NASpI anticipata: come fruire dell’esenzione IRPEF per cooperative

Come ottenere la NASpI anticipata senza le ritenute IRPEF da parte dell'INPS? La risposta in un provvedimento dell'Agenzia delle Entrate.


NASpI anticipata e esenzione IRPEF: come beneficiare della non imponibilità Irpef dell’intero importo ricevuto a titolo di NASpI anticipata per acquisto di quote di cooperative? Ebbene, il lavoratore interessato al riconoscimento dell’esenzione, deve presentare all’Inps, a pena di decadenza, domanda di anticipazione dell’indennità disoccupazione in via telematica entro 30 giorni dalla data di sottoscrizione di una quota di capitale sociale della cooperativa.

Inoltre, lo stesso è tenuto ad allegare alla domanda di anticipazione, con le modalità individuate dall’Inps, una serie di documenti tra cui un’attestazione di avvenuta iscrizione della cooperativa nel registro delle imprese presso la Camera di commercio.

A stabilirlo è l’Agenzia delle Entrate, con il Provvedimento del 17 giugno 2021, firmato dal direttore dell’Agenzia delle entrate, Ernesto Maria Ruffini.

NASpI anticipata: cos’è e come funziona

La NASpI consiste in un sussidio di disoccupazione mensile, con la finalità di fornire una tutela di sostegno al reddito ai lavoratori con rapporto di lavoro subordinato che hanno perso involontariamente il lavoro.

Il lavoratore in disoccupazione ha diritto a ricevere l’anticipo NASpI in un’unica soluzione, ovvero la corresponsione delle mensilità di NASpI rimanenti liquidate anticipatamente, in un’unica soluzione. La Naspi anticipata può essere usata per l’avvio di una nuova attività fra cui:

la sottoscrizione di una quota di capitale sociale di una cooperativa; nella quale il rapporto mutualistico ha a oggetto la prestazione di attività lavorative da parte del socio

In questo caso la normativa prevede che l’importo di Naspi anticipata sia detassato ai fini IRPEF.

NASpI anticipata e esenzione IRPEF: cosa fare

Il lavoratore deve presentare all’Inps domanda di anticipazione entro 30 giorni dalla data di sottoscrizione di una quota di capitale sociale della cooperativa.

Inoltre, lo stesso è tenuto ad allegare alla domanda di anticipazione, con le modalità individuate dall’Inps, i seguenti documenti:

  • attestazione di avvenuta iscrizione della cooperativa nel registro delle imprese e nell’Albo nazionale delle Coop;
  • stralcio dall’elenco dei soci corredato da una dichiarazione del presidente della cooperativa, che attesta l’avvenuta iscrizione dell’interessato e l’attività a lui assegnata;
  • dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, in cui il richiedente dichiara di destinare l’intero importo percepito al capitale sociale della cooperativa interessata. L’acquisto della quota di Coop deve essere acquistato entro il termine per la presentazione della dichiarazione relativa all’anno di imposta.

NASpI anticipata senza applicazione delle ritenute IRPEF

Alla luce di quanto appena affermato, l’Inps, erogatore della NASpI, non applicherà le ritenute alla fonte sulle somme erogate; inoltre certificherà, in qualità di sostituto d’imposta, la corresponsione di tali trattamenti utilizzando gli appositi campi che saranno riservati nel modello di Certificazione unica.

Agenzia delle Entrate – Provvedimento del 17 giugno 2021

Alleghiamo di seguito il testo del provvedimento dell’Agenzia Entrate.

download   Ag. Entrate - Provvedimento del 17 giugno 2021
       » 410,5 KiB - 23 download