Variazioni Aspi e mini-Aspi, nuova procedura telematica

L'Inps rende nota l’attivazione di una nuova procedura telematica per la comunicazione di variazioni riguardanti le prestazioni di Aspi e mini-Aspi

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +

Con messaggio n. 5430 del 18 giugno 2014 l’Inps rende nota l’attivazione di una nuova procedura telematica che permetterà al cittadino di comunicare all’Istituto variazioni riguardanti le prestazioni di Aspi e mini-Aspi.

Oltre agli eventi che potevano essere comunicati in formato cartaceo tramite i modelli ASPI-COM (Mod. SR137) e mini ASPI-COM (Mod. SR138) in sostituzione del vecchio modello DS56 bis, cioè tutti gli eventi che nel corso della fruizione della prestazione hanno effetto sul diritto, la misura e la durata delle suddette prestazioni potranno essere comunicati anche altri dati che riguardano il beneficiario.

In particolare mediante una comunicazione ASPI-COM sono possibili due tipologie di comunicazione:

  • Variazione indirizzo e/o modalità di pagamento. Con questo tipo di comunicazione si possono comunicare una o più variazioni di una precedente domanda AspI inerenti al Domicilio/Residenza, Indirizzo e-mail, Recapito telefonico, Modalità di pagamento, Codice IBAN nel caso in cui la modalità di pagamento sia stata modificata da bonifico domiciliato presso Poste Italiane in riscossione tramite accredito su conto corrente bancario o postale, o nel caso di variazione di un precedente IBAN;
  • Eventi che influiscono sul pagamento della prestazione in relazione a:
    • Lavoro autonomo:
      • Inizio attività e reddito presunto;
      • Svolgimento di attività già avviata e reddito presunto;
      • Variazione del reddito derivante dall’attività;
      • Reddito effettivo percepito per un determinato anno dall’attività precedentemente comunicata;
    • Pensione: Presentazione della domanda di pensione non INPS;
    • Espatrio: Inizio ed eventuale fine dell’espatrio;
    • Malattia: Inizio ed eventuale fine della malattia;
    • Ricovero in ospedale: Inizio ed eventuale fine del periodo di ricovero;
    • Maternità: Inizio ed eventuale fine del periodo della maternità;
    • Servizio civile: Inizio ed eventuale fine del periodo di prestazione del servizio;
    • Lavoro subordinato: Inizio ed eventuale fine del periodo di attività.

Anche i modelli ASpI-COM (Mod.SR137) e mini ASpI-COM (Mod.SR138) dovrà avvenire, a regime, esclusivamente in via telematica attraverso uno dei consueti canali:

  • WEB – servizi telematici accessibili direttamente dal cittadino tramite PIN attraverso il portale dell’Istituto;
  • contact center integrato – n. 803164 da telefono fisso e n. 06164164 da cellulare;
  • patronati/intermediari dell’Istituto – attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi.

E’ comunque previsto un periodo transitorio di due mesi durante il quale continuerà ad essere ammessa la presentazione dei modelli ASPI-COM e mini ASPI-COM con le consuete modalità, cioè tramite i modelli che alleghiamo in seguito da compilare e consegnare a mano presso gli sportelli INPS.

Modello ASpI-com SR137
» 84,8 KiB - 2.044 hits - 25 giugno 2014

Modello ASpI-com SR138
» 82,9 KiB - 934 hits - 25 giugno 2014

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo.

Altri articoli interessanti