Decreto Ristori quater, novità in tema di lavoro e welfare

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto-Legge 157/2020 (cd. Decreto Ristori quater). Ecco le novità in tema di lavoro e welfare.


Pubblicato in Gazzetta Ufficiale Decreto Ristori quater, sono molte le misure rivolte a famiglie e lavoratori per fronteggiare le conseguenze economiche nei settori più colpiti dall’emergenza. Dopo l’ok da parte di Palazzo Chigi il Decreto-Legge 157/2020 è giunto in Gazzetta Ufficiale n. 297 il 30 novembre 2020 con entrata in vigore immediata.

Lo stanziamento aggiuntivo di risorse, conseguenti al nuovo scostamento di bilancio, è di 8 miliardi di euro. Molte le novità, come anticipato, in tema di lavoro e welfare: dall’indennità di 1.000 euro per gli stagionali del turismo, terme e spettacolo all’una tantum di 800 euro per i lavoratori del settore dello sport, dalla proroga del reddito di emergenza ai bonus spesa per le famiglie. Introdotte anche semplificazioni per il lavoro agile o smart working e congedo covid.

Ma andiamo con ordine e vediamo in dettaglio le principali novità previste dal quarto Decreto Ristori.

Decreto Ristori quater: nuova indennità di 1000 euro per stagionali del turismo

All’art. 9 del Dl 157/2020 è stata introdotta una nuova indennità una tantum di 1.000 euro erogabile a:

  • stagionali del turismo, degli stabilimenti termali e dello spettacolo,
  • iscritti al Fondo pensioni lavoratori dello spettacolo in possesso di determinati requisiti,
  • stagionali appartenenti a settori diversi da quelli del turismo e degli stabilimenti termali, che hanno cessato il rapporto di lavoro involontariamente,
  • intermittenti,
  • incaricati di vendite a domicilio.

A tal fine è necessario aver:

  • cessato involontariamente il rapporto di lavoro nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e il 30 novembre 2020;
  • svolto la prestazione lavorativa per almeno 30 giornate nel medesimo periodo, non titolari di pensione, né di rapporto di lavoro dipendente, né di NASPI.

Indennità per i lavoratori dello sport

Per il mese di dicembre è erogata da Sport e Salute Spa, un’indennità di 800 euro per i lavoratori del settore sportivo, titolari di rapporti di collaborazione con:

  • il Coni,
  • il Comitato Italiano Paraolimpico,
  • le Federazioni Sportive Nazionali,
  • le Discipline Sportive Associate,
  • gli Enti di Promozione Sportiva,
  • le Società e Associazioni sportive dilettantistiche, riconosciuti dal Coni e dal Comitato Paraolimpico.

Risorse per il lavoro agile e congedo covid

Con questo nuovo Decreto Ristori sono stanziati 45,5 milioni di euro per estendere le modalità con cui i genitori lavoratori dipendenti possono accedere al lavoro agile o al congedo straordinario retribuito al 50%.

Inoltre, nelle regioni rosse, viene concesso un bonus di 1.000 euro per l’acquisto di servizi di baby-sitting, da utilizzare per prestazioni effettuate nel periodo di sospensione dell’attività didattica a scuola (solo per i lavoratori autonomi).

Proroga Reddito di emergenza

Per i soggetti non coperti da cassa integrazione o da eventuali integrazioni a sostegno del reddito, il legislatore ha prorogato per i mesi di novembre e dicembre due nuove tranche del Reddito di emergenza. Si ricorda, al riguardo, che il REM è un’agevolazione economica a partire da 400 euro, che può arrivare anche fino 840 euro.

La proroga si rivolge a tutti coloro che ne avevano già diritto e per chi nel mese di settembre ha avuto un valore del reddito familiare inferiore al beneficio stesso.

Decreto Ristori quater, altre misure economiche

Il decreto Ristori quater contiene numerose altre misure in tema economico, le principali in materia fiscale le abbiamo riepilogate in un altro articolo.

Leggi anche: Decreto Ristori quater in Gazzetta Ufficiale: le principali misure fiscali

Di seguito invece altri importanti interventi previsti nel Decreto-Legge.

Cancellazione seconda rata Imu

Stop alla seconda rata Imu. La cancellazione riguarda le categorie interessate dalle misure di contrasto all’emergenza Covid previste dal Dpcm del 25 ottobre 2020, e quelle destinatarie dei nuovi contributi a fondo perduto.

Si rammenta che lo stop concerne la seconda rata dell’Imu per gli immobili e le pertinenze in cui svolgono le proprie attività, a condizione che il proprietario sia gestore delle attività esercitate negli immobili in questione.

Con il Decreto Ristori-quater vengono esonerati anche i soggetti passivi d’imposta.

Tamponi rapidi e medici base

Il Decreto Ristori quater prevede anche la somministrazione di 2 milioni di tamponi antigenici rapidi nei mesi di novembre e dicembre 2020.

Viene inoltre previsto l’arruolamento a tempo determinato di 100 fra medici e infermieri militari e la conferma fino al 31 dicembre di 300 fra medici e infermieri a potenziamento dell’INAIL.

Solidarietà alimentare del Comune

Infine è previsto anche un fondo da 400 milioni di euro da dividere tra i comuni delle regioni a statuto ordinario, per l’adozione di misure urgenti di solidarietà alimentare.

Decreto Ristori Quater – DECRETO-LEGGE 30 novembre 2020, n. 157

Di seguito il testo completo del Decreto Ristori Quater – DECRETO-LEGGE 157 del 30 novembre 2020 pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 30 novembre 2020.

download   DECRETO-LEGGE 30 novembre 2020, n. 157
       » 259,1 KiB - 469 download

 

Condividi

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679