Concorso Agenzia Entrate 2021 per 2320 posti: al via la prova attitudinale

Al via il Concorso Agenzia Entrate 2021 per il rinnovo della struttura dell'Amministrazione finanziaria, con l'inserimento di 2420 persone.


Il Concorso dell’Agenzia delle Entrate 2021 per la selezione di 2320 posti comincia lunedì, 20 dicembre, con la prova scritta oggettiva attitudinale; il concorso pubblico si concluderà con l’assunzione di 2320 funzionari con profilo amministrativo-tributario. L’inizio degli esami scatterà nello stesso giorno in tutte le sedi predisposte in varie regioni e le prove proseguiranno fino al 22 dicembre.

I candidati devono presentarsi, presso la sede d’esame, nel giorno e nell’orario indicati nel calendario pubblicato lo scorso 26 novembre, muniti di: green pass e autodichiarazione Covid da firmare sul posto e di un documento di riconoscimento valido.

Tutte le informazioni, compresi i piani operativi relativi alle sedi della prova oggettiva attitudinale, sono disponibili sul sito internet dell’Agenzia alla pagina dedicata.

Concorso Agenzia delle Entrate 2021: due diversi bandi per 2320 posti + 100

Abbiamo accennato che si tratterà di una selezione imponente: in gioco l’assegnazione di posti di lavoro per 2320 tra funzionari tributari o data analyst; vi saranno poi altri 100 posti da assegnare con profilo informatico.

Il bando di concorso pubblicato il 13 agosto prevede l’assunzione di ben 2320 nuovi posti di funzionari per attività amministrativo-tributaria di cui:

  1. 370 posti per le Strutture Centrali (20 per attività di controllo di gestione, 10 per attività connesse alla protezione dei dati, 70 per attività legale, 220 per attività fiscale e 50 per attività
    di fiscalità internazionale)
  2. e 1950 per le Direzioni Regionali per attività amministrativo-tributaria.

Come accennato, per ambo i concorsi pubblici (data analyst e informatici), le candidature da parte degli interessati, dovevano essere presentate entro la scadenza del 30 settembre alle ore 23.59.

Inoltrata l’istanza, il sistema informatico faceva avere al candidato un messaggio di posta elettronica ad hoc, contenente la conferma dell’effettiva acquisizione dell’istanza: è obbligatorio però avere un indirizzo PEC personale.

Concorso Agenzia delle Entrate 2021: la suddivisione dei posti disponibili

Con il primo bando è stato dunque avviato l’iter di concorso pubblico per la terza area funzionale, fascia retributiva F1 con l’assunzione a tempo indeterminato di 2320 funzionari per attività amministrativo-tributaria. Ecco di seguito come è organizzata l’assegnazione dei posti.

370 da impiegare presso le Strutture Centrali:

  • 1950 per le Direzioni Regionali per attività amministrativo tributaria;
  • 220 per attività fiscale;
  • 70 per attività legale;
  • 50 per attività di fiscalità internazionale;
  • 20 per attività di controllo di gestione;
  • 10 per attività connesse alla protezione dei dati.

altri 1950 saranno invece assegnati alle Direzioni Regionali per attività amministrativo tributaria.

download   Bando 2320 unità per attività amministrativo-tributaria
       » 180,5 KiB - 416 download

Bando Agenzia Entrate 100 posti da informatici

Con il secondo bando, abbiamo una selezione pubblica per la terza area funzionale, fascia retributiva F1, che prevede l’assunzione a tempo indeterminato di 100 funzionari informatici. Ecco in che modo sono suddivisi i posti disponibili:

  • 50 data scientist;
  • 25 analisti infrastrutture e sicurezza informatica;
  • 25 data analyst in ambito fiscale.
download   Bando 100 unità Funzionario informatico
       » 175,4 KiB - 168 download

Concorso Agenzia delle Entrate 2021: quali sono le prove di selezione?

Come è facilmente intuibile, lo svolgimento del concorso pubblico Agenzia delle Entrate 2021 avrà luogo nell’osservanza di tutte le regole di sicurezza sanitaria, previste per i concorsi pubblici nel periodo della pandemia. In particolare, l’iter di selezione sarà diviso in:

  • una prova scritta di tipo oggettivo-attitudinale;
  • una prova scritta di carattere tecnico-professionale;
  • un tirocinio teorico-pratico, a cui seguirà una valutazione delle attività dei tirocinanti in ufficio;
  • una prova orale finale.

Da ricordare infine che il 10% dei posti disponibili sarà assegnato ai dipendenti di ruolo dell’Agenzia delle Entrate, inclusi nella seconda area funzionale, se aventi i requisiti previsti.

Argomenti

⭐️ Segui Lavoro e Diritti su Google News, Facebook, Twitter o via email