Concorso dirigenti scolastici: info utili su bando e prove

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


C'è tempo fino al 29 dicembre 2017 per poter presentare la domanda di partecipazione al nuovo concorso dirigenti scolastici 2018. Ecco alcune utili info.

C’è tempo fino al 29 dicembre 2017 per poter presentare la domanda di partecipazione al nuovo concorso dirigenti scolastici 2018.

A giorni saranno pubblicate anche le FAQ del concorso da parte del MIUR. Vediamo nel dettaglio quali sono i requisiti e tutte le altre informazioni essenziali per la partecipazione al concorso.

Concorso Dirigenti scolastici: I requisiti

Il bando di concorso pubblicato sulla gazzetta ufficiale del 29 novembre 2017, ha stabilito alcuni requisiti essenziali  per poter partecipare. Può partecipare al concorso dirigenti scolastici 2018, solo il personale docente delle istituzioni scolastiche ed educative statali assunti con contratto a tempo indeterminato.

Oltre a questo requisito, il bando di concorso stabilisce che, i docenti interessati alla partecipazione del concorso dovranno avere almeno 5 anni di esperienza presso l’istituzione pubblica. Tutti i partecipanti dovranno essere in possesso di un diploma di laurea magistrale o specialistica.

Tutti i candidati al concorso dirigenti scolastici devono essere in possesso di ulteriori requisiti stabiliti dal decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n. 487, ossia:

  • cittadinanza italiana;
  • età non inferiore agli anni 18;
  • nessuna condanna penale a proprio carico;
  • possesso dei diritti civili e politici.

Infine, i requisiti elencati in precedenza, devono essere posseduti da ogni candidato entro e non oltre la data di scadenza del termine della presentazione della domanda di partecipazione al concorso per dirigenti scolastici.

Come presentare domanda di partecipazione al concorso dirigenti scolastici 2017

La presentazione della domanda di partecipazione al concorso dirigenti scolastici 2018, dovrà essere presentata esclusivamente tramite la piattaforma del MIUR Polis.

Inoltre, tutti i candidati dovranno effettuare un pagamento di un diritto di segreteria del valore di 10 euro. Tale pagamento dovrà essere effettuato esclusivamente tramite bonifico.

Infine, bisogna precisare che, l’istanza di partecipazione potrà essere presentata tramite il sistema Polis entro e non oltre il 29 dicembre 2017 ore 14:00. 

Libri consigliati

Concorso Dirigenti scolastici 2018: Prove del concorso

Per il nuovo concorso per dirigenti scolastici annunciato dal MIUR, sono previste migliaia di domande di partecipazione. Quindi, visto il numero elevato di partecipati, il bando di concorso prevede lo svolgimento di una prova preselettiva così da ridurre il numero di partecipanti alle successive prove.

La prova preselettiva consiste in un test con cento quesiti a risposta multipla inerenti alle seguenti materie d’esame:

  • normativa riferita al sistema educativo di istruzione;
  • modalità di conduzione delle organizzazioni complesse;
  • processi di programmazione, gestione e valutazione delle istituzioni scolastiche;
  • organizzazione degli ambienti di apprendimento;
  • organizzazione del lavoro e gestione del personale scolastico;
  • valutazione ed autovalutazione del personale scolastico;
  • elementi di diritto civile e amministrativo;
  • sistemi educativi dei Paesi dell’Unione europea;
  • contabilità di Stato.

I candidati vincitori della prova preselettiva saranno convocati per lo svolgimento di una successiva prova scritta e una prova orale.

Prova scritta

La prova scritta del concorso dirigenti scolastici consiste in cinque quesiti a risposta aperta e due quesiti in lingua straniera.

Prova orale

Infine, la prova orale consisterà in un colloquio con la commissione esaminatrice, dove si valuterà la conoscenza delle materie d’esame della prima prove e successivamente si passerà alla verifica della conoscenza degli strumenti informatici e della lingua straniera scelta durante la compilazione della domanda di partecipazione.

Corso di formazione dirigenziale e di tirocinio selettivo

Coloro che supereranno la prova scritta e orale saranno ammessi, in base alla graduatoria formata tenendo conto anche dei titoli, al corso di formazione dirigenziale e di tirocinio selettivo per arricchire le proprie competenze professionali.

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Altri articoli interessanti