Agenzia delle Entrate, nuovo sito… ma vecchi servizi telematici

Con comunicato stampa del 14 dicembre è stato presentato ai cittadini il nuovo sito dell'Agenzia delle Entrate. Andiamo a vedere come funziona e le novità.

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato il nuovo sito, sulla falsa riga di tutti gli altri siti governativi la grafica è molto curata ed è di tipo responsive, secondo la lagica del mobile first. Si adatta cioè ad ogni dispositivo usato dall’utente: smartphone, desktop o tablet che sia. Nulla cambia invece sul fronte dei servizi telematici, che restano gli stessi di prima, anche se la parte più importante del cambiamento nel sito è sicuramente l’approccio all’utente, in quanto non si ragiona più per servizi o per adempimenti, ma per categoria di utenti. Questo permetterà di avere un a navigazione più snella, con servizi più facili da trovare e usare. Lo stesso approccio che si è avuto con la presentazione del nuovo sito INPS.

Il nuovo sito è stato presentato con comunicato stampa del 14 dicembre, pubblicato direttamente sulla nuova versione del portale, che ora ha un’aspetto decisamente più gradevole e ordinato.

Nuovo sito Agenzia delle Entrate, motore di ricerca intelligente

Come nel nuovo sito dell’INPS, anche in questo caso acquista notevole importanza la barra di ricerca, che si trova in alto a destra della home page del sito.

Si tratta, a detta del Fisco, di un motore di ricerca “intelligente”, che ha il compito di guidare il cittadino contribuente verso:

  • il servizio giusto;
  • i contenuti “tarati” sugli utenti e non sulle attività dell’Amministrazione;
  • aree tematiche con le informazioni sugli argomenti più attuali.

Il nuovo sito dell’Agenzia delle Entrate è stato realizzato da Sogei, con le linee guida di design per i siti delle Pa dell’Agid. L’approccio seguito per la realizzazione è quello del mobile first, per essere fruito in primis da dispositivi mobili.

Ricerca dinamica dei servizi telematici e divisione dei contenuti in 5 macro categorie

I servizi utilizzati più frequentemente dagli utenti saranno presenti direttamente nella home page. Tutti gli altri, possono essere ricercati tramite il motore di ricerca “intelligente”. Il motore di ricerca come detto sopra risponde in maniera dinamica alle parole chiave inserite e consente inoltre di impostare il filtro per tipologia di servizio o di utenza.

Quando si raggiungerà il servizio desiderato l’utente ha a disposizione una pagina con una breve scheda informativa e gli strumenti necessari per usarlo.

Cinque profili chiave

I cinque profili chiave individuati sono:

  • cittadini,
  • imprese,
  • professionisti,
  • intermediari,
  • enti e Pa.

Questi profili sono ben in evidenza nel menù presente nella prima pagina del portale. A ciascuno dei 5 profili vengono forniti informazioni e servizi specifici. Inoltre le sono tarati sulle esigenze informative dei cittadini, per esempio: le nuove aree tematiche in home page (“casa”, “canone tv”, “se l’Agenzia ti scrive”, ecc.) che raccolgono in un unico contenitore le principali informazioni, guide e approfondimenti sui temi più “cliccati” o attuali.

Per i più esperti invece vi sono risorse dedicate, quali: provvedimenti, documenti di prassi, modelli, software e specifiche tecniche.

In primo piano infine le ultime novità fiscali, i link alle pagine social Facebook, Twitter e You Tube. Inoltre i servizi “l’Agenzia comunica” (con la sala stampa, le guide fiscali e le riviste telematiche dell’Agenzia), il link a Agenzia delle entrate – Riscossione e al sito sulla dichiarazione precompilata.

Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo. Specializzando in Sicurezza sul Lavoro. Esperto Web.

Altri articoli interessanti

I commenti sono chiusi.