Libretto Postale Smart: cos’è, come funziona e quali sono le caratteristiche

Cos'è, come funziona e quali sono le principali caratteristiche del libretto postale smart e le sue differenze con un normale conto corrente.

Il libretto Postale Smart è considerato il nuovo salvadanaio digitale in cui è possibile risparmiare in modo semplice e sicuro. Aprendo un libretto smart sarà possibile oltre a svolgere le classiche operazioni come deposito, prelievo e acquisto di fondi, è possibile farsi accreditare lo stipendio, far crescere i propri risparmi ed effettuare e ricevere bonifici.

Ma vediamo più nel dettaglio come funziona il libretto postale online, quali sono i costi e le modalità per aprirne uno.

Libretto Postale Smart: cos’è e come funziona

Il libretto Postale Smart è l’evoluzione tecnologica dello storico libretto postale cartaceo. Si tratta in sostanza di un servizio di Poste Italiane che permette di gestire i propri risparmi direttamente online oppure presso tutti gli ATM del circuito Postamat con la Carta Libretto, senza l’obbligo di aprire un conto corrente. L’altra particolarità di tale servizio è quella di poter trasferire il proprio denaro presente sul conto corrente bancario direttamente sul libretto attraverso un semplice bonifico.

A differenza di un conto corrente bancario, il libretto Smart di Poste Italiane offre meno servizi, ma non sono previsti costi di apertura, di chiusura e di gestione del conto; in un normale c/c i costi di gestione spesso sono molto elevati.

Nonostante i pochi servizi offerti, il libretto smart permette di svolgere molteplici operazione direttamente online e senza l’obbligo di recarsi presso gli sportelli postali per come avviene per i possessori del libretto ordinario. Infatti, attraverso il libretto online sarà possibile svolgere le seguenti operazioni:

  • sottoscrivere Buoni Fruttiferi Postali dematerializzati online;
  • gestire i propri risparmi direttamente da smartphone/Pc;
  • attivare offerte promozionali sui tassi di interesse creditori e altri servizi;
  • effettuare bonifici bancari e postali;

Al libretto postale digitale verrà abbinata una carta libretto indicata per effettuare versamenti presso gli uffici postali,  prelevare i contanti presso gli ATM Postamat, verificare il saldo ed eventuali movimenti effettuati sul libretto, e infine per autorizzare eventuali girofondi.

Leggi anche: Bancopostaonline: cos’è e come funziona l’Internet Banking di Poste

Come aprire il Libretto Postale Smart

Poste Italiane mette a disposizione due modalità di apertura del libretto Smart:

  • online;
  • ufficio Postale.

Va precisato che in entrambe le modalità bisogna essere in possesso di un documento di riconoscimento in corso di validità e del proprio codice fiscale.

Online

In caso in cui si decide di aprire il proprio libretto Smart direttamente online, bisogna recarsi sul sito web di  poste.it oppure tramite l’App BancoPosta e procedere con la registrazione. Durante la registrazione il portale web chiederà di inserire i propri dati personali e eventuali domande su fonti di reddito, eventuali conti bancari, ecc.

Successivamente bisognerà seguire tutte le altre procedure guidate indicate dal portale web e dall’applicazione, in modo tale da concludere correttamente l’apertura del proprio libretto smart.

Ufficio Postale

Per chi preferisce ancora la modalità classica, il libretto postale Smart può essere aperto anche tramite qualsiasi ufficio postale. La modalità di apertura è molto semplice. Infatti, bisognerà mostrare all’impiegato il proprio documento di riconoscimento, codice fiscale è un numero di telefono cellulare in modo tale da attivare tutte le funzioni presenti sul sito di Poste Italiane.

Successivamente, bisognerà apporre delle firme digitali su molteplici documenti attraverso un apposito device. Infine, sarà consegnata la Carta Libretto e il Pin.

Quanto costa il libretto risparmio postale Smart

L’apertura e la gestione del libretto smart di Poste Italiane sono totalmente gratuite, ma esistono dei costi da sostenere solo in alcune circostanza. Vediamo qui di seguito quali sono i costi del libretto di risparmio Smart.

I costi da sostenere sono principalmente di natura fiscale. Ed essi sono:

  • prelievo fiscale del 26% sugli interessi maturati;
  • imposta di bollo annuale di 34,20 euro solo in caso in cui la giacenza media del libretto è superiore a 5.000 €.

Oltre ai costi relativamente bassi, il libretto prevede la possibilità di poter maturare degli interessi sulla somma depositata. Ad oggi i tassi d’interesse applicati sono i seguenti:

  • attivando l’offerta SuperSmart con un vincolo 3 mesi il tasso di interesse applicato è dello 0,30%;
  • con l’offerta SuperSmart con vincolo di 6 mesi il tasso applicato è dello 0,40%.

Quanto si può prelevare dal libretto postale Smart?

Sarà possibile prelevare fino ad un massimo di 600,00 € al giorno per un massimo di 2.500 euro al mese presso gli sportelli ATM Postmat esterni. In caso di prelievo presso gli sportelli presenti all’interno dell’ufficio Postale di emissione del libretto, non sono previsti limiti di prelievo.

infine, sarà possibile prelevare fino ad un massimo di 600,00 euro anche senza Carta presso gli sportelli di uffici postali diversi da quello di emissione del libretto smart, mentre se si è in possesso della carta smart non ci sono limiti di prelievo.

Condividi

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679