Gestione dei voucher nel periodo transitorio, istruzioni INPS

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


Istruzioni INPS per la gestione dei voucher nel periodo transitorio 17 marzo / 31 dicembre 2017 per i buoni lavoro acquistati fino al 17 marzo 2017

L’Inps con messaggio n. 1652 del 14 aprile 2017, ha fornito le istruzioni operative per la gestione dei voucher nel periodo transitorio, ovvero per il periodo che va dal 18 marzo scorso al 31 dicembre 2017, per i soli buoni lavoro per lavoro accessorio acquistati fino al 17 marzo 2017.

Come noto con il Decreto legge 17 marzo 2017, n. 25 il Governo ha disposto l’abolizione dei voucher e del lavoro occasionale di tipo accessorio. Il D.l. 25/2017 “Disposizioni urgenti per l’abrogazione delle disposizioni in materia di lavoro accessorio nonché per la modifica delle disposizioni sulla responsabilità solidale in materia di appalti”, pubblicato in Gazzetta Ufficiale e entrato in vigore lo stesso giorno, ha abrogato gli articoli 48, 49 e 50 del D. lgs. 81/2015 relativi alla disciplina del lavoro accessorio.

Il messaggio INPS è arrivato solo ora, ma avevamo già visto la disciplina della gestione dei voucher nel periodo transitorio, grazie ad una nota del Ministero del Lavoro, il quale aveva dovuto chiarire alcuni aspetti lacunosi dovuti alla fretta con cui era stato emanato il Decreto di abolizione del lavoro accessorio.

Leggi anche: Abolizione dei voucher, cosa fare nel periodo transitorio

Gestione dei voucher nel periodo transitorio, istruzioni INPS

A seguito della suddetta abolizione dei voucher e del lavoro accessorio tutti i buoni lavoro acquistati entro il 17 marzo 2017 sarà possibile per i datori di lavoro procedere all’utilizzo e alla comunicazione delle prestazioni lavorative, che dovranno essere svolte non oltre il termine ultimo del 31 dicembre 2017. Quindi non sarà possibile registrare tramite la procedura telematica del lavoro accessorio prestazioni lavorative in assenza di buoni lavoro se non acquistati entro il 17 marzo 2017.

La riscossione da parte del prestatore potrà avvenire secondo i termini e le modalità precedenti all’abrogazione:

  • entro 24 mesi dalla data di emissione per i voucher postali;
  • entro 12 mesi per i voucher distribuiti dai tabaccai abilitati e Banche popolari.

Rimborso dei voucher acquistati entro il 17 marzo, ma pagati successivamente

L’INPS comunica che i voucher telematici, i cui versamenti sono stati effettuati con bollettino postale, bonifico, F24 e portale dei pagamenti, successivamente al 17 marzo 2017, non possono essere utilizzati e verranno, pertanto, rimborsati a cura delle strutture territoriali dell’INPS, dopo la verifica del regolare pagamento. Poiché sarà necessario predisporre un apposito applicativo informatico, l’INPS si riserva di rilasciare un futuro messaggio con il quale fornirà indicazioni per la gestione e le modalità dei rimborsi.

Bando Regione Toscana Pronto Badante

Fino al 31 dicembre 2017 si potranno usare i voucher acquistati dalla Regione Toscana entro la data del 17 marzo 2017 per l’esecuzione del progetto regionale “Pronto Badante”, in attuazione della Convenzione per la fornitura di buoni lavoro per l’esecuzione del progetto regionale “Pronto Badante”, approvata con Determinazione presidenziale n. 8 del 2 aprile 2015 e rinnovata con Determinazione presidenziale n. 63 del 7 marzo 2017.

Ulteriori istruzioni per i voucher acquistati con bollettino postale

L’INPS comunica infine ulteriori istruzioni per le proprie sedi territoriali in merito ai voucher acquistati con bollettino postale; per approfondimenti invitiamo a leggere il Messaggio n. 1652 allegato in fondo a questo articolo.

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo. Specializzando in Sicurezza sul Lavoro. Esperto Web.

Altri articoli interessanti