Redditi 2018: ecco i nuovi modelli di dichiarazione definitivi

Redditi 2018: l'Agenzia delle Entrate ha pubblicato i moduli dichiarativi definitivi e le relative istruzioni per la dichiarazione dei redditi di persone fisiche, società di persone e di capitali, enti commerciali e non. In questo articolo vediamo i dettagli su come scaricarli e le novità per il 2018.

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +

Redditi 2018: l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato i nuovi modelli di dichiarazione definitivi per il periodo di imposta 2017. I nuovi modelli fiscali approvati dunque, con provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate, sono quelli relativi ai Redditi per le persone fisiche (PF), gli enti non commerciali (ENC), le società di persone (SP) e le società di capitali (SC) e la modulistica IRAP e CNM.

I suddetti modelli fiscali con le relative istruzioni, sono da usare nelle prossime dichiarazioni dei redditi 2018, per il periodo d’imposta 2017. Tra le principali novità di quest’anno, troviamo l’introduzione di una sezione per gli affitti brevi oltre ad alcune variazioni che interessano le detrazioni per il rischio sismico. Ma vediamo quindi nel dettaglio quali sono i modelli dichiarativi rilasciati e quali sono le principali novità a riguardo.

Redditi 2018, i modelli di dichiarazione definitivi

Con un comunicato stampa del 30 gennaio 2018 l’Agenzia delle Entrate rende noto di aver rilasciato i nuovi modelli dichiarativi ufficiali per il periodo di imposta 2017. Ovviamente questi modelli possono essere scaricati gratuitamente sul sito del Fisco, assieme alle istruzioni:

  • Perone fisiche Redditi PF 2018. Si tratta del modello fiscale da utilizzare per le persone fisiche e per la presentazione dei redditi percepiti nel 2017.
  • Società di persone Redditi SP 2018. Tale modello è utilizzato per la presentazione dei redditi delle società semplici, in nome collettivo e in accomandita semplice.
  • Enti non commerciali Redditi 2018 ENC. E’ il modello che utilizzano gli enti non commerciali e residenti nel territorio italiano per i redditi percepiti nel 2017. Può essere utilizzato anche dai soggetti non residenti ed equiparati agli enti non commerciali italiani.
  • Società di capitali Redditi 2018 SC. Il modello vale per le dichiarazioni dei redditi percepiti nel 2017 per società di capitali e anche gli enti commerciali sul territorio italiano.

Leggi anche: 730/2018, Certificazione Unica CU 2018, IVA 2018 e 770/2018 in formato pdf

Le novità dei nuovi modelli dichiarativi

Nei suddetti nuovi modelli di dichiarazione dei redditi 2018 troviamo alcune importanti novità come:

  • Nuovi residenti: possibilità di optare per il regime fiscale agevolativo per nuovi residenti;
  • affitti brevi e cedolare secca: nel modello Redditi PF è stata inserita l’area dedicata agli affitti sotto i 30 giorni di immobili ad uso abitativo;
  • Detrazioni rischio sismico: in sostanza è la possibilità di inserimento delle detrazioni per le spese sostenute in una unità immobiliare a seguito di interventi antisismici;
  • inserimento di un nuovo prospetto per la trasmissione telematica delle operazioni Iva. Stiamo parlando della Comunicazione art.4- D.M del 04 agosto 2016;
  • infine nuove modalità per la determinazione del reddito d’impresa. Sarà possibile, infatti, avvalersi del criterio di cassa nel caso di contabilità semplificate;
  • Super ammortamento e iper ammortamento: nei quadri relativi al calcolo del reddito d’impresa sono state inserite apposite “variazioni in diminuzione” per  quote di ammortamento e dei canoni di leasing;

E’ possibile trovare i nuovi modelli Redditi 2018 qui: Agenzia Entrate

Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Laureata in economia e commercio con una tesi in Organizzazione e Gestione delle Risorse Umane, si occupa della redazione di contenuti economici da oltre 4 anni.

Altri articoli interessanti

I commenti sono chiusi.