Concorso Inps, come prepararsi al meglio per le prove d’esame

Ormai manca davvero poco allo svolgimento della prima prova scritta del Concorso Inps, come prepararsi al meglio per le prove d'esame? Vediamo in cosa consistono le prime due prove scritte e la prova orale, cosa studiare e alcuni libri consigliati per preparare le prove d'esame.

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +

Ormai manca davvero poco allo svolgimento della prima prova scritta del Concorso Inps, come prepararsi al meglio per le prove d’esame? La prima prova scritta del concorso analista Inps, si svolgerà il 27 e 28 febbraio 2018 presso la Fiera di Roma situata in via A. Gustave Eiffel (traversa Via Portuense), Ingresso Est – Roma.

Ricordiamo che qualche giorno fa l’INPS ha rilasciato ulteriori indicazioni sulle prove scritte del concorso, confermando che non vi sarà la pubblicazione della banca dati. Tutti i candidati sono invitati a presentarsi nei giorni e negli orari indicati nel diario della prova scritta. Vediamo insieme cosa studiare e come prepararsi al meglio per poter superare prima e seconda prova scritta e la prova orale di questo importante concorso pubblico.

Concorso Inps, come prepararsi: Materie d’esame

Come indicato nel bando, il concorso Analista Inps 2018, comprende due tipologie di prove scritte, una di tipo oggettivo-attitudinale, e una seconda di tipo tecnico-professionale. La prima prova scritta del concorso Inps 2018, consiste in 60 quesiti a risposta multipla. I quesiti saranno quindi di carattere psicoattitudinale, logica, inglese, informatica e cultura generale.

Durante lo svolgimento della prima prova scritta, è assolutamente vietato comunicare tra candidati, introdurre apparecchiature elettroniche che consentono di copiare, libri, appunti, etc. I candidati che non rispetteranno le regole stabilite dal bando, saranno automaticamente esclusi dal concorso.

Concorso Inps, come prepararsi per la seconda prova scritta

La seconda prova scritta del concorso, consiste in un quiz a risposta multipla sulle seguenti materie:

  • bilancio, pianificazione, programmazione e controllo;
  • contabilità pubblica;
  • organizzazione aziendale;
  • diritto amministrativo e costituzionale, civile e Penale;
  • diritto del lavoro e legislazione sociale;
  • analisi economica;
  • statistica e matematica attuariale;
  • scienza delle finanze
  • economia del lavoro.

Possono partecipare alla seconda prova scritta solo i candidati che hanno raggiunto un punteggio minimo di 21/30 nella prima prova scritta. Infine, vogliamo ricordare che i risultati di entrambe le prove scritte del concorso Analista Inps 2018, saranno pubblicati sul sito web dell’Inps nella sezione Avvisi, bandi e fatturazione.

Concorso Inps, come prepararsi per la prova orale

La prova orale verte sulle materie oggetto delle prove scritte e anche questa sarà valutata in trentesimi (punteggio minimo dell’orale: 21/30). Possono partecipare quindi alla prova orale sono i candidati che hanno raggiunto un punteggio minimo di 21/30 nella seconda prova scritta. Successivamente quindi sarà stilata una graduatoria finale che sarà formata in base al punteggio complessivo ottenuto da ciascun candidato. Questo punteggio è dato dalla somma tra la media dei voti riportati nelle due prove scritte, il punteggio dei titoli e il voto riportato nella prova orale fino ad un massimo di 90 punti.

Concorso Inps, come prepararsi al meglio per superare le prove d’esame? Per prepararsi al meglio al concorso INPS e studiare correttamente tutti gli argomenti della prima prova scritta e delle successive prove scritta ed orale consigliamo l’acquisto dei seguenti testi.

Libri consigliati

Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Altri articoli interessanti

I commenti sono chiusi.