Abc Lavoro: come richiedere l'estratto contributivo inps

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


Vediamo come richiedere l'estratto contributivo dell'Inps, il prospetto contenente tutti i dati relativi alla posizione assicurativa del contribuente.

L’estratto contributivo dell’Inps è un prospetto contenente tutti i dati relativi alla posizione assicurativa del contribuente, archiviata presso l’Inps ed aggiornata mensilmente sin dalla data di apertura della posizione, nella quale vengono raccolti i dati dei contributi da lavoro, figurativi e da riscatto.

Serve essenzialmente per avere un riscontro di tutti i contributi attribuiti ad una persona, derivanti da versamenti autonomi o da parte di un datore di lavoro, per le posizioni da lavoro dipendente. Grazie a questi dati il contribuente potrebbe rilevare per tempo delle discordanze o inesattezze in modo da farle correggere dall’Inps, può inoltre verificare i periodi utili alla pensione oppure al raggiungimento dei requisiti per l’ASpI o la mini ASpI.

Come richiedere un estratto contributivo Inps

L’estratto conto contributivo può essere rilasciato direttamente da uno sportello Inps, a richiesta dell’interessato o di un delegato, presentando in quest’ultimo caso per questioni di privacy, una delega con relativo documento di riconoscimento.

Può altresì essere stampato direttamente da un patronato, il quale, una volta acquisita la delega da parte del cittadino contribuente, accede ad una schermata da cui è possibile visionare e/o stapare un estratto contributivo.

Il cittadino può inoltre accedere al suo estratto contributivo online, visionarlo e stamparne o salvarne una copia direttamente dall’area riservata del cittadino, alla quale è possibile accedere esclusivamente tramite codice fiscale e PIN riservato.

Per prima cosa quindi il cittadino deve munirsi del proprio codice PIN personale, che viene rilasciato direttamente dall’Inps, presentandosi di persona presso uno sportello periferico dell’Istituto, oppure tramite procedura telematica, direttamente dal portale dell’Inps www.inps.it, nella home page si dovrà cliccare sulla scritta il PIN online affiancata da un lucchetto, quindi su RICHIEDI PIN avendo a portata di mano i propri dati anagrafici, la tessera sanitaria e un numero di telefono mobile attivo e funzionante.

A riguardo comunque vi rimandiamo alla nostra guida completa sull’argomento:

Come accedere all’estratto contributivo online

Vediamo quindi come accedere all’estratto contributivo online:

  1. per prima cosa colleghiamoci al portale Inps www.inps.it;
  2. clicchiamo sulla scritta Servizi per il cittadino;
  3. inseriamo il nostro codice fiscale e il PIN rilasciato dall’Inps;
  4. se si tratta del primo utilizzo del PIN ci verrà richiesto di modificarlo, altrimenti andiamo avanti;
  5. dall’elenco personalizzato clicchiamo sulla voce Fascicolo Previdenziale del Cittadino;
  6. dal menu a lato sinistro selezioniamo la voce Posizione Assicurativa;
  7. dal sotto-menu selezioniamo la voce estratto conto;

Ecco quindi che comparirà una schermata contenente il nostro estratto contributivo. Se nella vita lavorativa si sono avute diverse iscrizioni l’estratto sarà diviso in diverse aree accessibili dal menu orizzontale presente in alto:

  • Estratto Conto Regime generale (area di cole azzurro)
  • Estratto Conto Gestione separata (area di colore verde)

I contributi da lavoro autonomo sono compresi nell’estratto conto generale, quello cioè dove vengono indicati anche i contributi da lavoro dipendente, oppure sono visualizzabili direttamente nell’area Cassetto Previdenziale per Artigiani e Commercianti raggiungibile dal menu personalizzato che appare al punto 5 dell’elenco che ho indicato più sopra.

Come leggere l’estratto contributivo

Nella tabella sono riportati i dati relativi ai versamenti previdenziali. In particolare:

  • Periodo di riferimento;
  • Tipologia di contribuzione (lavoro dipendente, artigiano, commerciante, servizio militare ecc.)
  • Contributi utili (espressi in giorni, settimane o mesi), sia per il raggiungimento del diritto sia per il calcolo della pensione;
  • Retribuzione o Reddito;
  • Azienda (datori di lavoro);
  • Eventuali Note (riportate alla fine dell’estratto).

Come stampare o salvare una copia dell’estratto contributivo

A questo punto tutto ciò che è visualizzato a video, compresa la eventuale gestione separata, può essere stampata cliccando sul pulsante Stampa presente in basso alla tabella. Ne verrà fuori automaticamente un file in formato PDF che può essere stampato oppure archiviato sul proprio Computer.

Come indicato nelle avvertenze l’estratto conto elenca i periodi contributivi utili alla pensione registrati negli archivi dell’Inps. Se si ha bisogno di verificare il raggiungimento dei requisiti per la pensione l’interessato si deve comunque rivolgersi agli uffici dell’Inps o ad un Ente di patronato.

Nel caso in cui vengano riscontrate delle anomalie è possibile inoltrare una segnalazione utilizzando la procedura attivabile dal percorso: Servizi online>Servizi per il cittadino > Inserimento codice identificativo PIN > Fascicolo Previdenziale del Cittadino(dal menu a sinistra)> Posizione Assicurativa > Segnalazioni contributive.

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo. Specializzando in Sicurezza sul Lavoro. Esperto Web.

Altri articoli interessanti