero spese per il beneficiario;
  • consegna a domicilio dell’apparecchio;
  • beneficiario titolare di un abbonamento Rai (o esentato dal pagamento);
  • compimento di 70 anni o più nel 2021;
  • reddito da pensione personale massimo pari a 20mila euro lordi annui.

Il meccanismo in questione non consiste dunque in un bonus con richiesta di Isee: il bonus fa infatti riferimento al reddito lordo annuo da pensione. Della consegna si occuperà un incaricato di Poste, Postel o SDA, e vi sarà altresì il supporto di un’assistenza telefonica gratuita – per quanto attiene alla sintonizzazione dei canali e altre problematiche.

Il decoder in oggetto ha un valore commerciale pari a 30 euro e perciò, alla data della consegna a domicilio, l’incaricato non dovrà domandare al pensionato alcun contributo in denaro.

Leggi anche: bonus vacanze 2022 per pensionati

Come ottenere il bonus decoder TV over 70 a domicilio

Il decoder non arriverà in automatico a casa di chi ha i requisiti per accedere al Bonus Decoder TV a Domicilio. Infatti, chi ha diritto deve attivarsi e fare richiesta ad hoc. Da rimarcare che la domanda può essere compiuta in tre distinte modalità:

  • andando di persona presso gli uffici delle Poste;
  • chiamando al numero verde 800776883;
  • sul web tramite il portale ad hoc.

Attenzione però: indipendentemente dalla modalità prescelta per fare domanda per il bonus TV decoder over 70, l’interessato deve avere con sé:

  • il codice fiscale;
  • il numero di tessera sanitaria;
  • la carta di identità;
  • un telefono cellulare.

Non bisogna infatti dimenticare che, sia nel caso della telefonata sia nel caso della prenotazione online, l’interessato al bonus deve passare la verifica del limite reddituale e dell’intestazione del canone di abbonamento alla tv. Solo così potrà accedere allo step successivo, ovvero la prenotazione dell’appuntamento per la consegna dell’apparecchio.

Numero di telefono mobile obbligatorio

Rimarchiamo che possedere un cellulare è necessario per ottenere questa agevolazione. Il motivo è molto semplice e lo esponiamo sinteticamente di seguito:

  • passata la prima verifica, l’utente riceverà sul proprio cellulare il messaggio con il codice OTP da immettere nel portale o da comunicare all’operatore;
  • ciò si rivela determinante per la prenotazione dell’appuntamento con le Poste per la consegna dello strumento;
  • l’iter si conclude con il ricevimento di un ulteriore messaggio sul cellulare con la conferma di tutti i dati inseriti e dell’appuntamento con il tecnico.

Da ribadire infine che tutta la procedura relativa allo sfruttamento del bonus decoder TV over 70 non prevede alcun costo per il beneficiario, tuttavia non si può chiedere all’operatore l’installazione del decoder gratuito. Infatti gli incaricati alla consegna non sono autorizzati ad entrare in casa: la finalità evidente è quella di reprimere i tentativi di truffa.

In ogni caso, nel pacco vi è tutto quanto necessario per collegarlo alla tv e sintonizzarlo. In ipotesi di difficoltà nell’installazione, l’interessato potrà chiamare il numero verde 800776883 e selezionare il numero 3 per ricevere assistenza nell’uso dell’apparecchio.

Argomenti

⭐️ Segui Lavoro e Diritti su Google News, Facebook, Twitter o via email