Concorso Allievi Finanzieri per 1250 posti: bando in uscita, ecco le anticipazioni

II bando uscirà ufficialmente il 16 settembre, ma già è possibile dare alcune informazioni sul concorso Allievi Finanzieri 2022.


Un altro concorso è in arrivo in un 2022 molto ricco di opportunità di inserimento tramite selezioni pubbliche. Questa volta si tratta del nuovo concorso Allievi Finanzieri per l’anno in corso: appare opportuno parlarne di seguito perché sono previste le assunzioni di ben 1250 candidati, che potranno essere integrate nel personale della Guardia di Finanza. Secondo le previsioni più aggiornate, la data di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del bando di selezione dovrebbe essere il prossimo 16 settembre.

Ricordiamo brevemente che il personale della Guardia di Finanza è suddiviso in due aree. Da un lato abbiamo il contingente ordinario, ovvero il personale utilizzato per le attività a terra e che comprende la maggioranza dei finanzieri – incluso il Servizio Aereo della Guardia di Finanza. Dall’altro lato invece il contingente di mare, in cui è il personale utilizzato per il servizio navale della GdF.

Le 1250 assunzioni legate allo svolgimento del concorso Allievi Finanzieri saranno molto probabilmente distribuite tra i due contingenti. I primi dettagli sulla selezione.

Leggi anche: concorsi pubblici in uscita

Concorso Allievi Finanzieri 2022: posti anche per i civili

Abbiamo accennato al fatto che questa selezione prevede l’assunzione di circa 1250 figure, ma chiaramente per la conferma definitiva dovremo attendere il giorno di pubblicazione del bando in GU. Intanto però possiamo fare alcune considerazioni sui posti disponibili e, in particolare, possiamo indicare che alcune categorie di candidati avranno la possibilità di svolgere il concorso Allievi Finanzieri 2022 tramite una sorta di canale preferenziale. Tra questi di certo:

  • i VFP1 (in servizio da almeno 7 mesi, in congedo o in rafferma), ovvero i militari Volontari in Ferma Prefissata di un anno;
  • i VFP4 (in servizio o in congedo), ovvero i Volontari in Ferma Prefissata di 4 anni.

Ma il concorso militare è aperto anche ai civili perciò il resto dei posti a concorso (in totale almeno 1.250) sarà disponibile e destinato ai cittadini italiani con i requisiti previsti dalla selezione. Da notare in particolare che, per quanto attiene al contingente di mare della Guardia di Finanza, dovrebbe essere inclusa la possibilità di conseguire tre diverse specializzazioni: Nocchiere, Motorista Navale e Operatore di Sistema. Sicuramente si tratta di informazioni molto utili per chi intende svolgere questo percorso professionale.

Ricordiamo altresì che la Scuola Allievi Finanzieri rappresenta una struttura della Guardia di Finanza, che ha la funzione di fornire l’addestramento iniziale alle reclute del corpo e ha sede a Bari.

Quali sono i possibili requisiti d’accesso

Diamo anche un’occhiata ai requisiti d’accesso al concorso Allievi Finanzieri, o quanto meno alle caratteristiche generali che saranno presumibilmente richieste ai candidati:

  • cittadinanza italiana;
  • pieno godimento dei diritti civili e politici;
  • maggiore età e non aver superato il giorno di compimento dei 26 anni alla data di scadenza del termine per fare domanda (in base alla data di pubblicazione del bando probabilmente il 16 ottobre);
  • diploma di maturità che permetta l’iscrizione ai corsi per l’ottenimento del diploma universitario.

Lo ribadiamo per chiarezza: tutti i requisiti saranno poi ufficializzati nel bando di concorso, che sarà pubblicato tra alcune settimane. Perciò anche su questo punto seguiranno ovviamente nostri aggiornamenti.

Quali saranno le prove d’esame al concorso Allievi Finanzieri 2022?

Sulla scorta di quelle che sono state le precedenti selezioni e concorsi pubblici per Allievi Finanzieri, è poi probabile che le prove d’esame non saranno molto diverse da quelle passate – conservando anzi la struttura tipica. Pertanto vi potrà essere un iter strutturato nel modo seguente:

  • una prova preselettiva scritta. Si tratta di fatto di una prima ‘scrematura’ dei candidati, che è caratterizzata da più quesiti a risposta multipla;
  • test di efficienza fisica;
  • verifica del possesso dei requisiti psicofisici e attitudinali;
  • valutazioni dei titoli di ciascun candidato.

Probabile altresì lo step di accertamento dell’idoneità al servizio “Anti Terrorismo e Pronto Impiego (A.T.P.I.)”, ma esclusivamente per coloro che concorreranno per i posti messi in palio.

Argomenti

⭐️ Segui Lavoro e Diritti su Google News, Facebook, Twitter o via email