Sospensione delle visite fiscali d’ufficio nelle zone colpite dal terremoto

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


Con messaggio 4274 del 2016 l'INPS ha comunicato la sospensione delle visite fiscali d'ufficio nelle zone colpite dal terremoto.

Qualche giorno prima dell’ultima grave scossa di terremoto che ha colpito prevalentemente Umbria e Marche alle 7 e 40 del 30 ottobre l’INPS ha rilasciato un messaggio sulle visite fiscali d’ufficio nelle zone colpite dal terremoto.

Si tratta del Messaggio n. 4274 del 24 ottobre ed è stato rilasciato dall’Istituto in merito agli eventi sismici del 24 agosto 2016 che si sono verificati nei territori delle province di Rieti, Ascoli Piceno, Fermo, Macerata, L’Aquila, Teramo, Perugia e Terni.

Sospensione delle visite fiscali d’ufficio disposte dall’INPS nelle zone del terremoto

In particolare l’INPS ha comunicato che in seguito agli eventi sismici del 24 agosto nei territori su elencati, in considerazione della situazione di grave emergenza e di precarietà logistica dei soggetti residenti nei comuni di cui al D. Legge 189/2016 sono sospese le visite fiscali disposte d’ufficio dall’Istituto, nei casi di incapacità temporanea al lavoro per malattia, nei confronti dei lavoratori residenti nelle suddette zone che hanno diritto alla tutela previdenziale da parte dell’Inps.

L’INPS ricorda che si tratta di una procedura automatizzata, in uso presso l’Istituto che assegna le visite mediche di controllo domiciliare in modo casuale. Tale procedura è stata quindi modificata in modo da escludere gli accertamenti d’ufficio nelle aree interessate.

Nel caso in cui la visita fiscale è richiesta dal datore di lavoro e quindi debba comunque essere espletata, si farà riferimento alle indicazioni fornite dal lavoratore nel certificato medico in merito alla provvisoria reperibilità.

Quindi i lavoratori costretti a risiedere temporaneamente in alloggi diversi al proprio domicilio che si assentino dal lavoro a causa di malattia dovranno fornire al medico che redige il certificato le relative indicazioni utili ai fini della reperibilità.

Riteniamo che le stesse indicazioni valgano anche per il nuovo terremoto con epicentro fra Norcia e Preci del 30 ottobre, vi saranno comunque nuove indicazioni da parte del Governo e successivamente dall’INPS relativamente ai nuovi territori da escludere dal suddetto sistema di visite fiscali INPS casuali generate automaticamente.

  Messaggio INPS 4274 del 24-10-2016 (85,3 KiB, 178 download)
Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo. Specializzando in Sicurezza sul Lavoro. Esperto Web.

Altri articoli interessanti