INPS: contributi dovuti per il 2015 da artigiani e commercianti

L'INPS rende note le aliquote contributive per il calcolo dei contributi dovuti dagli artigiani e dagli esercenti attività commerciali per il 2015.

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +


Con circolare numero 26 del 4 febbraio 2015 l’INPS rende note le aliquote contributive per il calcolo dei contributi dovuti dagli artigiani e dagli esercenti attività commerciali per il 2015.

Dal 1 gennaio 2012, le aliquote contributive pensionistiche di finanziamento e di computo delle gestioni pensionistiche dei lavoratori artigiani e commercianti iscritti alle gestioni autonome dell’INPS sono incrementate dell’ 1,3 % e successivamente dello 0,45 % ogni anno fino a raggiungere il livello del 24 per cento.

Quindi le aliquote contributive per il finanziamento delle gestioni pensionistiche dei lavoratori artigiani e commercianti, per l’anno 2015, sono pari alla misura del 22,65 %.

Anche per il 2015 trova applicazione l’aliquota ridotta del 50 % per tutti gli artigiani e commercianti ultra sessantacinquenni pensionati ma ancora in attività lavorativa. Inoltre per gli iscritti a dette gestioni, con età inferiore ai 21 anni trovano ancora applicazione le agevolazioni stabilite n. 233/90.

Per i soli commercianti è stato prorogato anche al 2015 l’obbligo di versamento dell’aliquota aggiuntiva dello 0,09% ai fini dell’indennizzo per la cessazione definitiva dell’attività commerciale. E’ inoltre dovuto un aumento mensile pari a 0,62 € mensili per far fronte alla gestione della maternità per artigiani e commercianti.

Contribuzione IVS sul minimale di reddito

ArtigianiCommercianti
titolari di qualunque età e coadiuvanti / coadiutori di età superiore ai 21 anni22,65 %22,74 %
coadiuvanti / coadiutori di età non superiore ai 21 anni19,65 %19,74 %

La riduzione contributiva al 19,65 % (artigiani) e 19,74% (commercianti)  è applicabile fino a tutto il mese in cui il collaboratore interessato compie i 21 anni. In conseguenza di quanto sopra, il contributo calcolato sul reddito “minimale” risulta così suddiviso:

ArtigianiCommercianti
titolari di qualunque età e coadiuvanti / coadiutori di età superiore ai 21 anni3.529,06 (3.521,62 IVS + 7,44 maternità)3.543,05 (3.535,61 IVS + 7,44 maternità
coadiuvanti / coadiutori di età non superiore ai 21 anni3.062,62 (3.055,18 IVS + 7,44 maternità)3.076,61 (3.069,17  IVS + 7,44 maternità)

Per i periodi inferiori all’anno solare, il contributo sul “minimale” rapportato a mese risulta pari a:

ArtigianiCommercianti
titolari di qualunque età e coadiuvanti / coadiutori di età superiore ai 21 anni294,09 (293,47 IVS + 0,62 maternità)295,25 (294,63  IVS +0,62 maternità)
coadiuvanti / coadiutori di età non superiore ai 21 anni255,22 (254,60 IVS + 0,62 maternità)256,38 (255,76  IVS + 0,62 maternità)

Contribuzione IVS sul reddito eccedente il minimale

scaglione di redditoArtigianiCommercianti
titolari di qualunque età e coadiuvanti / coadiutori di età superiore ai 21 annifino a 46.123,0022,65 %22,74 %
da 46.123,0023,65 %23,74 %
coadiuvanti / coadiutori di età non superiore ai 21 annifino a 46.123,0019,65 %19,74 %
da 46.123,0020,65 %20,74 %

Massimale imponibile di reddito annuo

lavoratori con anzianità contributiva al 31 dicembre 1995
ArtigianiCommercianti
titolari di qualunque età e coadiuvanti / coadiutori di età superiore ai 21 anni17.719,00 (46.123,00*22,65% +30.749,00*23,65%)17.788,18 (46.123,00*22,74 % +30.749,00*23,74%)
coadiuvanti / coadiutori di età non superiore ai 21 anni15.412,84 (46.123,00*19,65% +30.749,00*20,65%15.482,02 (46.123,00*19,74% +30.749,00 *20,74%

 

Lavoratori privi di anzianità contributiva al 31 dicembre 1995, iscritti con decorrenza gennaio 1996 o successiva
ArtigianiCommercianti
titolari di qualunque età e coadiuvanti / coadiutori di età superiore ai 21 anni23.265,40 (46.123,00*22,65% +54.201,00*23,65%23.355,69 (46.123,00*22,74 % +54.201,00*23,74%
coadiuvanti / coadiutori di età non superiore ai 21 anni20.255,68 (46.123,00*19,65% +54.201,00*20,65%20.345,97

(46.123,00*19,74% +54.201,00*20,74%

Circolare INPS numero 26 del 04-02-2015 (101,5 KiB, 671 download)
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo. Specializzando in Sicurezza sul Lavoro. Esperto Web.

Altri articoli interessanti