Superbonus alberghi, elenco spese ammissibili: le istruzioni del Ministero del Turismo

Quali sono le spese ammissibili al superbonus alberghi? Il Ministero del lavoro ne ha pubblicato un elenco esaustivo


Il ministero del Turismo ha pubblicato l’elenco delle spese ammissibili al superbonus alberghi 2022 (elenco dettagliato allegato a fondo pagina). Misura riconducibili all’art.1 del D.L. 152/2021, c.d. decreto Piano nazionale ripresa e resilienza, PNRR.

Quindi ora, come ultimo passaggio, si attende solo l’attivazione della piattaforma per richiedere l’agevolazione che dovrebbe essere attivata entro il 21 febbraio.

Ecco i dettagli.

Il superbonus alberghi: cos’è e come funziona

Il superbonus alberghi o superbonus turismo, è un mix di agevolazioni riconosciute alle strutture turistiche per il miglioramento della qualità del servizio ricettivo.

Nello specifico, le agevolazioni, contributo a fondo perduto più credito d’imposta, sono finalizzate a sostenere i seguenti interventi:

  • incremento dell’efficienza energetica delle strutture;
  • riqualificazione antisismica;
  • eliminazione delle barriere architettoniche;
  • manutenzione straordinaria, di restauro e risanamento conservativo, di ristrutturazione edilizia e installazione di manufatti leggeri funzionali alla realizzazione di interventi di incremento dell’efficienza energetica delle strutture e di riqualificazione antisismica e agli interventi di eliminazione delle barriere architettoniche;
  • realizzazione di piscine termali;
  • digitalizzazione;
  • acquisto di mobili e componenti d’arredo, ivi inclusa l’illuminotecnica, a condizione che tale acquisto sia funzionale ad almeno uno degli interventi principali sopra citati.

Gli interventi agevolabili sono stati individuati con l’avviso del 23 dicembre con il quale sono state comunicate altresì: le tipologie di imprese turistiche ammesse agli incentivi, le tipologie di interventi ammessi, le soglie massime di spesa ammissibile e infine, i criteri di verifica e accertamento dell’effettività delle spese sostenute.

Superbonus alberghi, elenco spese ammissibili

Nell’ultimo avviso citato, il Ministero competente rimandava ad un ulteriore intervento l’individuazione delle singole spese agevolabili. Ebbene l’elenco è stato pubblicato nei giorni scorsi.

Per ogni intervento sono individuate le singole voci di spesa ammesse al superbonus alberghi.

Interventi di risparmio energetico

In merito agli interventi di risparmi energetico, l’avviso in parola rimanda alle spese per gli interventi di cui all’articolo 5 del decreto 6 agosto 2020 del Ministro dello sviluppo economico. Il riferimento è al c.d. decreto requisiti superbonus 110.

Gli interventi devono rispettare i requisiti tecnici minimi previsti dal decreto 6 agosto 2020, ad eccezione degli interventi di cui alle lettere a) e b) che devono soddisfare, con riguardo ai valori di trasmittanza termica, i requisiti riportati nell’appendice B all’allegato 1 del decreto del Ministro dello sviluppo economico, 26 giugno 2015.

Interventi di riqualificazione antisismica

Per la riqualificazione antisismica è agevolata:

  • qualsiasi spesa inerente alla realizzazione di opere destinate a migliorare il comportamento antisismico dell’edificio;
  • la spesa per l’acquisto di beni destinati a strutture esistenti, già in regola con la normativa antisismica vigente nella zona di riferimento, a condizione che l’acquisto sia idoneo a migliorare il comportamento antisismico dell’edificio.

Eliminazione barriere architettoniche

E’ agevolata: la sostituzione di finiture, quali in particolare pavimenti, porte, infissi esterni, terminali degli impianti, il rifacimento o l’adeguamento di impianti tecnologici quali servizi igienici, impianti elettrici, citofonici, impianti di ascensori, domotica.

Inoltre il superbonus si estende agli interventi di natura edilizia più rilevanti, quali il rifacimento di scale ed ascensori, l’inserimento di rampe interne ed esterne agli edifici e di servoscala o piattaforme elevatrici. Anche la realizzazione ex novo di impianti igienico-sanitari adeguati all’ospitalità delle persone diversamente abili, così come la sostituzione di impianti sanitari esistenti con altri adeguati all’ospitalità delle persone diversamente abili sono ammessi al superbonus.

Interventi di ristrutturazione

Gli interventi di ristrutturazione agevolano una serie di spese piuttosto articolate.

Ad esempio, sono agevolate:

  • la demolizione e ricostruzione di edifici esistenti;
  • realizzazione di balconi e logge;
  • servizi igienici;
  • la sostituzione di serramenti esterni ed interni;
  • infine l’installazione di nuova pavimentazione o sostituzione della preesistente ecc.

Piscine termali

Relativamente alla realizzazione di piscine termali, sono ammesse al superbonus, le spese per:  la realizzazione e la ristrutturazione delle vasche e dei percorsi vascolari (percorsi Kneipp), ivi compresi i rivestimenti del fondo e delle pareti, la copertura della vasca, gli impianti tecnologici e i vani tecnici di servizio; la realizzazione e la ristrutturazione delle unità ambientali di supporto indispensabili per l’esercizio delle attività balneotermali, quali, per esempio, i servizi igienici e gli spogliatoi.

Digitalizzazione

Relativamente agli interventi di digitalizzazione sono agevolate le spese sostenute per:

  • acquisto di modem, router e impianti wifi;
  • realizzazione di infrastrutture server, connettività, sicurezza e servizi applicativi;
  • acquisto di dispositivi per i pagamenti elettronici e di software, licenze e sistemi per la gestione e la sicurezza degli incassi online;
  • acquisto di software e relative applicazioni per siti web ottimizzati per il sistema mobile;
  • ecc.

Pertanto ora non rimane che attendere l’attivazione della piattaforma per richiedere l’agevolazione che dovrebbe essere attivata entro il 21 febbraio.

Elenco completo spese ammissibili Superbonus 80% Turismo

Infine si allega l’elenco completo delle spese ammissibili.

download   Elenco Spese Ammissibili Superbonus Turismo
       » 167,4 KiB - 94 download

Argomenti

⭐️ Segui Lavoro e Diritti su Google News, Facebook, Twitter o via email