Esame avvocato 2021, bando in Gazzetta Ufficiale: ecco le date delle prove

Anche l'esame avvocato 2021 sarà caratterizzato da regole ben precise per i noti rischi di ordine sanitario e si svolgerà solo in forma orale


Notizie interessanti per coloro che intendono sostenere le prove per diventare avvocato ed esercitare così la professione. Infatti, è stato in queste ultime ore pubblicato in Gazzetta Ufficiale l’atteso “Bando di esame di abilitazione all’esercizio della professione forense – sessione 2021“, recante la firma della Ministra della Giustizia Marta Cartabia.

Il testo in oggetto è formato da 13 articoli e dettaglia tutti le informazioni da sapere per poter sostenere le selezioni. Vediamo allora di fare il punto con riferimento all’esame avvocato 2021, con la sintetica guida pratica che segue.

Quando inizieranno le prove? Su quali materie verteranno? Quali saranno le regole di sicurezza sanitarie che saranno applicate? Ecco tutte le risposte.

Esame avvocato 2021: presentazione delle domande e sede d’esame

Nel decreto ministeriale ad hoc, come accennato, sono contenute tutte le informazioni rilevanti per chi intende provare ad ottenere l’abilitazione alla professione forense. Per quanto attiene alla presentazione della domanda per sostenere l’esame, il candidato deve sapere che essa va inviata online, dal 1° dicembre 2021 al 7 gennaio 2022, pagando 78,91 euro, tra tasse; contributi spese e imposte di bollo.

In particolare, la registrazione deve essere compiuta accedendo al sito internet del Ministero della Giustizia, www.giustizia.it, alla voce “Strumenti/Concorsi, esami, assunzioni“, sfruttando solo l’autenticazione SPID di secondo livello.

Al momento della presentazione della domanda, il candidato deciderà anche per quanto riguarda le materie di esame per la prima e per la seconda prova orale. La partecipazione è prevista per i soli interessati che hanno ultimato la pratica in studio, entro il 10 novembre 2021.

Le prove si svolgeranno presso le seguenti sedi di Corti di appello: Ancona, Bari, Bologna, Brescia, Cagliari, Caltanissetta, Campobasso, Catania, Catanzaro, Firenze, Genova, L’Aquila, Lecce, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Perugia, Potenza, Reggio Calabria, Roma, Salerno, Torino, Trento, Trieste, Venezia e presso la Sezione distaccata di Bolzano della Corte di appello di Trento.

Per quanto riguarda la sessione dell’esame avvocato 2021, le prime prove orali si terranno a partire dal prossimo 21 febbraio; mentre l’accesso alle sedi in cui si terranno le prove, sarà ammesso, pena l’esclusione dall’esame, ai meri candidati in possesso del Green pass, e dunque solo a coloro che hanno scelto di vaccinarsi contro il Covid.

Esame avvocato 2021, come funzionano le prove

Nonostante il fatto che la campagna di vaccinazione anti coronavirus sia ormai una fase avanzata, non vi saranno sostanziali variazioni rispetto all’iter d’esame della passata sessione. Perciò l’esame avvocato 2021, come quello precedente, si articola in due prove orali. Nella prima il candidato deve occuparsi di una questione pratico-applicativa, ossia deve risolvere un caso pratico. La finalità è quella di verificare le conoscenze di diritto sostanziale e di diritto processuale, in una materia scelta in anticipo dal candidato tra le quelle che seguono:

  • materia regolata dal codice civile;
  • materia regolata dal codice penale;
  • diritto amministrativo.

La seconda prova orale è molto articolata ed avrà una durata compresa tra un minimo di 45 ed un massimo di 60 minuti, per ogni candidato. Avrà luogo non meno di 30 giorni dopo il primo step di selezione. Cimentandosi in essa, il candidato dovrà affrontare e discutere brevi questioni collegate a 5 materie scelte in anticipo dal candidato, secondo questo schema:

  • una materia tra diritto civile e diritto penale, ma pur sempre differente dalla materia già scelta per la prima prova orale;
  • una tra diritto processuale civile e diritto processuale penale;
  • 3 tra quelle che seguono: diritto civile, diritto penale, diritto costituzionale, diritto amministrativo, diritto tributario, diritto commerciale, diritto del lavoro, diritto dell’Unione europea, diritto internazionale privato, diritto ecclesiastico.

Diritto amministrativo prima prova orale

Nello specifico caso in cui il candidato scelga la materia del diritto amministrativo nella prima prova orale, la seconda prova sarà caratterizzata:

  • dal diritto civile e da quello diritto penale:
  • da una materia a scelta tra diritto processuale civile e diritto processuale penale;
  • e da 2 tra le seguenti: diritto costituzionale, diritto amministrativo, diritto tributario, diritto commerciale, diritto del lavoro, diritto dell’Unione europea, diritto internazionale privato, diritto ecclesiastico.

Come sempre, inoltre, coloro che intendono ottenere l’abilitazione, debbono ricordare che anche all’esame avvocato 2021, sarà necessario dimostrare la conoscenza dell’ordinamento forense e dei diritti e doveri dell’avvocato.

Esame avvocato 2021, come accedere alle sedi della prova

Per quanto riguarda l’accesso alle sedi, negli spazi adibiti allo svolgimento delle prove con collegamento da remoto, l’ingresso è ammesso solo ai candidati e al personale amministrativo adibito alle funzioni di segretario e ai compiti di vigilanza.

Per espressa previsione del decreto, la pubblicità della prova implica che le sedute si svolgano in ogni caso con modalità di collegamento da remoto. All’orario indicato per l’inizio della seduta, il Presidente apre l’aula virtuale; e attende un tempo non al di sotto dei 5 e non al di sopra dei 10 minuti per il collegamento del candidato. Inoltre, la audio-video registrazione della seduta è vietata dal regolamento.

Per tutta la durata della discussione il candidato deve tenere accesi microfono e telecamera. Nel corso dell’esame avvocato 2021 non può essere usata la messaggistica istantanea della riunione. I soggetti collegati, ma diversi dai membri della sottocommissione, devono invece disattivare i propri microfoni e telecamere.

Dopo aver deciso, i commissari si ricollegano all’aula virtuale, utilizzata per la prova orale, e rendono noto l’esito della prova al candidato.

Esame avvocato 2021, obblighi del candidato

Infine occorre rimarcare che il candidato che intende sostenere le prove orali dell’esame avvocato 2021, deve:

  • portare con sé la certificazione verde COVID-19;
  • presentarsi 15 minuti prima dell’orario di convocazione;
  • tenere indossata la mascherina;
  • rispettare il distanziamento di almeno 2 mt. (incluso lo spazio di movimento).

Tuttavia nell’ambito delle prove, il candidato, tenuto conto delle condizioni ambientali, potrà essere autorizzato dal Presidente della sottocommissione a togliere il dispositivo di protezione delle vie respiratorie.

Esame Avvocato 2021, bando di esame di abilitazione

Alleghiamo infine il bando di esame di abilitazione all’esercizio della professione forense – sessione 2021 in formato PDF così come pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

download   Bando di esame di abilitazione all'esercizio della professione forense - sessione 2021.
       » 123,9 KiB - 56 download
⭐️ Segui Lavoro e Diritti su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti.