Bonus Pubblicità: ecco il modello per la richiesta telematica

Il Dipartimento per l'informazione e l'editoria ha pubblicato il modello per il Bonus Pubblicità 2018. Ecco come e quando inviare la domanda.

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +

Il Dipartimento per l’informazione e l’editoria ha pubblicato il modello per la richiesta telematica per il Bonus Pubblicità 2018. Per poter usufruire del credito d’imposta per gli investimenti pubblicitari, la comunicazione dovrà essere effettuata esclusivamente in via telematica attraverso il portale web dell’Agenzia delle Entrate.

Ma vediamo insieme come presentare la domanda per il bonus pubblicità, quali sono i modelli da utilizzare e quali sono i documenti necessari per richiedere il bonus.

Bonus Pubblicità 2018: scadenze

Per poter presentare la domanda di bonus per il 2018, gli interessati dovranno tener a mente due date di scadenze diverse. Infatti, per coloro che dovranno far richiesta per gli investimenti in pubblicità esclusivamente sulla stampa quotidiana e periodica anche online effettuati dal 24 giugno 2017 al 31 dicembre 2017possono inviare la propria domanda di richiesta dal 22 settembre al 22 ottobre 2018.

Per coloro che hanno effettuato investimenti pubblicitari su stampa quotidiana e periodica anche online e sulle emittenti radio/televisive nell’anno 2018 possono richiedere la fruizione del bonus investimenti pubblicitario 2018, dal 1° al 31 gennaio 2019.

LEGGI ANCHE: Bonus Pubblicità 2018: testo del Decreto attuativo pubblicato in Gazzetta

Il modulo pubblicato dal Dipartimento per l’informazione e l’editoria, potrà essere utilizzato esclusivamente per presentare:

  • la Comunicazione per l’accesso al credito d’imposta;
  • la Dichiarazione sostitutiva relativa agli investimenti effettuati.

Va ricordato che il modello della domanda di richiesta del credito d’imposta, dovrà essere presentato esclusivamente in via telematica tramite i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate all’interno dell’area riservata.

Come presentare il modello di domanda per il bonus pubblicità 2018

Come già anticipato, sarà possibile presentare la domanda di bonus pubblicità 2018 esclusivamente in via telematica.Tutte le altre modalità di invio renderanno la richiesta nulla. Ma vediamo come presentarlo correttamente.

Le modalità consentite per la presentazione della domanda di richiesta del bonus sono differenti. Infatti, per i soggetti abilitati ai servizi telematici dell’Agenzia dell’Entrata, possono presentare la propria richiesta personalmente.

Per coloro che fanno parte di un gruppo societario, la richiesta dovrà essere effettuata da una società appartenente al gruppo societario. Infine, sarà possibile presentare la domanda di fruizione del bonus investimenti pubblicitario 2018, tramite gli intermediari specializzati, ossia:

  • Professionisiti;
  • Associazioni di categoria;
  • Caf;
  • Altri soggetti abilitati.

In caso di presentazione di più richieste, sarà considerata valida l’ultima comunicazione trasmessa entro le date di scadenze precedentemente indicate.

Come compilare il modulo per il bonus pubblicità 2018

La compilazione del modulo per il bonus pubblicità è abbastanza semplice. Infatti, bisognerà indicare il tipo comunicazione:

  • Comunicazione per l’accesso al credito d’imposta;
  • Dichiarazione sostitutiva relativa agli investimenti effettuati.

Successivamente verrà richiesto di inserire i dati del soggetto beneficiario e la dimensione e tipologia della società. Per le persone fisiche va indicato solo il nome, cognome, data di nascita e codice fiscale.

Nel riquadro dei Dati degli investimenti e del credito richiesto, bisogna indicare l’anno di riferimento degli investimenti effettuati in pubblicità e l’ammontare degli investimenti effettuati o da effettuare tramite i diversi mezzi di informazione:

  • Stampa;
  • Emittenti televisive e radiofoniche locali
  • Online

Nel caso in cui l’ammontare degli investimenti effettuati è superiore a 150.000 euro, il soggetto è tenuto a presentare il documento che attesti l’iscrizione negli elenchi dei fornitori e prestatori di servizi non soggetti a tentativo di infiltrazione mafiosa.

Inoltre, è obbligato ad indicare nel modello della domanda di  richiesta del Bonus Pubblicità 2018, tutti i soggetti sottoposti alla verifica antimafia. Oltre al codice fiscale di tali soggetti, bisognerà indicare anche i relativi codici di qualifica.

Modello domanda bonus pubblicità

Disponibile il modello per la comunicazione telematica di domanda di Bonus pubblicità.

DPCM 16 maggio 2018, n. 90
» 120,0 KiB - 930 hits - 26 luglio 2018

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679
Condividi.