Licenziamento per titolo non idoneo all'insegnamento alla classe di concorso

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


Un docente licenziato per titolo non idoneo all'insegnamento alla classe di concorso chiede se può impugnare il licenziamento

Buongiorno, sono un docente licenziato per titolo non idoneo all’insegnamento alla classe di concorso che insegnavo.

Preciso che il licenziamento è avvenuto verso la fine del secondo incarico annuale nella stessa scuola e che la segreteria ha proceduto alla verifica del punteggio e sull’intera domanda, in tutti e due gli incarichi scolastici.

La classe di concorso è la C450 e la inidonietà scaturisce dal fatto che io ho il diploma di Assistente Sociale, che è un tecnico, e per insegnare nella classe di concorso C450 necessita il diploma di Tecnico dei Servizi Sociali conseguito, oggi, in cinque anni e non in tre come è previsto per il conseguimento del mio, ma c’è da tenere presente che ho anche il diploma di Ragioniere e perito Commerciale e Laurea in Servizio Sociale.

Il mio titolo è stato conseguito nel 1991. Gli incarichi erano conferiti annualmente con contratti che scadevano il 30 /06 di ogni anno.

Le chiedo, cortesemente, se potessi intraprendere un’azione legale impugnando il licenziamento con tranquillità per avere giustizia.

Caro Professore,

a mio avviso l’istituto poteva procedere con una integrazione piuttosto che licenziarla.

In effetti il suo diploma non risulterebbe abilitante per la classe C450. Considerati i suoi titoli e la situazione anomala che si era creata, non certo per sua colpa, l’Istituto poteva agire diversamente, quantomeno per ragioni di opportunità.

Io farei comunque una diffida.

Saluti.
Avv. Pietro Cotellessa

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Si laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Bologna nel 2000. Dal 2005 è convenzionato con primaria Organizzazione Sindacale presso la quale svolge attività di consulenza. Nel 2007 consegue il Master di II° livello in « Diritto e Processo del Lavoro » presso l’Università La Sapienza di Roma. Convenzionato con l'avvocatura INPS e INAIL dal 2011 al 2013. Attento alla formazione ed all’aggiornamento professionale, ha frequentato diversi corsi di specializzazione soprattutto in ambito giuslavoristico. Svolge l’attività di avvocato su tutto il territorio nazionale.

Altri articoli interessanti